Google Play

Termini di servizio di Google Play

23 Gennaio 2017

1. Introduzione

Termini applicabili. Grazie per avere scelto di utilizzare Google Play. Google Play è un servizio fornito da Google Inc. ("Google", "noi" o "ci"), con sede in 1600 Amphitheatre Parkway, Mountain View, California 94043, Stati Uniti, ed è soggetto ai Termini di servizio di Google ("Termini di servizio di Google"). Google Play è un "Servizio", come definito nei Termini di servizio di Google, e i presenti Termini di servizio di Google Play sono termini aggiuntivi che regolano l'utilizzo di Google Play. L'utilizzo di Google Play e delle app (tra cui le Android Instant Apps), dei giochi, la musica, i film, i libri, le riviste o altri servizi di contenuti digitali (chiamati "Contenuti") disponibili tramite Google Play è soggetto ai presenti Termini di servizio di Google Play e ai Termini di servizio di Google (definiti collettivamente i “Termini”).

In caso di conflitto tra i Termini di servizio di Google Play e i Termini di servizio di Google, prevarranno i Termini di servizio di Google Play.

Affinché possa utilizzare il Google Play Store, è necessario che l'utente accetti i termini che seguono. Si prega di leggerli con attenzione. Qualora l'utente non dovesse comprendere i Termini o non accettasse qualsiasi loro parte, è pregato di non utilizzare il Google Play Store. Alcuni prodotti e funzioni potrebbero non essere disponibili in tutti i paesi. Per ulteriori informazioni, è possibile consultare il Centro assistenza di Google Play.

2. Fornitura di Google Play

Vendite dirette, per rappresentanza e di app. Quando l'utente acquista Contenuti su Google Play, effettua l'acquisto:

(a) direttamente da Google Commerce Limited (una "Vendita diretta");

(b) dal fornitore dei Contenuti (il "Fornitore"), dove Google agisce in qualità di rappresentante del Fornitore (una "Vendita per rappresentanza"); oppure

(c) nel caso delle app Android, dal Fornitore dell'app (una "Vendita di app").

Ogni volta che acquista dei Contenuti, l'utente stipula un contratto di vendita separato:

(d) con Google Commerce Limited (in caso di Vendita diretta) sulla base dei Termini (come applicabili);

(e) con il Fornitore dei Contenuti acquistati (nel caso di Vendite per rappresentanza) sulla base dei Termini (come applicabili); oppure

(f) con il Fornitore dei Contenuti acquistati (nel caso di Vendite di app).

Il contratto di vendita separato stipulato con il soggetto (e) o (f) sopra indicato (come applicabile) è complementare al contratto stipulato dall'utente con Google Inc. per l'utilizzo del Servizio (vale a dire ai presenti Termini di servizio di Google Play).

Nel caso delle Vendite per rappresentanza, la disposizione dei Termini di servizio di Google che stabilisce che i Termini di servizio di Google "non danno luogo ad alcun diritto di beneficiari terzi" non si applica all'utilizzo del Servizio da parte dell'utente.

Accesso ai Contenuti. L'utente può utilizzare Google Play per consultare, cercare, visualizzare e/o scaricare Contenuti per il proprio dispositivo mobile, per il computer o per altri dispositivi supportati ("Dispositivo"). La disponibilità dei Contenuti varia in base al paese, pertanto nel paese dell'utente potrebbero non essere disponibili tutti i Contenuti. Non tutti i Contenuti possono essere condivisi con i membri del gruppo Famiglia. Alcuni di questi Contenuti potrebbero essere offerti da Google, mentre altri potrebbero essere messi a disposizione da terze parti non affiliate a Google. Google non è responsabile dei Contenuti messi a disposizione su Google Play da una fonte diversa da Google e non li avalla.

3. Utilizzo di Google Play da parte dell'utente

Limitazioni di età. Per poter utilizzare Google Play, l'utente deve avere un account Google valido, nel rispetto delle limitazioni di età riportate di seguito. L'utente deve avere almeno 18 anni per poter essere gestore di un gruppo Famiglia su Google Play. L'utente non deve accedere a Google Play se gli è proibito ricevere o utilizzare il Servizio o qualsiasi Contenuto ai sensi delle leggi del paese in cui risiede o da cui accede a o utilizza Google Play. L'utente deve rispettare le eventuali restrizioni di età aggiuntive che possono essere applicabili all'utilizzo di specifiche funzioni o Contenuti specifici su Google Play.

Requisiti di utilizzo di base. Per poter utilizzare il Servizio, l'utente deve disporre di un Dispositivo che soddisfi i requisiti di sistema e di compatibilità per i Contenuti pertinenti (che potrebbero cambiare occasionalmente), di accesso a Internet attivo e di software compatibile. Questi fattori potrebbero incidere sulla possibilità di utilizzare il Servizio e sul rendimento del Servizio stesso. È responsabilità dell'utente soddisfare tali requisiti di sistema.

Costi applicati da terze parti.L'utente potrebbe incorrere in costi per l'accesso o per l'utilizzo di dati applicati da terze parti (quali il provider Internet o l'operatore di telefonia mobile) in relazione all'utilizzo e alla visualizzazione dei Contenuti e di Google Play. L'utente potrebbe incorrere in tali costi se, ad esempio, utilizza i servizi forniti tramite Google Play su o tramite servizi o dispositivi di terze parti. Tutti i costi in questione sono a carico dell'utente.

Aggiornamenti. L'utente potrebbe dover installare aggiornamenti di Google Play o software Google correlato che introduciamo occasionalmente per consentire di utilizzare Google Play e accedere a Contenuti o scaricarli. I Contenuti offerti da Google potrebbero talvolta comunicare con i server di Google per controllare la disponibilità di aggiornamenti dei Contenuti e delle funzionalità di Google Play, ad esempio correzioni di bug, patch, funzioni migliorate, plug-in mancanti e nuove versioni (collettivamente definiti "Aggiornamenti"). L'utilizzo dei Contenuti installati dall'utente richiede l'accettazione della ricezione di tali Aggiornamenti richiesti automaticamente. Se l'utente non accetta di ricevere tali Aggiornamenti a richiesta e ricezione automatica, è invitato a non utilizzare il Google Play Store e a non installare i Contenuti.

Google potrebbe aggiornare a una nuova versione qualsiasi sua app o qualsiasi app scaricata dall'utente su Google Play, senza tenere conto delle eventuali impostazioni di aggiornamento selezionate dall'utente nell'app Google Play o sul proprio Dispositivo, qualora Google stabilisca che l'aggiornamento risolva una vulnerabilità di sicurezza critica dell'app.

