Candy room

inKnot Edizioni
Free sample

La tranquilla immaginaria cittadina di Hamilton viene sconvolta da un efferato omicidio: una carneficina studiata e premeditata per torturare la vittima. Sarà solo il primo di quattro scientifiche e diaboliche vivisezioni di persone, legate allo scandalo dell’orfanotrofio di Inwood Hill, un luogo maledetto chiuso dalle autorità alla fine degli anni Settanta, dopo la scoperta di deplorevoli abusi su minori.


Il caso si sviluppa attraverso le indagini del tenente Cooper, un single tenebroso sui quaranta con un passato difficile da dimenticare e un presente fatto di solitudine e irascibilità. Un thriller duro e violento, a tratti raccapricciante, con virate pulp e hardboiled, dove il serial killer sembra sempre un passo avanti rispetto alla squadra di ricerca, costringendo il tenente ad aggrapparsi a ogni pista possibile. Un testo dal ritmo incalzante, che sottolinea quanto la brutalità umana possa generare un circolo vizioso, capace di trasformare le vittime in carnefici.

Read more
Collapse

About the author

Alessio Zoppi nato a Milano e cresciuto tra la Lombardia, la Francia ed il Giappone. Nel corso della sua vita ha svolto i mestieri più disparati, dallo scaricatore nei porti allo skipper di barche al sommelier, e non solo. 
L'amore incondizionato per la letteratura di libri thriller lo ha portato, quando non era attaccato al collo di una bottiglia, a scrivere questo romanzo. 

p.p1 {margin: 0.0px 0.0px 0.0px 0.0px; font: 12.0px Helvetica; -webkit-text-stroke: #000000} span.s1 {font-kerning: none}
Read more
Collapse
Loading...

Additional Information

Publisher
inKnot Edizioni
Read more
Collapse
Published on
Sep 4, 2018
Read more
Collapse
Pages
251
Read more
Collapse
ISBN
9788898784851
Read more
Collapse
Read more
Collapse
Read more
Collapse
Language
Italian
Read more
Collapse
Genres
Fiction / Crime
Fiction / Thrillers / Crime
Read more
Collapse
Content Protection
This content is DRM protected.
Read more
Collapse
Read Aloud
Available on Android devices
Read more
Collapse
Eligible for Family Library

Reading information

Smartphones and Tablets

Install the Google Play Books app for Android and iPad/iPhone. It syncs automatically with your account and allows you to read online or offline wherever you are.

Laptops and Computers

You can read books purchased on Google Play using your computer's web browser.

eReaders and other devices

To read on e-ink devices like the Sony eReader or Barnes & Noble Nook, you'll need to download a file and transfer it to your device. Please follow the detailed Help center instructions to transfer the files to supported eReaders.
Una donna che ama il denaro ed il pericolo…
Un uomo alla ricerca del rischio e dell’adrenalina…
Riusciranno ad ingannare la malavita di Sydney e ad uccidere restando impuniti?
O finiranno entrambi la loro esistenza in un vicolo buio?
A nessuno si può credere. Di nessuno ci si può fidare.
Benvenuti a King’s Cross…

Quando Micky DeWitt giunge a Sydney, in Australia, possiede solo una vecchia barca, il suo ingegno e l’esperienza accumulata in anni dedicati alla carriera criminale.
Irrequieto, cinico e disonesto, persino con se stesso, Micky trova lavoro in un bar di Kings Cross, il malfamato quartiere a luci rosse di Sydney. Uomo dal carattere camaleontico, Micky vede se stesso come un maestro del crimine ma contemporaneamente sogna talvolta di ritornare a vivere come un tranquillo navigatore giramondo. È alla ricerca della vita facile, pensa sempre di riuscire a cavarsela e non può più rinunciare alla scarica di adrenalina che contraddistingue il suo genere di vita.

Carol Todd non sa resistere di fronte al denaro e al rischio. Nulla è mai abbastanza per lei. Il lavoro come escort per alcuni ricchi clienti è solo un mezzo per raggiungere i suoi fini. E anche qualche legame con la malavita può sempre servire. Ma per portare a termine il suo ultimo piano deve trovare un uomo da soggiogare, per poi liberarsene non appena raggiunto l’obiettivo. E Micky DeWitt sembra proprio il tipo ideale da attirare nella sua sensuale, seducente e dolce trappola.

E così, giocando sul contorto senso di cavalleria di Micky, Carol lo trascina in un’edonistica caduta libera. La vita di Micky sfugge al suo controllo, passando in breve tempo dal furto all’incendio doloso, fino alla complicità in un omicidio. Si ritroverà così di fronte a scelte che porteranno in ogni caso qualcuno a farsi male… o morire.


