Ebooks

Narrativa erotica e orge in salotto, o libri per ragazzi e successo? Per Gessica è giunto il momento di scegliere.
Gessica - Jessy per gli amici - è una scrittrice per ragazzi di successo. Peccato che l'anno scorso abbia pubblicato un "libro erotico per donne" sotto pseudonimo, diventato anch'esso un bestseller. Cosa ne sarebbe della sua carriera, se venisse fuori?

Quando un giornalista minaccia di svelare il vero nome di "Agata Odescalchi", il castello di carte costruito da Jessy rischia di crollare. Un paio di giorno e la sua facciata da brava ragazza sparirà, rivelando al mondo chi è davvero Gessica L. M. Galimberti: una donna che fa sesso con donne e uomini, pratica sesso di gruppo e sfrutta il proprio agente come schiavo sessuale, costringendolo a fare sesso con altri uomini.

Che fare?

Per fortuna Gessica ha dalla propria parte ha una coinquilina porca, un amico informatico forse non così "amico", due trombamici molto dotati e il suo agente/schiavo. Alla fine sarà però lei a dover decidere cosa fare della propria carriera e della propria vita.
Rinunciare alla scrittura erotica e tornare la brava ragazza che era? Oppure abbracciare la via della perdizione, continuare a fare orge in salotto e rimanere una scrittrice porno per sempre?

Libro porno con sesso estremo

"Scrittrice porno per sempre?" è un libro porno. Al suo interno troverai una storia completa e anche un po' di romanticismo. Troverai anche scene esplicite di sesso estremo, orale, di gruppo. I comportamenti a rischio hanno finalità narrative: si sconsiglia di imitarli.
Il romanzo è breve e autoconclusivo, leggibile singolarmente. Se vuoi scoprire perché Jessy ha scritto un romanzo erotico, leggi anche "Porno avventure di Jessy".

Contienesesso vanillasesso estremo femdomomosessualità forzatasesso MFM Estratto da "Scrittrice porno per sempre?"

Il mio vero nome? Come diamine è possibile? Aveva due compiti: piazzare il pornazzo che mi ha fatto scrivere; proteggere il mio vero nome, per evitare ripercussioni sulle altre opere.
Due cose!
Strappo i fogli di mano a Massimo. L’inutile pezzo di sterco mi ha procurato un’anteprima di stampa, con tanto di foto e diciture per la tipografia. Come se bastasse a farsi perdonare. In cima alla pagina c’è la foto di un tizio di forse trentacinque anni, barba curata e capelli lunghi raccolti in un codino. “Chi mi restituirà il mio tempo perduto?”, recita il titolo. Ah-ah, ma quanto è spiritoso.
“…stile asciutto, che ci presenta la vicenda senza fronzoli e solo dal punto di vista della protagonista…” Questa dovrebbe essere una cosa negativa? Siamo seri? Va bene, non perdiamoci. Percorro la pagina con il dito fino all’ultimo paragrafo. “…probabilmente l’autrice prova lei stessa imbarazzo per la propria opera, dato che ha deciso di usare uno pseudonimo. Non mi stupisce: dietro la misteriosa “Agata Odescalchi” si cela infatti Gessica L. M. Galimberti, l’autrice ventisettenne di…”
Allora è vero: il maledetto ha esposto la mia vera identità, con tanto di secondo e terzo nome.
Pedro si affaccia oltre la mia spalla, indica le iniziali. «Por cosa―»
«Gessica Lucrezia Maria.» Lascio cadere il giornale a terra. «Con un nome così, non posso nemmeno tentare con la storia dell’omonimia. Sono fregata.»
 Un libro porno da scrivere. Un’artista (ancora per poco) vergine. Tante porno avventure da vivere!

La carriera di scrittrice di Gessica, detta Jessy, è a un punto di svolta: un’importante casa editrice le ha commissionato un libro. Peccato che sia un libro porno (un “racconto erotico hard”). E peccato che Gessica sia ancora vergine e non abbia idea di che cosa scrivere. Per fortuna c’è la sua coinquilina porca Arianna, grazie alla quale scopre le magie del sesso lesbico.