Informazioni sull'utente. Per poter accedere a determinati servizi o Contenuti su Google Play, all'utente potrebbe essere richiesto di fornire informazioni personali quali nome, indirizzo e dettagli di fatturazione. I dati raccolti, incluse le informazioni ottenute da terze parti, vengono condivisi tra Google e le società del gruppo ai fini del funzionamento del Servizio. Nelle norme sulla privacy di Google viene spiegata la nostra modalità di trattamento dei dati personali e di tutela della privacy degli utenti durante l'utilizzo di Google Play. Le informazioni fornite dall'utente a Google devono essere sempre precise, corrette e aggiornate. Google potrebbe dover comunicare ai Fornitori le informazioni personali dell'utente, quali il nome e l'indirizzo email, per consentire l'elaborazione delle transazioni dell'utente stesso e/o dei Contenuti offerti a quest'ultimo. Google ha concordato con i Fornitori un utilizzo di tali informazioni nel rispetto delle loro norme sulla privacy.

Se l'utente fa parte di un gruppo Famiglia su Google Play, i membri del gruppo saranno in grado di vedere alcune informazioni personali dell'utente stesso. Se l'utente è il gestore di un gruppo Famiglia su Google Play, le persone invitate a unirsi al gruppo potranno visualizzare il suo nome, la foto e l'indirizzo email. Se l'utente diventa membro di un gruppo Famiglia, gli altri membri potranno visualizzare il suo nome, la foto e l'indirizzo email. Il gestore del gruppo Famiglia potrà visualizzare anche l'età e un registro di tutti gli acquisti effettuati tramite il metodo di pagamento del gruppo Famiglia, con una descrizione dei Contenuti acquistati. Se i Contenuti possono essere condivisi con il gruppo Famiglia e l'utente li condivide con il proprio gruppo, tutti i membri potranno accedere ai Contenuti e visualizzare chi li ha acquistati. I gestori e i membri dei gruppi Famiglia devono rispettare anche questi requisiti aggiuntivi.

Accesso non autorizzato agli account. L'utente è tenuto a tenere al sicuro i suoi dati utente e a non comunicarli ad altri. Non deve, inoltre, raccogliere o recuperare dati personali di altri utenti di Google Play o di altri Servizi Google tramite Google Play, compresi i nomi degli account.

Account disattivati. Se Google disattiva l'accesso all'account dell'utente secondo i Termini (ad esempio in caso di violazione dei Termini), è possibile che all'utente non sia più consentito l'accesso a Google Play, ai dati del suo account oppure a file o altri Contenuti memorizzati nel suo account. Se l'utente è il gestore di un gruppo Famiglia su Google Play e Google disattiva l'accesso al suo account, i membri del gruppo Famiglia potrebbero non avere più accesso alle funzioni che dipendono dal gruppo, ad esempio il metodo di pagamento del gruppo Famiglia, gli abbonamenti del gruppo Famiglia o i Contenuti condivisi dai membri del gruppo. Se l'utente è membro di un gruppo Famiglia su Google Play e Google disattiva l'accesso al suo account, i membri del suo gruppo non avranno più accesso ai Contenuti condivisi dall'utente. Si prega di leggere la sezione 6 sotto per conoscere i propri diritti qualora non sia possibile scaricare Contenuti prima della disattivazione dell'account.

Protezione da malware. Per proteggere l'utente da software dannoso di terze parti e da altri problemi di sicurezza, Google potrebbe ricevere informazioni sulle connessioni di rete, sul sistema operativo e sulle app di terze parti del dispositivo. Google potrebbe avvertire l'utente qualora ritenga che un'app possa essere rischiosa oppure rimuovere o bloccarne l'installazione sul Dispositivo qualora sia noto che l'app è dannosa per dispositivi, dati o utenti. L'utente può decidere di disattivare questo tipo di protezione nell'app Impostazioni Google del Dispositivo (tuttavia, le app installate tramite lo Store potrebbero essere comunque analizzate per rilevare eventuali problemi di sicurezza).

4. Acquisti e pagamenti

Contenuti gratuiti. Google può consentire all'utente di scaricare, visualizzare o utilizzare Contenuti gratuitamente. Gli eventuali Termini e condizioni validi per i Contenuti a pagamento saranno validi anche per i Contenuti gratuiti, tranne per quanto riguarda le questioni relative ai pagamenti (ad esempio, le disposizioni dei presenti Termini relative ai rimborsi non sono valide per i Contenuti gratuiti). Google potrebbe imporre limitazioni per l'accesso e l'utilizzo di determinati Contenuti gratuiti.

Acquisto di Contenuti. Il contratto dell'utente relativo all'acquisto e all'utilizzo di Contenuti è considerato concluso in seguito alla ricezione dell'email di Google di conferma dell'acquisto dei Contenuti e l'esecuzione del contratto ha inizio non appena viene completato l'acquisto. Se l'utente è l'amministratore di un gruppo Famiglia su Google Play, dovrà configurare un metodo di pagamento del gruppo Famiglia valido, che potrà essere utilizzato dai membri del gruppo per acquistare Contenuti su Google Play e all'interno delle app. L'utente sarà responsabile di tutti gli acquisti effettuati dai membri del proprio gruppo Famiglia con il metodo di pagamento del gruppo Famiglia. Se un gruppo Famiglia viene eliminato o se un membro lascia il gruppo, all'utente potrebbero essere addebitati gli acquisti in attesa effettuati dai membri con il metodo di pagamento del gruppo Famiglia.

Google Payments. Per poter acquistare Contenuti tramite Google Play, l'utente deve accettare i termini di pagamento specificati nei Termini di servizio di Google Payments. Se l'utente non possiede un account Google Payments, può configurarne uno tramite questo link, in cui sono disponibili anche ulteriori informazioni su Google Payments. I Termini di servizio di Payments e l'Informativa sulla privacy si applicano anche ogni volta che l'utente desidera acquistare Contenuti tramite un account Google Payments. Si prega di leggere con attenzione questi termini prima di effettuare qualsiasi acquisto. Per l'acquisto di alcuni prodotti su Google Play, l'utente deve interagire direttamente con il Fornitore dei prodotti. In questi casi Google potrebbe condividere le informazioni personali dell'utente con il Fornitore del prodotto per elaborare la transazione e per gestire l'account dell'utente, nei limiti di quanto consentito dall'Informativa sulla privacy di Payments.