"Ricco di suspense, conciso, imprevedibile e pervaso da humour nero, La Makarov cattura alla perfezione il modo di vivere tipico della malavita criminale di Sydney."

I commenti dei lettori:

"Terribilmente intenso e brillante!"

"I dialoghi sono brevi, stringati e taglienti, con la giusta dose di linguaggio da strada, e fanno di questo libro un’avvincente lettura per tutti gli appassionati di romanzi gialli."

"Questo è un libro che verrà letto tutto d’un fiato da coloro i quali amano i gialli di tipo noir e poliziesco."

"Assolutamente e piacevolmente amorale."
Lui, Alberto, è morto. Testa fracassata. Lei, Silvia, viene trovata mentre scappa in stato di shock con in mano la pietra insanguinata che lo ha ucciso, e con addosso i segni di una tentata violenza. La madre, infine, dice di aver raccolto la sua confessione. Un caso già chiuso in partenza, quindi. Ma Luigi, il fratello, si oppone ostinatamente a questa spiegazione, e incarica l'avvocato Burti di dimostrare l'innocenza della sorella. In apparenza, una missione impossibile. Gli eventi, però, danno una mano: una serie di altri omicidi e atti di violenza, che sembrano in qualche modo collegati a quel fatto di sangue, sconvolgono la zona, scagionano la ragazza, e suggeriscono l’idea di un mostro, presto, pare, identificato. Ma la soluzione non sarà così semplice, e il vero colpevole, il vero mostro, si rivelerà essere l’insieme di regole (distorte) di quella che chiamiamo “civile convivenza”…

Un giallo all'inglese, anche se denso di azione e colpi di scena, ambientato nella pittoresca Presila cosentina. In Calabria non c'è solo mare, ci sono anche posti meno celebrati, ma altrettanto suggestivi. Provincia calabrese contro provincia anglosassone: colori diversi, atmosfera simile, in cui è intrigante immergersi. Niente mafia; mi spiace per chi vuole crederlo, non c'è solo lei, e non è dappertutto, neanche al sud. Una storia che è però anche il ritratto di un ambiente bello, sì, ma per tanti versi ancora arcaico, con le sue consuetudini, le sue problematiche, i suoi principi morali. Un mix a volte micidiale, come in questo caso, che motiva la considerazione finale del protagonista sulla vicenda e dà il titolo al libro: “… un'immensa voragine si era aperta sotto i loro piedi… aveva confuso i ruoli, scambiato le parti, trasformato i colpevoli in vittime e le vittime in colpevoli… scompaginato le loro vite cancellandone alcune e dilaniandone altre...”
Introduzione

Questa raccolta di racconti a tema horror è scritta interamente da autori di Lettere Animate. Gli autori stessi sono stati obbligati a ispirarsi a una di queste 5 leggende:


1. La leggenda di Bloody Mary
Si narra che Blood Mary fosse un fantasma – per altri una strega, per altri ancora una donna che venne sfigurata...

2. “Leggero come una piuma, rigido come una tavola”
Altro gioco che mette alla prova il coraggio dei partecipanti alle feste è quello che consiste nel far sdraiare una persona sul pavimento mentre gli altri, circondandola da ogni lato, mettono sopra il suo corpo inerte le proprie mani. Tutti insieme, o uno alla volta...

3. Il mito dell’uomo nero senza volto o Boogeyman
Chi di noi quando era bambino non ha sentito raccontare da genitori, nonni o fratelli maggiori la leggenda dell’uomo nero senza volto? “...

4. La leggenda della baby sitter
Questa leggenda metropolitana è talmente conosciuta che a essa si sono ispirati molti registi per la realizzazione dei loro film, tra i quali il noto “Chiamata da uno sconosciuto”. La leggenda narra che una giovane baby sitter piuttosto ingenua si trova a casa di una coppia benestante di sera, per occuparsi dei bambini. Mentre i piccoli dormono tranquillamente nella loro stanza, la baby sitter attende il ritorno dei genitori guardando la televisione. A un certo punto inizia a ricevere diverse telefonate anonime, nelle quali, all’altro capo della cornetta, si ode solo il respiro affannoso di una persona misteriosa...

5. Venerdì 13
Il numero 13 è stato a lungo associato alla sfortuna. Spesso edifici imponenti e moderni non hanno il 13° piano; nessuno, in un team sportivo, vuole indossare la maglia con il numero 13; e tutti noi, segretamente, tocchiamo ferro quando venerdì cade il giorno 13...
©2019 GoogleSite Terms of ServicePrivacyDevelopersArtistsAbout Google|Location: United StatesLanguage: English (United States)
By purchasing this item, you are transacting with Google Payments and agreeing to the Google Payments Terms of Service and Privacy Notice.