Dopo averla sverginata, Arianna spingerà Gessica in un mondo di porno avventure erotiche. Grazie a tre fedeli e dotati amici, le farà scoprire quanto sia divertente farsela leccare e prenderlo nel didietro. Tutti e cinque insieme, trasformeranno il salotto delle ragazze nel setting per le loro ammucchiate. Eppure potrebbe non essere tutto oro quel che luccica.

Massimo, l’agente di Gessica, si comporta in maniera strana. Sta nascondendo qualcosa? C’è qualcosa che non va nel “racconto erotico hard” di Jessy?

Attenzione: “Porno avventure di Jessy” è un libro porno contenente scene di sesso esplicite e di sesso violento. Tutte le pratiche descritte sono praticate da persone adulte e consenzienti. Eventuali comportamenti a rischio sono da intendersi per finalità narrative e non vanno imitati.

---------

Estratto da “Porno avventure di Jessy”

Arianna si sdraia accanto a me. La sua pelle è fresca. Che strano. Forse è perché non è venuta. Dovrei ricambiare in qualche modo.

«Se vuoi posso fare qualcosa, anche se non so―»

Mi mette un dito sulle labbra. «Tranquilla, per stasera sono a posto.» Ridacchia. «Potresti far iniziare uno dei tuoi libri così. Chissà che faccia farebbe il tuo agente.»

Cielo, domani dovrò rimettermi a lavorare a quel dannato libro.

Le do le spalle. «Non me ne parlare.»

«Ho detto qualcosa che non va?» Il suo braccio mi cinge la vita. «C’è qualche problema con il lavoro?»

Devo dirglielo? Che senso avrebbe non farlo? Mi sono appena fatta sverginare da lei.

«Massimo mi ha girato una richiesta… interessante.» Diecimila euro: diavolo chi avrebbe pensato che esistessero ancora anticipi così? «Solo che i miei soliti libri non vanno bene. Serve qualcosa di “piccante”» Faccio il segno delle virgolette con le dita.

«Piccante?» Arianna scoppia a ridere. «Oddio, ti hanno commissionato un libro porno? A te?»

Incrocio le braccia sul petto e punto gli occhi in alto. Devo rimanere impassibile. Non ho niente di cui vergognarmi.

Allora perché ho la faccia bollente?

«Un “racconto erotico hard”. Per donne.»

Un libro erotico a una vergine… ex vergine, ormai. Che cosa patetica. Forse potrei scrivere di quello.

Mi metto a sedere. «Forse è meglio se torno in camera mia. È tardissimo e dovremmo entrambe dormire.»

Arianna mi guarda, le braccia dietro la testa e una gamba piegata. In questa posizione sarebbe perfetta per la copertina di una rivista. Le avessi io delle gambe così.

Sorride e sulle guance le si formano due fossette.

«Ti darò una mano io.»

 Se cerchi una buona notte sexy, le favole porno sono quello che fa per te. Segui Aurora in un racconto porno abitato da streghe buone, baldi cavalieri e maghi malvagi. Oltre che di principesse porno, sesso orale, sesso lesbico, sesso anale e gang bang. Tutto quello che ti serve per fare tanti bei sogni bagnati!

La principessa Aurora convive con una terribile maledizione: ha la vagina dentata. Ogni mattina se la fa leccare dalle sue tre dame di compagnia porcelle, ma ormai non le basta più. Inizia a sentire il bisogno di un uccello che riempia la sua vita e tutti i suoi buchi. Senza contare che l’uomo che suo padre vorrebbe farle sposare proprio non le va. Come fare?

L’unico modo per riappropriarsi della propria vagina è rompere la maledizione. E l’unico modo per rompere la maledizione è farsi scopare dal grande mago Severus e da tutto il Concilio Oscuro. Il problema è che Aurora non ha mai toccato un membro maschile in vita sua e non ha idea di come fare. Per fortuna non è sola.