Altri metodi di elaborazione dei pagamenti. Google può mettere a disposizione dell'utente diversi metodi di elaborazione dei pagamenti, oltre all'account Google Payments, per facilitare l'acquisto di Contenuti su Google Play. L'utente è tenuto a rispettare gli eventuali Termini e condizioni pertinenti o altri accordi legali, stipulati con Google o con terze parti, che regolano il suo utilizzo di un determinato metodo di elaborazione dei pagamenti. Google può aggiungere o rimuovere metodi di elaborazione dei pagamenti a sua unica discrezione e senza preavviso. Al termine dell'acquisto, Google o il suo elaboratore dei pagamenti può addebitare sulla carta di credito dell'utente o su un'altra forma di pagamento indicata l'importo dei Contenuti ordinati ed eventuali importi aggiuntivi applicabili (comprese le tasse). L'utente è l'unico responsabile di tutti gli importi dovuti relativi agli acquisti da lui effettuati su Google Play.

Idoneità alla fatturazione con l'operatore. Per stabilire l'idoneità dell'utente alla fatturazione degli acquisti di Contenuti effettuati tramite Dispositivi mobili sull'account del gestore della sua rete mobile, quando l'utente crea un account Google Play su un Dispositivo inviamo identificatori del Dispositivo, l'ID iscritto e il numero di serie della scheda SIM al gestore della rete. A tale scopo l'utente dovrà accettare i termini di servizio del gestore della rete. Il gestore della rete potrebbe inviarci l'indirizzo di fatturazione dell'utente per consentirci di creare l'account Google Play per l'utente. Conserveremo e utilizzeremo queste informazioni nel rispetto delle Norme sulla privacy di Google.

Prezzi. I prezzi e le disponibilità di tutti i Contenuti visualizzati su Google Play sono soggetti a modifica in qualsiasi momento prima che l'utente faccia clic sul pulsante per acquistare i Contenuti.

Imposte. L'utente è responsabile di eventuali Imposte ed è tenuto a pagare i Contenuti senza alcuna riduzione per le Imposte. Qualora il venditore dei Contenuti fosse obbligato a riscuotere o a pagare Imposte, tali Imposte verranno addebitate all'utente. Le "Imposte" comprendono dazi, dazi doganali o tasse (diverse dalle imposte sul reddito) associati alla vendita di Contenuti, compresi eventuali sanzioni o interessi correlati.

Rispetto delle leggi fiscali. L'utente è tenuto a rispettare tutte le leggi fiscali vigenti, comprese quelle relative alla dichiarazione e al pagamento delle imposte legate all'utilizzo di Google Play o all'acquisto di Contenuti tramite Google Play. La dichiarazione e il pagamento di eventuali imposte applicabili sono responsabilità dell'utente.

Tutte le Vendite sono definitive. Ad eccezione di quanto espressamente stabilito nei Termini o nelle norme sui rimborsi di Google mostrate nel Servizio, tutte le Vendite sono definitive e non sono ammessi rimborsi, sostituzioni o restituzioni. Qualora venissero concessi un rimborso, una restituzione o una sostituzione per una transazione, tale transazione può essere annullata e l'utente potrebbe non essere più in grado di accedere ai Contenuti acquisiti tramite la transazione. I diritti dell'utente di ritiro, annullamento o restituzione degli acquisti e di ottenimento del rimborso sono stabiliti nei termini aggiuntivi riportati sotto relativi al tipo di Contenuti pertinente e nelle norme sui rimborsi mostrate nel Servizio.

Prenotazioni

(a) Quando l'utente prenota un Prodotto, il contratto per l'acquisto e l'utilizzo di tale articolo si conclude non appena il Prodotto diventa disponibile nell'account dell'utente. Contestualmente verrà addebitato all'utente il relativo prezzo. L'utente può annullare la prenotazione in qualsiasi momento fino a quando il Prodotto non è divenuto disponibile (se l'utente desidera annullare la prenotazione, potrà farlo seguendo le istruzioni fornite nella pagina "I miei ordini").

(b) Dal momento in cui il Prodotto diventa disponibile sul suo account, l'utente non potrà più ritirare o annullare la prenotazione e saranno applicati i medesimi diritti di restituzione e annullamento previsti per gli altri Prodotti acquistati su Google Play. Per ulteriori informazioni, leggere i termini che seguono.

(c) Qualora un Prodotto venga ritirato dalla vendita su Google Play prima di essere stato reso disponibile nell'account dell'utente, Google dovrà annullare la prenotazione dell'utente. Google si riserva il diritto di annullare un ordine nel caso in cui vi siano variazioni di prezzo precedenti all'evasione dell'ordine.

5. Abbonamenti.

Versioni di prova di riviste, notizie e musica. L'abbonamento alla versione di prova gratuita di una rivista o di notizie su Google Play Edicola oppure di musica (anche se parte di un abbonamento a una rivista o a musica) consente all'utente di usufruire gratuitamente dei vantaggi offerti dall'abbonamento per un periodo di prova specifico. Al termine del periodo di prova, all'utente verrà addebitato il prezzo del primo periodo dell'abbonamento e il prezzo continuerà a essergli addebitato fino all'annullamento dell'abbonamento. Per evitare addebiti, l'utente deve annullare l'abbonamento prima del termine del periodo di prova. Se l'utente effettua l'annullamento durante il periodo di prova, potrà continuare ad accedere ai numeri della rivista ricevuti durante tale periodo, ad eccezione dei contenuti di notizie e dei Contenuti musicali in abbonamento (definiti di seguito) a cui aveva accesso durante il periodo di prova gratuito, a meno che diventi un abbonato pagante. Potrebbe essere consentito l'accesso a un numero limitato di versioni di prova gratuite per ciascun utente durante un periodo di tempo specifico. Per evitare addebiti, l'utente deve annullare l'abbonamento prima del termine del periodo di prova; per ulteriori informazioni sull'annullamento di abbonamenti, consultare il paragrafo "Annullamenti" della presente sezione 5.

Versioni di prova delle app. L'abbonamento alla versione di prova di un'app Android consente all'utente di utilizzare l'app gratuitamente per un periodo di tempo specificato dallo sviluppatore dell'applicazione. Al termine del periodo di prova, all'utente verrà addebitato il prezzo del primo periodo dell'abbonamento e il prezzo continuerà a essergli addebitato fino all'annullamento dell'abbonamento. Per evitare addebiti, l'utente deve annullare l'abbonamento prima del termine del periodo di prova. Dopo avere annullato la versione di prova, l'utente perde subito l'accesso a tale app e gli eventuali privilegi dell'abbonamento.

