Apellido Asturiano: Origen, Historia y heráldica de los Apellidos Españoles e Hispanoamericanos

Instituto de Historia y Heráldica Familiar
1
Free sample

Origen, significado y datos históricos más relevantes del apellido, así como la heráldica (escudo de armas) del linaje. Para la documentación y edición de todas nuestras láminas nos regimos por un estricto protocolo cuya finalidad es la de garantizar la veracidad y utilidad de la información.

Incluye descripción y simbolismo de los principales esmaltes, metales y piezas heráldicas.

Read more

About the author

Instituto de Historia y Heráldica Familiar se dedica a la investigación de la historia y la heráldica de las familias o linajes del mundo hispano. Ponemos a su disposición toda nuestra experiencia, producto de años de intenso trabajo realizado por un amplio equipo interdisciplinar, compuesto por historiadores, genealogistas y documentalistas.

Nacemos con la intención de satisfacer de forma rigurosa y precisa el creciente interés de las familias por conocer sus orígenes, le ofrecemos un amplísimo archivo documental sobre los orígenes, la historia, el significado y la heráldica de los linajes hispanos.

Read more

Reviews

5.0
1 total
Loading...

Additional Information

Publisher
Instituto de Historia y Heráldica Familiar
Read more
Published on
Oct 22, 2014
Read more
Pages
8
Read more
Read more
Best For
Read more
Language
Spanish
Read more
Genres
Reference / Genealogy & Heraldry
Read more
Content Protection
This content is DRM protected.
Read more

Reading information

Smartphones and Tablets

Install the Google Play Books app for Android and iPad/iPhone. It syncs automatically with your account and allows you to read online or offline wherever you are.

Laptops and Computers

You can read books purchased on Google Play using your computer's web browser.

eReaders and other devices

To read on e-ink devices like the Sony eReader or Barnes & Noble Nook, you'll need to download a file and transfer it to your device. Please follow the detailed Help center instructions to transfer the files to supported eReaders.
AA. VV.
Ventitré autori, diciotto traduttori, undici paesi, sette lingue e quattro epoche.

Da un progetto collaborativo di European School of Translation e Dragomanni, nasce un’antologia di storie per bambini e ragazzi che vi farà scoprire o riscoprire ventitré autori di lingua inglese, tedesca, nederlandese, francese e spagnola, vi porterà in Irlanda, Inghilterra, Scozia, Stati Uniti, Canada, Germania, Austria, Olanda, Francia, Spagna, Perù e vi farà viaggiare fra Ottocento e Novecento, con un salto nel Siglo de Oro spagnolo e un ritorno alla contemporaneità.

Racconti, brani da romanzi, ballate, poesie, saghe e un testo teatrale destinati a un pubblico di bambini e ragazzi, ai genitori e agli educatori, trasportati in italiano e in un dialetto (il genovese) da diciotto traduttori/redattori/revisori/impaginatori/editori, che dedicano il loro lavoro all’Associazione Genitori Ematologia Oncologia Pediatrica (A.G.E.O.P. Ricerca Onlus).

Testi originali di Thomas Crofton Croker, Edward Everett Hale, Mary Eleanor Wilkins Freeman, Andrew Lang, Katharine Pyle, Lucy Maud Montgomery, Joseph Jacobs, Edith Nesbit, Saki (Hector Hugh Munro), Jacob e Wilhelm Grimm, Ignaz e Joseph Zingerle, Agnes Sapper, Georg Büchner, Franz Kafka, Christian Morgenstern, Stefan Karch, Cornelis Johannes Kieviet, E. H. Carnoy, Préal, Alphonse Daudet, Adèle Lacerte, Lazarillo de Tormes, Abraham Valdelomar, Raúl Hernández Garrido.

Traduzioni di Barbara Salardi, Stefania Diafani, Giusi Zummo, Silvia Carli, Tiziana Meschis, Elena Papaleo, Valentina Volpi, Francesca Frulla, Silvia Pellacani, Monica Raffaele Addamo, Alessandra Chiappini, Daniela Roso, Eleonora Imazio, Manuela Dal Castello, Francesca Monno, Ilaria Valdiserra, Diego Guinasso, Marta Graziani.

Illustrazioni dei frontespizi di Valentina Volpi.

Con una prefazione di Andrea Spila (European School of Translation) e un’introduzione di Daniele A. Gewurz (Dragomanni).

Un ebook della European School of Translation (www.e-schooloftranslation.org) e dei Dragomanni (www.dragomanni.it).
AA. VV.
Introduzione

Questa raccolta di racconti a tema horror è scritta interamente da autori di Lettere Animate. Gli autori stessi sono stati obbligati a ispirarsi a una di queste 5 leggende:


1. La leggenda di Bloody Mary
Si narra che Blood Mary fosse un fantasma – per altri una strega, per altri ancora una donna che venne sfigurata...

2. “Leggero come una piuma, rigido come una tavola”
Altro gioco che mette alla prova il coraggio dei partecipanti alle feste è quello che consiste nel far sdraiare una persona sul pavimento mentre gli altri, circondandola da ogni lato, mettono sopra il suo corpo inerte le proprie mani. Tutti insieme, o uno alla volta...

3. Il mito dell’uomo nero senza volto o Boogeyman
Chi di noi quando era bambino non ha sentito raccontare da genitori, nonni o fratelli maggiori la leggenda dell’uomo nero senza volto? “...

4. La leggenda della baby sitter
Questa leggenda metropolitana è talmente conosciuta che a essa si sono ispirati molti registi per la realizzazione dei loro film, tra i quali il noto “Chiamata da uno sconosciuto”. La leggenda narra che una giovane baby sitter piuttosto ingenua si trova a casa di una coppia benestante di sera, per occuparsi dei bambini. Mentre i piccoli dormono tranquillamente nella loro stanza, la baby sitter attende il ritorno dei genitori guardando la televisione. A un certo punto inizia a ricevere diverse telefonate anonime, nelle quali, all’altro capo della cornetta, si ode solo il respiro affannoso di una persona misteriosa...

5. Venerdì 13
Il numero 13 è stato a lungo associato alla sfortuna. Spesso edifici imponenti e moderni non hanno il 13° piano; nessuno, in un team sportivo, vuole indossare la maglia con il numero 13; e tutti noi, segretamente, tocchiamo ferro quando venerdì cade il giorno 13...
©2018 GoogleSite Terms of ServicePrivacyDevelopersArtistsAbout Google
By purchasing this item, you are transacting with Google Payments and agreeing to the Google Payments Terms of Service and Privacy Notice.