Grazie all’aiuto di una strega porca, imparerà come succhiare uccelli e prenderlo nel didietro. I suoi tre cavalieri la aiuteranno nell’impresa, mettendo a disposizione i propri spadoni a due mani. In un vortice di sesso e di manufatti magici, Aurora imparerà tutto quello che le serve per essere una vera principessa porno.

Forse, però, il Concilio Oscuro non è il vero nemico…

Segui Natalie Grimm per scoprire altre favole hard della buona notte!

L'autrice. Natalie Grimm ha due passioni: il sesso e la scrittura. Dalla loro unione sono nate le sue favole porno e gli altri romanzi, quasi tutti con punto di vista femminile. Nonostante l'alone surreale proprio del genere, le fiabe porno di Natalie Grimm hanno tutte una storia con un inizio e una fine.
"Porno favola di Aurora" prende in giro lo stereotipo della principessa pura che aspetta il suo principe per farsi salvare. Propone invece una principessa porno, in grado di combattere le proprie battaglie e di godersi un po' di sano sesso nel mentre.

--------

Estratto da "Porno favola di Aurora"
"Il re mi aspetta nel nostro salottino privato, seduto al tavolo. Accanto a lui c’è un uomo di forse cinquant’anni, con una grossa cicatrice che gli attraversa il viso. Si gira verso di me: ha un occhio di vetro e l’altro è color fango. Le labbra sono piegate all’ingiù in un’espressione severa.
Va bene, è molto più grande di me, ma potrebbe non essere un male.
Magari potrebbe non essere neppure lui: in fondo dobbiamo parlare di come sciogliere la maledizione. Potrebbe essere un mago chiamato appositamente.
Faccio un inchino. «Vostra Maestà.»
Mio padre si alza e così fa il suo ospite. «Aurora, ti presento il marchese di Vaten, tuo futuro marito.»
L’uomo fa un inchino meccanico e si rialza. Fa correre l’occhio sano su tutto il mio corpo e si sofferma all’altezza del basso ventre.
«Vostra Maestà mi ha parlato della maledizione.» La sua voce è fredda. «Sappiate che per me non è un problema.»
Andiamo subito al punto così?
Sollevo le sopracciglia. «Quindi sapete come sciogliere la maledizione prima del matrimonio?»
Il re si risiede, seguito dall’uomo.
«No, non lo sa.» Gli occhi di mio padre sono ridotti a due fessure. «Non lo sa lui e non lo sa nessun altro perché non esiste un modo per farlo.»
Come non esiste?"