Annullamenti. Se l'utente sottoscrive un abbonamento periodico a rinnovo automatico (mensile, annuale o di durata diversa) ai Contenuti, può annullare l'abbonamento in qualsiasi momento prima del termine del ciclo di fatturazione pertinente; l'annullamento verrà applicato al periodo successivo. Ad esempio, se l'utente sottoscrive un abbonamento mensile, può annullarlo in qualsiasi momento di ogni mese e l'abbonamento sarà annullato a partire dal mese successivo. L'utente non riceverà un rimborso per il periodo di fatturazione corrente, ad eccezione dei casi in cui il Prodotto sia difettoso (come stabilito nella sezione 6 sotto) o ai sensi di quanto diversamente stabilito nei presenti Termini. Per gli abbonamenti a riviste o a notizie su Google Play Edicola, l'utente continuerà a ricevere Contenuti e aggiornamenti dell'abbonamento pertinente (se applicabile) per la parte rimanente del periodo di fatturazione corrente. Al termine di tale periodo di fatturazione, l'annullamento non inciderà sull'accesso dell'utente ai numeri delle riviste consegnati prima dell'annullamento. Al contrario, l'accesso alle notizie a pagamento verrà interrotto al termine del periodo di fatturazione durante il quale è stato annullato l'abbonamento. Per quanto riguarda gli abbonamenti a musica, l'utente continuerà ad avere accesso ai Contenuti musicali in abbonamento (definiti nella Sezione 7 sotto) per la parte rimanente del periodo di fatturazione corrente; l'accesso ai Contenuti musicali in abbonamento verrà però interrotto al termine del periodo di fatturazione durante il quale è stato annullato l'abbonamento. Le norme sui rimborsi aggiuntive relative a musica e periodici sono stabilite, rispettivamente, nelle sezioni 7 e 10 sotto.

Variazioni di prezzo. Quando l'utente acquista un abbonamento, gli viene inizialmente addebitata la tariffa applicabile al momento della stipulazione del contratto di abbonamento. Google informerà l'utente qualora il prezzo dell'abbonamento dovesse aumentare in un secondo momento. L'aumento verrà applicato al successivo pagamento dovuto dall'utente in seguito alla comunicazione, purché all'utente sia stato dato un preavviso di almeno dieci giorni prima dell'addebito. Se all'utente viene dato un preavviso inferiore a dieci giorni, l'aumento di prezzo verrà applicato al pagamento successivo al pagamento seguente dovuto.

Rifiuto delle variazioni di prezzo. Se l'utente non desidera pagare il prezzo aumentato di un abbonamento, può annullare l'abbonamento con la modalità descritta nel Centro assistenza di Google Play e non gli verranno addebitati ulteriori costi per l'abbonamento, purché l'utente ci abbia informati prima del termine del periodo di fatturazione corrente. Nei casi in cui il Fornitore aumentasse il prezzo di un abbonamento, Google potrebbe annullare l'abbonamento dell'utente qualora l'utente non accettasse di riabbonarsi al nuovo prezzo. Se l'utente annulla l'abbonamento, ma in un secondo momento decide di riabbonarsi, inizialmente viene addebitato il costo dell'abbonamento corrente.

6. Diritti e restrizioni

Licenza per utilizzare contenuti. Dopo il pagamento delle tasse applicabili per i contenuti, si avrà il diritto non esclusivo, per il periodo selezionato da voi nel caso di un acquisto per un periodo di noleggio, e in altri casi per tutto il tempo come Google e il detentore del copyright applicabile hanno che si diritti di fornire contenuti, scaricare, utilizzare o ruscello, in ogni caso, esclusivamente come espressamente consentito da Google tramite Google Play interfaccia utente e nel rispetto delle restrizioni nel mese di settembre nei Termini e le politiche associate, copie del contenuto applicabile ai dispositivi, e per visualizzare, utilizzare e visualizzare i contenuti del tuo dispositivi o come altrimenti autorizzato da Google come parte del Servizio esclusivamente per uso personale, non commerciale. Tutti i diritti, titoli e interessi in Google Play e contenuti non espressamente concessi a voi nelle Condizioni sono riservati da parte di Google e dei suoi licenziatari.

Violazione dei Termini di licenza. Se l'utente viola qualsiasi Termine o condizione dei Termini, i suoi diritti concessi da questa licenza cesseranno subito e Google può interrompere l'accesso dell'utente a Google Play, ai Contenuti e/o al suo account Google senza concedere alcun rimborso.

Nessuna esecuzione pubblica. L'utente è tenuto a non mostrare i Contenuti (in parte o per intero) nell'ambito di rappresentazioni o esposizioni pubbliche anche qualora non vengano addebitati costi (ad eccezione dei casi in cui tale utilizzo non costituisca una violazione del copyright o non violi altre norme vigenti). L'utilizzo di una funzione o uno strumento fornito come componente autorizzato di Google Play (ad esempio la funzione "Consigli social", come definito nei termini di Musica sotto) è consentito purché l'utente utilizzi lo strumento o la funzione come specificatamente concesso e soltanto nell'esatta modalità specificata e consentita da Google.

Vendita, distribuzione o assegnazione a terze parti. È vietato vendere, noleggiare, affittare, ridistribuire, diffondere, trasmettere, comunicare, modificare, concedere in licenza, trasferire o assegnare a terze parti Contenuti o diritti dell'utente legati ai Contenuti senza autorizzazione, anche in relazione ai download di Contenuti che l'utente potrebbe ottenere tramite Google Play. L'utilizzo di qualsiasi funzione o strumento fornito come componente autorizzato di Google Play (ad esempio la funzione "Consigli social") non violerà questa disposizione purché l'utente utilizzi lo strumento come specificatamente concesso e soltanto nell'esatta modalità specificata e consentita da Google.

Acquisizione di stream. È vietato utilizzare Google Play o i Contenuti insieme a software di acquisizione e masterizzazione di stream o software simile per registrare o creare una copia dei Contenuti presentati in formato di streaming.

Condivisione. È vietato utilizzare i Contenuti nell'ambito di servizi per la condivisione, il prestito o l'utilizzo da parte di più persone, oppure per la finalità di qualsiasi altra istituzione, tranne come specificatamente concesso e soltanto nell'esatta modalità specificata e consentita da Google (ad esempio tramite la funzione "Consigli social").

