Sesso. Teoria e pratica: Ediz. illustrata

Libraria Editrice S.r.l.
Free sample

Questo libro è finalizzato a ricordare meglio a due amanti le posizioni che adottano normalmente o quelle che piacerebbe loro adottare, almeno con la fantasia. Per concludere, questo libro cerca di far capire come sia possibile trasformare il semplice atto sessuale in un atto d’amore, e come attraverso le tecniche e i modi sia possibile migliorare il proprio rapporto, senza però finalizzarlo a inutili e stressanti sperimentazioni. E come dice il poeta: Amor omnia vincit.
Read more
Loading...

Additional Information

Publisher
Libraria Editrice S.r.l.
Read more
Published on
Oct 17, 2017
Read more
Pages
96
Read more
ISBN
9788883375651
Read more
Read more
Read more
Language
Italian
Read more
Genres
Health & Fitness / Sexuality
Read more
Content Protection
This content is DRM protected.
Read more
Read Aloud
Available on Android devices
Read more

Reading information

Smartphones and Tablets

Install the Google Play Books app for Android and iPad/iPhone. It syncs automatically with your account and allows you to read online or offline wherever you are.

Laptops and Computers

You can read books purchased on Google Play using your computer's web browser.

eReaders and other devices

To read on e-ink devices like the Sony eReader or Barnes & Noble Nook, you'll need to download a file and transfer it to your device. Please follow the detailed Help center instructions to transfer the files to supported eReaders.
Il numero di “Voci” del 2016 è dedicato, nella sua parte monografica curata da Fiorella Giacalone, a I linguaggi del razzismo nell’Europa contemporanea.Il tema prende spunto da una ricerca Europea RADAR – Regulating Anti-Discrimination and Anti-Racism (JUST/2013/FRAC/AG/6271); Fundamental Rights and Citizenship Programme; http://win.radar.communicationproject.eu/, progetto al quale hanno partecipato sei degli autori di questo numero e che ha visto coinvolti diversi Paesi europei (Italia, Finlandia, Grecia, Polonia). Scorrendo il sommario:Il saggio della socio-linguista Gabriella B. Klein (Università di Perugia), curatrice del progetto, specifica come un crimine d’odio non è mai un atto isolato ma è innescato e alimentato dall’incitamento all’odio, ossia da discorsi che esprimono disprezzo, odio, pregiudizio. L’analisi delle interviste effettuate durante la ricerca, compiute da Fiorella Giacalone e Riccardo Cruzzolin, viene effettuata in due saggi. Quello di Giacalone prende in considerazione gli aspetti del “razzismo istituzionale”, con un’analisi a livello storico e giuridico (a livello europeo e nazionale). L’articolo di Cruzzolin illustra le diverse reazioni che possono essere messe in atto davanti a gesti stemperando la gravità dell’affronto. Nel saggio di Giuseppina Bonerba, sociologa della comunicazione, sono analizzati degli estratti significativi di alcuni talk show. Sylwia Adamczak-Krysztofowicz, Anna Szczepaniak-Kozak, Magdalena Jaszczyk, dell’Università di Poznań (Polonia), affrontano le ambiguità terminologiche, nei discorsi politici, relativi ai discorsi discriminatori.Katerina Strani, Maria Fountana, Stavroula Sokoli, Eloísa Monteoliva, partendo dal rifiuto del termine “razza”, considerato discriminatorio, presentano un’esplorazione degli atteggiamenti relativi alla razza nei media in Grecia e nel Regno Unito.Maria Teresa Milicia esplora la fenomenologia del linguaggio dell’odio nello spazio comunicativo di Facebook, a partire dall’analisi del palinsesto degli eventi costruito da uno dei partecipanti più attivi del gruppo oggetto della ricerca “No Lombroso”. Ulderico Daniele propone di ricostruire, assumendo la prospettiva dell’antropologia delle policies, la trama di soggetti e di pratiche che si muovono dentro e attorno ai campi-nomadi della Capitale. Nella sezione “Passaggi” sono presenti una conversazione di Maria Teresa Milicia con Gaia Giuliani (Università di Coimbra, co-fondatrice del gruppo di ricerca InterGrace) sulle diversità di approccio teorico negli studi sul razzismo a partire dal dibattito sollevato da un gruppo di bioantropologi e genetisti, che, insieme a molti antropologi culturali, sostengono la proposta di abolire il termine “razza” dall’articolo 3 della Costituzione italiana. Segue quindi un’interessante intervista di Alfonsina Bellio a Didier Fassin.La miscellanea contiene: la Lectio magistralis pronunciata da Luigi M. Lombardi Satriani in occasione del conferimento della laurea honoris causa in Filologia moderna da parte dell’Università della Calabria; un saggio di Cecilia Pennaccini, ci mostra le modalità della nascita della cinematografia in Uganda; la descrizione etnografica di Sarah Sciò su un matrimonio italo-iraniano conclude la miscellanea.“Camera Oscura” presenta materiali fotografici realizzati da Giorgio Raimondo Cardona e da Anthony Wade-Brown provenienti dall’Archivio della Missione etnologica italiana in Ghana della Sapienza Università di Roma. Su tale archivio Stefano Maltese e Dario Scozia affrontano alcuni “percorsi di patrimonializzazione e restituzione etnografica”, Eleonora Bragantini si sofferma su “La Cerimonia del Venerdì della chiesa dei Water Carries”, esaminando criticamente la selezione di fotografie pubblicate. Recensioni e un fitto notiziario, che comprende anche un commosso omaggio a Daniel Fabre, completano il numero 2016 di “Voci”.


Quali sono le dinamiche psicologiche, ancestrali e culturali, che stanno alla base del sempre più diffuso fenomeno del cosiddetto cuckoldismo, il desiderio dell’uomo che aspira a vedere la propria donna posseduta da altri uomini? Si tratta di un fenomeno relativamente nuovo, oppure antico come il genere umano? Ed è un desiderio normale, oppure espressione di una patologia?

A questa ed altre domande l’autrice cerca di fornire delle risposte dapprima attraverso un breve excursus introduttivo di carattere storico antropologico che prova ad esaminare il fenomeno anche alla luce della diffusione delle nuove tecnologie comunicative informatiche, che ne hanno favorito la diffusione emancipandola da considerazioni di carattere sociale, etico, morale e religioso.

Nella più ampia parte successiva l’autrice entra poi nel vivo del tema, soffermandosi a valutare le questioni psicologiche e pratiche che più di frequente coinvolgono le coppie che si cimentano con questo genere di esperienza, fornendo utili consigli per superare difficoltà, timori, inevitabili remore potenziali pericoli che non di rado pongono a rischio la stessa tenuta della relazione affettiva dei soggetti coinvolti.

L’esame del tema oggetto della pubblicazione si spinge infine a valutare numerose diverse possibili modalità sperimentabili, soffermandosi sulle fantasie più diffuse e sulle pratiche più o meno frequenti e rilevanti.

Una lettura indispensabile per tutti gli uomini e le donne che intendano nei diversi ruoli cimentarsi in questo particolarissimo gioco di coppia, ma anche per coloro che desiderino anche solo comprendere meglio un fenomeno sociale in costante e rapida crescita.

In virtù dei richiami espliciti a pratiche erotiche dal contenuto estremo se ne sconsiglia la lettura a soggetti non interessati al tema o particolarmente sensibili, e la si vieta ai minori.
©2018 GoogleSite Terms of ServicePrivacyDevelopersArtistsAbout Google|Location: United StatesLanguage: English (United States)
By purchasing this item, you are transacting with Google Payments and agreeing to the Google Payments Terms of Service and Privacy Notice.