Studienarbeit aus dem Jahr 2014 im Fachbereich BWL - Unternehmensführung, Management, Organisation, Note: 1,0, , Sprache: Deutsch, Abstract: Bei der Durchführung von Projekten müssen eine Vielzahl von Fragen geklärt werden, die sowohl die Planung als auch die Kontrolle eines Projektes betreffen. Zur Beantwortung dieser Fragen können Instrumente und Methoden aus dem funktionellen und personellen Projektmanagement eingesetzt werden. Die Ausarbeitung und nähere Betrachtung des funktionellen und personellen Projektmanagements, sowie deren Instrumente und Methoden zur Beantwortung bestimmter Fragen, ist Ziel dieser Arbeit. Dadurch ist es möglich, Aussagen bezüglich der Personalbesetzung, des Budgets oder der Terminplanung zu einem Projekt zu treffen. Weiterhin dienen die betrachteten Instrumente zur Kontrolle des Projektes, um Schwachstellen aufzudecken und Lösungen erarbeiten zu können. In dieser Arbeit wird zu Beginn auf die Grundlagen eingegangen. Diese umfassen die Definition des Begriffes Projektmanagement, sowie eine kurze Beschreibung des personellen und funktionellen Projektmanagements. Im Hauptteil wird auf Fragen, die sich während eines Projektes ergeben, näher eingegangen. Dabei erfolgt zu jeder Frage, um diese beantworten zu können, die Darstellung und nähere Beschreibung eines Instrumentes oder einer Methode. Die Abarbeitung der Fragen erfolgt aufbauend aufeinander, in einer bei einem Projekt empfehlenswerten Reihenfolge. Abschließend folgen eine kurze Zusammenfassung der vorliegenden Kapitel und die kritische Auseinandersetzung mit der Arbeit.
Diplomarbeit aus dem Jahr 2015 im Fachbereich Informatik - Wirtschaftsinformatik, Note: 2,0, , Sprache: Deutsch, Abstract: Der Unternehmensbereich Personalentwicklung trägt maßgeblich zum Bestehen und Erfolg eines Unternehmens bei. Nur durch eine stetige Weiterbildung der Mitarbeiter und der Führungskräfte werden deren Leistungen verbessert. Das neu erworbene Wissen kann vielseitig eingesetzt werden. Je nach Weiterbildungsart folgen danach z. B. eine verbesserte Kundenbetreuung, Ideen zu Innovationen bei Produkten oder die Einbringung von Möglichkeiten zur Ablaufoptimierung im Unternehmen. Dies trägt auch zur Konkurrenzfähigkeit der Firma bei. Für die Umsetzung der Personalentwicklungsmaßnahmen gibt es eine Vielzahl von Instrumenten und Möglichkeiten. Zu diesen gehört das E-Learning, welches immer mehr an Bedeutung gewinnt. In vielen Unternehmen erfolgt bereits die Vermittlung des Lernstoffes durch eingesetzte E-Learning-Konzepte. Da in der zunehmend digitalisierten Welt Computer einen immer höheren Stellenwert einnehmen, wird auch seitens der Unternehmen umgedacht. Die klassischen Methoden wie Seminare, Workshops oder Lehrhefte reichen teilweise nicht mehr aus, um das benötigte Wissen vollständig zu vermitteln. Zusätzlich bringt der Einsatz von Computern in anderen Unternehmensbereichen bereits deutliche Vorteile. So ist es z. B. viel einfacher alle Kundendaten in ein Programm einzupflegen und bei Bedarf abzurufen, als diese auf Karteikarten festzuhalten und diese entsprechend durchsuchen zu müssen. Eventuell können Verbesserungen hinsichtlich Schnelligkeit, Einsparung von Platz oder in anderen Formen, durch den Einsatz von E-Learning bei der Personalentwicklung ebenfalls erreicht werden. Durch diese Sichtweise rückt die Idee, Personalentwicklungsmaßnahmen mit Hilfe von Softwareprogrammen und Internetunterstützung umzusetzen, immer mehr in den Fokus der Unternehmen. Jedoch ist es immer noch schwierig, sich mit allen Einsatzmöglichkeiten, Methoden und den daraus resultierenden Vorteilen auseinanderzusetzen. Aus diesem Grund wird in dieser Arbeit das Personalentwicklungsinstrument „E-Learning“ vertiefend betrachtet. Hierfür werden u. a. einsetzbare E-Learning-Methoden dargestellt, E-Learning-Konzepte erarbeitet sowie Möglichkeiten und Grenzen beim Einsatz von E-Learning aufgezeigt. Das Hauptziel dieser Arbeit ist es, Aussagen zum Einsatz und Erfolg von E-Learning-Konzepten in der Personalentwicklung von Unternehmen vorzunehmen. Das bedeutet: Welche Methoden werden (vorrangig) in der Praxis eingesetzt? Gibt es Unternehmensbereiche, in denen der Einsatz bevorzugt wird?
©2019 GoogleSite Terms of ServicePrivacyDevelopersArtistsAbout Google|Location: United StatesLanguage: English (United States)
By purchasing this item, you are transacting with Google Payments and agreeing to the Google Payments Terms of Service and Privacy Notice.