Funzioni di sicurezza. È vietato tentare di o aiutare a, autorizzare o incoraggiare altri utenti ad aggirare, disattivare o annullare funzioni o componenti di sicurezza, quali il software di gestione dei diritti digitali o la crittografia, che proteggono, oscurano o limitano in altro modo l'accesso ai Contenuti o a Google Play. In caso di violazione di qualsiasi funzione di sicurezza, l'utente potrebbe incorrere in responsabilità civili o penali.

Note sulla proprietà. È vietato rimuovere filigrane, etichette o altre note legali o sulla proprietà incluse nei Contenuti e non è consentito tentare di modificare i Contenuti ottenuti tramite Google Play, incluse eventuali modifiche, al fine di nascondere o alterare indicazioni relative alla proprietà o alla fonte dei Contenuti.

Utilizzo di app Android. L'utente è tenuto a utilizzare le app di Google Play nel rispetto delle Norme di business e del programma Google Play applicate di volta in volta, la cui versione attuale è disponibile all'indirizzo http://play.google.com/about/android-developer-policies.html.

Contenuti difettosi. Non appena i Contenuti vengono messi a disposizione tramite il suo account, l'utente deve verificare appena possibile che funzionino e vengano eseguiti come indicato e informarci nel più breve tempo possibile qualora rilevasse errori o difetti. Nel caso delle app Android, l'utente deve contattare lo sviluppatore per segnalare eventuali difetti o problemi di esecuzione delle app, come spiegato nel Centro assistenza di Google Play. Nel caso di Contenuti diversi dalle app, soggetti alle limitazioni stabilite nei termini aggiuntivi per i Contenuti specifici sotto, l'utente può annullare gli acquisti effettuati da Google Play con Google se Google Play non offre il rendimento indicato in relazione ai Contenuti acquistati; Google fornirà Contenuti sostitutivi (se disponibili) o il rimborso del prezzo di acquisto.

Se Google concede un rimborso, il rimborso del prezzo di acquisto sarà il solo rimedio dell'utente.

Se Google emette un rimborso o un credito, non avrà alcun obbligo di emettere lo stesso rimborso o un rimborso simile in futuro.

Nel caso di acquisti di abbonamenti, Google può concedere il rimborso per l'intero periodo o un rimborso parziale per i numeri non ricevuti nel periodo rimanente dell'abbonamento.

Rimozione o indisponibilità dei Contenuti. In base ai Termini, i Contenuti acquistati saranno disponibili tramite Google Play per il periodo scelto dall'utente nel caso di un periodo di noleggio, e fino a quando Google avrà il diritto di rendere tali Contenuti disponibili all'utente in altri casi. In alcuni casi (ad esempio se Google perde i diritti pertinenti, interrompe un servizio o vengono interrotti i Contenuti oppure se vìola i termini o la legge vigente), Google potrebbe rimuovere dal Dispositivo dell'utente o interrompere l'accesso dell'utente a determinati Contenuti da lui acquistati. Google darà all'utente un adeguato preavviso di tale rimozione o cessazione. Se l'utente non riesce a scaricare una copia dei Contenuti prima di tale rimozione o cessazione, Google gli offrirà (a) Contenuti sostitutivi, se possibile, oppure (b) il rimborso del prezzo dei Contenuti. Se Google emette un rimborso, il rimborso del prezzo di acquisto sarà il solo rimedio dell'utente.

Effetto dei rimborsi. Se viene concesso il rimborso del prezzo di acquisto dei Contenuti per qualsiasi motivo, l'utente non avrà più il diritto di accedere ai Contenuti pertinenti.

Funzioni di selezione, copia e incolla. Per alcuni Contenuti di testo potrebbero essere disponibili funzioni di selezione, copia e incolla e in questo caso l'utente è tenuto a utilizzare tali funzioni nel rispetto dei limiti stabiliti e soltanto per finalità personali, non commerciali.

Più account. Se l'utente dispone di diversi account Google con nomi utente diversi, in alcuni casi potrebbe trasferire i Contenuti di un account in un altro account, purché l'utente sia il proprietario di ogni account e Google abbia attivato una funzione del servizio pertinente che consenta tali trasferimenti.

Limiti di accesso sui Dispositivi. Di tanto in tanto Google potrebbe porre alcuni limiti per quanto riguarda il numero di Dispositivi e/o applicazioni software che è possibile utilizzare per accedere ai Contenuti (per ulteriori informazioni, utilizzare il link Guida relativo ai Contenuti pertinenti in Google Play). Google potrebbe registrare e memorizzare i numeri di identificazione univoci dei Dispositivi per applicare tali limiti.

Attività pericolose. Nessuno dei Servizi o dei Contenuti è destinato all'impiego in impianti nucleari, sistemi di sopravvivenza, comunicazioni di emergenza, sistemi di comunicazione o navigazione aerea, sistemi di controllo del traffico aereo o qualsiasi altra attività simile in cui l'errato funzionamento dei Servizi o dei Contenuti potrebbe causare morte, lesioni personali o gravi danni fisici o ambientali.

Modifiche ai presenti Termini

Se i Termini dovessero cambiare, all'utente verrà chiesto di accettare i nuovi termini prima del successivo acquisto di Contenuti. In seguito all'accettazione, i nuovi termini regoleranno l'utilizzo di tutti i Contenuti da parte dell'utente (compresi i Contenuti acquistati in passato) e tutti i successivi acquisti, fino alla nostra comunicazione di ulteriori modifiche.

Se l'utente non accetta i termini aggiornati, non potrà acquistare altri Contenuti tramite Google Play e il suo utilizzo dei Contenuti continuerà a essere regolato dall'ultima versione dei Termini accettata. In questo, se possibile, concederemo all'utente un periodo di tempo ragionevole per scaricare sul proprio Dispositivo una copia dei Contenuti precedentemente acquistati su Google Play. L'utente potrà così continuare a visualizzare tale copia dei Contenuti sui propri Dispositivi nel rispetto dell'ultima versione dei Termini da lui accettata.

Allo scadere di questo periodo di tempo, all'utente non sarà concessa un'ulteriore opportunità di scaricare i Contenuti acquistati in precedenza e potrebbe non essere più in grado di utilizzare Google Play per accedere a o utilizzare i Contenuti già acquistati o i relativi servizi di assistenza. In questo caso Google offrirà all'utente la sostituzione dei Contenuti o il rimborso del prezzo dei Contenuti, che sarà il solo rimedio dell'utente. Per poter accedere a o utilizzare i Contenuti già acquistati o i relativi servizi di assistenza, potrebbe anche essere necessario creare un nuovo account.

7. Scadenza del diritto di recesso

Per legge, l'utente ha un diritto legale automatico di recesso dai contratti relativi agli acquisti di contenuti digitali, che includono gli acquisti di Contenuti su Google Play (ad eccezione degli acquisti di singoli giornali o riviste su Edicola). Tuttavia, quando acquista Contenuti su Google Play, l'utente riconosce che tali Contenuti saranno subito a sua disposizione e accetta di conseguenza di rinunciare al suo diritto legale automatico di recesso.

Google offre diritti di rimborso aggiuntivi per diversi tipi di Contenuti di Google Play, stabiliti nei presenti Termini.

8. Musica su Google Play

Introduzione. Google Play contiene alcuni prodotti e servizi relativi alla musica, che vengono descritti in modo più dettagliato sotto e vengono definiti "Prodotti di musica", "Contenuti musicali in abbonamento" e "Servizi di archivio musica".

Prodotti di musica; Contenuti musicali in abbonamento. Il Google Play Store consente di sfogliare, visualizzare o ascoltare in anteprima, riprodurre in streaming, acquistare, scaricare, consigliare e utilizzare una serie di contenuti digitali musicali e relativi alla musica (come file di musica, file di video musicali, anteprime, clip, informazioni sugli artisti, recensioni degli utenti, recensioni musicali di terze parti professionali) e altri contenuti digitali ("Prodotti di musica"). Alcuni Prodotti di musica potranno essere accessibili tramite l'acquisto (o una prova gratuita) di un servizio in abbonamento fornito da Google Play ("Contenuti musicali in abbonamento"). I Prodotti di musica potrebbero essere di proprietà di Google o di suoi partner e concessori di licenze terzi e potrebbero contenere filigrane o altri dati incorporati. Per maggiore chiarezza, per Prodotti di musica si intendono i "Prodotti" precedentemente definiti nella Sezione 1.

Contenuti memorizzati. È possibile utilizzare Google Play per memorizzare contenuti digitali (come file di musica, metadati correlati e copertine di album) in Music Storage tramite il Software Music, ognuno definito sotto ("Contenuti memorizzati"). A scanso di dubbi, i "Prodotti di musica" non includono Contenuti memorizzati. I Contenuti memorizzati potrebbero includere file caricati direttamente dall'utente in Music Storage e/o file "cercati e associati" da Google a file memorizzati localmente sul Dispositivo dell'utente.

Servizi di archivio musica. Google Play potrebbe consentire all'utente di accedere a (a) spazio sul server che l'utente potrà utilizzare per archiviare musica e file di dati associati, compresi Prodotti di musica e Contenuti memorizzati ("Music Storage") e/o (b) applicazioni software (incluse applicazioni web, desktop e per dispositivi mobili) e servizi correlati che gli consentiranno di caricare, gestire, accedere a e ascoltare musica tramite Music Storage ("Software Music"). Nei presenti Termini, Music Storage e il Software Music sono collettivamente chiamati "Servizi di archivio musica". Per maggiore chiarezza, l'utente potrà avere accesso ai Contenuti memorizzati e ai Contenuti musicali in abbonamento tramite la medesima interfaccia utente.

Utilizzo dei Servizi di archivio musica. Quando memorizza Prodotti di musica e Contenuti memorizzati in Music Storage, l'utente archivia una copia univoca dei contenuti e chiede a Google di conservarli per suo conto e di metterli a sua disposizione tramite il suo account Google. Quando utilizza i Servizi di archivio musica, l'utente chiede a Google di mettergli a disposizione tutte le funzioni e funzionalità necessarie dei Servizi di archivio musica al fine di facilitargli l'utilizzo dei Prodotti di musica e dei Contenuti memorizzati. Inoltre, se accede a o utilizza i Prodotti di musica e i Contenuti memorizzati tramite il Software Music, l'utente inizializza ed esegue le funzioni corrispondenti sui server di Google, oltre agli eventuali passaggi correlati necessari per raggiungerle, tramite i Servizi di archivio musica. L'utente riconosce che Google potrebbe, nell'ambito dello svolgimento dei passaggi tecnici necessari per fornirgli i Servizi di archivio musica, (a) trasmettere Prodotti di musica e Contenuti memorizzati tramite varie reti e in vari media e (b) apportare modifiche ai Prodotti di musica e ai Contenuti memorizzati come necessario per conformarli e adattarli ai requisiti tecnici delle reti, dei dispositivi, dei servizi e dei media collegati. L'utente conferma e garantisce a Google di detenere i diritti necessari per memorizzare in Music Storage i Contenuti memorizzati di cui richiede il caricamento o l'archiviazione a Google in Music Storage, nonché di detenere i diritti per richiedere a Google di eseguire le azioni descritte in questa sezione.

Annullamento di un acquisto di musica; rimborsi. Google conferisce all'utente il diritto di annullare ogni acquisto di un Prodotto di musica di Google (inclusi gli abbonamenti a musica) e di ottenere il rimborso entro sette giorni lavorativi a partire dal giorno successivo in cui il Prodotto di musica diventa disponibile per il download o la riproduzione in streaming. In relazione alle versioni di prova gratuite di abbonamenti a musica, valgono le seguenti eccezioni: (i) l'utente può annullare l'abbonamento in qualsiasi momento durante il periodo di prova gratuito (come stabilito nella precedente sezione 5) e (ii) l'utente non potrà far valere il diritto di annullamento entro sette giorni appena menzionato una volta iniziato il periodo a pagamento dell'abbonamento. Una volta scaricato o riprodotto in streaming un Prodotto di musica, l'utente non ha più il diritto di annullare l'acquisto di tale Prodotto, a meno che sia difettoso. Nel caso in cui Google dovesse concedere all'utente un rimborso per un abbonamento a musica, l'importo del rimborso verrà ripartito proporzionalmente in base al periodo di abbonamento rimanente. In seguito alla disposizione del rimborso da parte di Google, l'utente non avrà più il diritto di accedere al Prodotto di musica interessato.

Altri servizi di Google in abbonamento. L'utente potrà avere accesso a un abbonamento di Google Play Musica per avere già sottoscritto un abbonamento a un altro prodotto di Google; inoltre, l'utente potrà avere accesso ad altri prodotti in abbonamento di Google in conseguenza di un abbonamento a Google Play Musica. I dettagli relativi all'accesso a tali ulteriori prodotti in abbonamento di Google saranno forniti prima che l'utente abbia completato l'acquisto di un abbonamento ai contenuti musicali. L'utilizzo di prodotti in abbonamento di Google Play o di Google Play Musica è esclusivamente regolato dai presenti Termini e non dai termini di altri prodotti di Google, incluso qualsiasi altro prodotto di Google tramite il quale sia consentito accedere a un abbonamento di Google Play Musica.

Consigli social. Quando acquista Prodotti di musica, all'utente potrebbe essere data la possibilità di condividere tutti i, o parte dei, Prodotti di musica sul suo profilo Google+ oppure su altri social network e destinazioni online approvati da Google, come stabilito da Google a sua unica discrezione ("Consiglio social"). L'utilizzo dei Consigli social da parte dell'utente sarà soggetto ai Termini e a eventuali altri termini e condizioni vigenti per i social network o le destinazioni online su cui l'utente condivide tali Consigli social. Google potrebbe imporre restrizioni ai Consigli social dell'utente. Google potrebbe, ad esempio, mettere a disposizione il Prodotto di musica associato a un Consiglio social sotto forma di anteprima di durata limitata anziché sotto forma di ascolto completo.

Diritti dei Contenuti memorizzati. L'utente mantiene tutti i diritti dei Contenuti memorizzati che detiene già. A scanso di dubbi, i Contenuti memorizzati non sono soggetti alla concessione di una licenza a Google come stabilito nella sezione "I contenuti dell'utente nei nostri Servizi" dei Termini di servizio di Google.

Limitazioni geografiche. Al momento i Servizi di archivio musica e i Prodotti di musica sono disponibili soltanto in alcuni paesi. L'utente accetta di non presentare informazioni false, imprecise o equivoche nel tentativo di fingersi residente di un paese supportato e non tenterà di aggirare eventuali limitazioni di accesso o disponibilità dei Servizi di archivio musica o dei Prodotti di musica.

Rispetto delle impostazioni. L'utente è tenuto a osservare e rispettare eventuali impostazioni o parametri stabiliti da Google o da un titolare del copyright in relazione ai Prodotti di musica. Ad esempio, Google o i titolari del copyright potrebbero correggere errori presenti nei Prodotti di musica, aggiungere altre funzioni oppure cambiare le funzioni di sicurezza o la disponibilità regionale dei Prodotti di musica. Qualora tali modifiche venissero apportate, i Prodotti di musica potrebbero essere aggiornati automaticamente.

Disposizioni di terze parti. Nonostante qualunque indicazione contraria contenuta nei presenti Termini, le terze parti che concedono in licenza i relativi contenuti musicali o di altro tipo a Google sotto forma di Prodotto di musica o per altri utilizzi in relazione al Google Play Store (compresi Fornitori nel caso delle Vendite per rappresentanza) vengono considerate beneficiari terzi ai sensi dei presenti Termini, esclusivamente in relazione alle specifiche disposizioni dei Termini che riguardano direttamente i loro contenuti ("Disposizioni di terze parti") ed esclusivamente per consentire a tali terze parti di far valere i loro diritti su tali contenuti. A scanso di dubbi, nessuna disposizione dei presenti Termini conferisce a un beneficiario terzo il diritto su una parte, in relazione a qualsiasi disposizione che non rientra nelle Disposizioni di terze parti, che comprendono, a titolo esemplificativo, tutte le disposizioni o gli accordi integrati come riferimento o a cui potrebbe essere fatto riferimento senza integrazione, nei presenti Termini.

Dati e software di terze parti. Le informazioni relative a dati e software (compreso quello open source) di terze parti presenti nei Servizi di archivio musica sono disponibili all'indirizzo: http://music.google.com/about/thirdparty.html.

Partner licenziatari. Per ulteriori informazioni su alcuni dei partner con cui collaboriamo per offrire musica su Google Play, è possibile visitare questa pagina.

9. Libri su Google Play

Norme sulla privacy relative ai libri. Nella pagina Google Play - Norme sulla privacy relative ai libri viene descritta la nostra modalità di trattamento delle informazioni personali e di alcune altre informazioni generate tramite l'utilizzo di Contenuti di libri da parte dell'utente ("Contenuti di libri").

Requisiti dei Dispositivi. Per informazioni sui requisiti di sistema, tra cui i Dispositivi compatibili con il Servizio e con l'acquisto di e l'accesso ai Contenuti di libri, è possibile visitare la pagina all'indirizzo http://support.google.com/mobile/?p=books_devices.

Aggiornamenti dei Contenuti di libri. Google o i titolari del copyright dei Contenuti di libri potrebbero aggiornare di tanto in tanto tali contenuti e modificare le impostazioni sui diritti digitali di tali Contenuti di libri. Google o i titolari del copyright potrebbero, ad esempio, correggere errori presenti nei Contenuti di libri o aggiungere altre funzioni, oppure cambiare le funzioni di sicurezza relative ai Contenuti di libri. Dove vengono apportate tali modifiche, i Contenuti di libri visibili verranno aggiornati automaticamente, ad eccezione del caso in cui l'utente abbia scaricato una copia dei Contenuti di libri su un Dispositivo.

Annullamento. Oltre ai diritti di annullamento in caso di Prodotto difettoso, come stabilito nella sezione 6, Google conferisce all'utente il diritto di annullare il contratto di ogni acquisto o noleggio di Contenuti di libri di Google e di ottenere il rimborso entro un periodo di sette giorni lavorativi a partire dal giorno successivo a quello in cui i Contenuti di libri diventano disponibili per la lettura, ad eccezione del noleggio di Contenuti di libri per 24 ore, per cui il diritto di annullamento non è valido. In seguito alla disposizione del rimborso da parte di Google, la transazione viene annullata e l'utente non ha più il diritto di accedere ai Contenuti di libri interessati.

Ulteriori restrizioni. La vendita di Contenuti di libri non conferisce all'utente alcun diritto di utilizzare tali contenuti per scopi promozionali.

10. Film e programmi TV su Google Play

Introduzione. Google Play contiene alcuni servizi video, definiti "Servizi video". Nei Termini, i Contenuti resi disponibili per l'acquisto tramite i Servizi video vengono definiti "Contenuti video".

Annullamento. È possibile annullare l'acquisto di Contenuti video che non sono stati guardati e ottenere il rimborso del prezzo di acquisto entro sette giorni lavorativi dall'acquisto. Le richieste di rimborso per qualsiasi altro motivo devono essere presentate tramite il modulo disponibile nel Centro assistenza di Google Play. Google si riserva il diritto di accettare o rifiutare a sua unica discrezione le richieste di rimborso una volta trascorsi sette giorni lavorativi.

Opzioni di acquisto. Quando ordina Contenuti video tramite il Servizio, l'utente può (i) noleggiare i Contenuti video per guardarli un numero illimitato di volte durante il periodo di tempo indicato nella pagina della transazione visualizzata al momento del pagamento ("Periodo di visualizzazione") e riportato nell'email di conferma ("Contenuti video a noleggio") oppure, (ii) ove possibile, acquistare Contenuti video da memorizzare in un archivio digitale e da guardare un numero illimitato di volte purché i Contenuti video siano disponibili nell'archivio digitale ("Contenuti video in archivio").

Periodi di visualizzazione - Noleggi. La sospensione, l'interruzione o il riavvolgimento di Contenuti video a noleggio non estendono il Periodo di visualizzazione stabilito per i Contenuti video a noleggio. Ogni Contenuto video a noleggio potrebbe avere un Periodo di visualizzazione diverso, indicato prima dell'esecuzione dell'ordine dei Contenuti da parte dell'utente.

Periodi di visualizzazione - Acquisti. Ogni Contenuto video in archivio potrà essere visualizzato un numero illimitato di volte purché Google sia in grado di mantenere i diritti per continuare a fornire i Contenuti video in archivio in questione ("Periodo di archivio"). La sospensione, l'interruzione o il riavvolgimento di un Contenuto video in archivio non estende il Periodo di archivio. Ogni Contenuto video in archivio potrebbe avere un Periodo di archivio diverso.

Requisiti di visualizzazione. L'utente accetta di guardare ogni Contenuto video soltanto nei territori in cui Google mette a disposizione per la visualizzazione i Contenuti video pertinenti. L'utente può visualizzare i Contenuti video (1) online, con una connessione Internet dopo avere eseguito l'accesso al proprio account Google oppure (2) offline, visualizzando i Contenuti da un dispositivo precedentemente autorizzato. L'utente deve essere online per poter autorizzare la visualizzazione di Contenuti video su un dispositivo.

Limiti relativi ai dispositivi - Noleggi. L'utente può guardare ogni Contenuto video a noleggio acquistato su un solo Dispositivo alla volta (online oppure offline su un dispositivo autorizzato).

Limiti di visualizzazione - Acquisti. Per quanto riguarda i Contenuti video in archivio, (1) l'utente può visualizzare un solo stream di ogni Contenuto video in archivio alla volta, (2) può visualizzare fino a tre stream alla volta di Contenuti video in archivio dal suo archivio, (3) può autorizzare fino a cinque Dispositivi alla volta per la riproduzione offline di Contenuti video in archivio e, per autorizzare altri dispositivi, deve annullare l'autorizzazione di uno dei cinque Dispositivi, (4) può autorizzare lo stesso Dispositivo soltanto tre volte nell'arco di 12 mesi e annullare l'autorizzazione dello stesso Dispositivo due volte nell'arco dello stesso periodo, (5) può annullare l'autorizzazione di un totale di due Dispositivi per la riproduzione offline ogni 90 giorni e (6) non può autorizzare più di tre account Google sullo stesso Dispositivo.

11. Periodici su Google Play Edicola

Questa sezione riguarda le vendite di periodici (riviste e notizie) su Google Play Edicola e non i periodici forniti all'interno di altre app Android.

Riduzioni per gli abbonati a versioni cartacee. Alcuni Fornitori di periodici potrebbero consentire l'acquisto di un abbonamento di Contenuti di periodici su Google Play a un prezzo ridotto se l'utente è già abbonato alla versione cartacea. Se l'utente annulla l'abbonamento alla versione cartacea del periodico o tale abbonamento scade e l'utente non lo rinnova, l'abbonamento a prezzo ridotto dei Contenuti su Google Play viene annullato automaticamente.

Rimborsi. Se all'utente viene concesso un rimborso, Google potrebbe emetterlo per l'intero periodo oppure concedere soltanto il rimborso parziale dei Contenuti non ricevuti nel periodo rimanente dell'abbonamento. In seguito alla disposizione del rimborso da parte di Google, l'utente non ha più diritto di accedere ai numeri dei Contenuti del periodico ottenuti durante il periodo rimborsato oppure, se viene concesso un rimborso parziale, a ogni Contenuto del periodico in questione non ancora ricevuto. Qualora i Contenuti del periodico non fossero più disponibili su Google Play (ad esempio se un titolo non è più in commercio o se viene venduto da un altro editore che non offre periodici su Google Play), Google rimborserà i Contenuti all'utente (un rimborso totale per il periodo corrente dell'abbonamento o il rimborso parziale dei Contenuti non ancora ricevuti nel periodo corrente).

Informazioni comunicate da Google agli editori di periodici. Se l'utente acquista un abbonamento di qualsiasi durata a un periodico su Google Play, Google potrebbe comunicare il nome, l'indirizzo email, l'indirizzo postale e un identificatore univoco dell'utente all'editore del periodico. Google potrebbe condividere la cronologia di lettura dell'abbonato al periodico con l'editore dello stesso. Google ha concordato con l'editore del periodico che quest'ultimo utilizzerà le informazioni nel rispetto delle proprie norme sulla privacy. Al momento dell'acquisto dell'abbonamento, all'utente verrà data la possibilità di rifiutare la ricezione di comunicazioni dell'editore non relative all'abbonamento da lui acquistato, nonché di comunicazioni di marketing di terze parti. Se l'utente acquista un singolo numero di una rivista su Google Play, Google potrebbe fornire il codice di avviamento postale all'editore della rivista. Agli editori dei periodici forniamo inoltre informazioni sulle vendite del periodico.

Verifica degli abbonamenti a versioni cartacee. Se l'utente accede a un abbonamento su Google Play Edicola grazie a un abbonamento esistente alla versione cartacea del periodico dell'editore, potremmo chiedere a un fornitore di servizi di terze parti di verificare l'abbonamento alla versione cartacea del periodico dell'editore, nonché chiedere all'utente alcune informazioni relative a tale abbonamento. Google utilizzerà tali informazioni nel rispetto delle proprie Norme sulla privacy.

Annullamento. Per informazioni sul diritto di annullamento relativo ad abbonamenti a periodici, che si aggiunge ai diritti di annullamento in caso di Prodotto difettoso (come stabilito nella sezione 6), leggere la sezione 5.