Autopubblicatevi! - La guida definitiva per creare (da soli) e pubblicare (subito) il vostro primo libro/ebook (e anche quelli successivi)

Bonaventura Di Bello
Anteprima gratis

Come si crea un ebook adatto alla pubblicazione su tutte le piattaforme e alla visualizzazione su tutti i dispositivi e applicazioni di lettura? Come funzionano i servizi di self-publishing a disposizione degli autori emergenti italiani? Quali sono gli strumenti per pubblicare una versione cartacea del proprio libro oltre a quella digitale? Per la prima volta una guida pratica e riccamente illustrata (80 immagini a pagina intera con didascalia) fornisce tutte le informazioni per pubblicare facilmente e velocemente come autori indipendenti ebook e libri, spiegando anche i concetti più tecnici con un linguaggio alla portata di tutti. I lettori potranno richiedere gratuitamente il modello descritto nel libro e utilizzato per creare gli ebook, nei vari formati per programmi di videoscrittura oltre che nel formato finale ePub, registrandosi con una password sul sito dell'autore.
Ulteriori informazioni
Caricamento in corso...

Altre informazioni

Editore
Bonaventura Di Bello
Ulteriori informazioni
Data pubblicazione
22 ago 2016
Ulteriori informazioni
Pagine
284
Ulteriori informazioni
ISBN
9788822835208
Ulteriori informazioni
Ulteriori informazioni
Dispositivi di lettura consigliati:
Ulteriori informazioni
Linguaggio
italiano
Ulteriori informazioni
Generi
Computer/Applicazioni desktop/Desktop publishing
Computer / Applicazioni desktop / Elaborazione di testi
Computer / Supporti digitali / Generale
Design / Libro
Arti e discipline linguistiche / Editoria
Riferimenti / Libretti di istruzioni e manuali
Riferimenti / Competenze di scrittura
Ulteriori informazioni
Protezione dei contenuti
Questi contenuti sono tutelati da DRM (Digital Rights Management).
Ulteriori informazioni
Leggi ad alta voce
Disponibile sui dispositivi Android
Ulteriori informazioni

Informazioni sulla lettura

Smartphone e tablet

Installa l'app Google Play Libri per Android e iPad/iPhone. L'app verrà sincronizzata automaticamente con il tuo account e potrai leggere libri online oppure offline ovunque tu sia.

Portatili e computer

Puoi leggere i libri acquistati in Google Play utilizzando il browser web del computer.

eReader e altri dispositivi

Per leggere i libri su dispositivi e-ink come Sony eReader o Barnes & Noble Nook, devi scaricare un file e trasferirlo sul dispositivo. Per trasferire i file su eReader supportati, segui le istruzioni dettagliate del Centro assistenza.
"e4JOB FONDAMENTI DI CULTURA DIGITALE" è un glossario utile alla comprensione di termini e concetti del mondo digitale.

L'innovazione digitale è una realtà che crea un paesaggio umano, cognitivo e sociale in rapida mutazione. Abbiamo computer in casa, computer sul lavoro, tablet, smartphone, applicazioni e vari oggetti digitali tutti connessi in rete, essendo terminali di catene di distribuzione di informazioni e relazioni non sono strumenti neutri.

Questa sola presenza, o pervasività, del digitale in ogni ambito della nostra vita rende necessario, già di per sé, un approccio consapevole a queste tecnologie in tutti i loro aspetti.

Ancor di più se si considera che il digitale non è solo un elemento costante della nostra cittadinanza ma è anche un fattore trainante e di stimolo dei cambiamenti nelle imprese, nei business, nelle pubbliche amministrazioni, nei media e nella comunicazione e, conseguentemente, nei mestieri e nelle professioni praticate e nascenti.

Si parla di digitale in termini di "Cultura" perché si tratta dell'applicazione di pensiero e di pensiero critico, oggi non è più un'opzione scegliere di essere "digitali", e di conseguenza anche in questo campo è necessario un "ritorno alla cultura".

Essere esposti alla pervasività del digitale non si traduce in automatico in "competenza digitale".

Oltre all'applicazione di un pensiero critico e consapevole è necessaria la responsabilità, perché si navigano contenuti e si producono contenuti, perché c'è una centralità nell'utilizzo di questi media e utilizzarli non è solo un impatto che riguarda il consumo, ma anche un impatto sulla vita individuale e sociale.

Rete e smartphone sono nelle nostre vite, ne fanno parte e sono parte anche del nostro essere cittadini.

Queste opportunità (perché sono anche opportunità) di relazione e comunicazione creano nuove identificazioni, rappresentazioni di sé e della realtà, e tutto questo avviene in una rete in cui è ampiamente in gioco l'interattività continua, la mancanza di confini spazio-temporali in cui siamo sempre e comunque connessi ed è forte la labilità del confine tra virtuale e reale.

I fruitori di questo glossario sono prevedibilmente diversi: cittadini, dipendenti di imprese o della pubblica amministrazione, docenti, studenti; tutti coloro che si confrontano con i problemi emergenti di una società che si muove nel digitale.

La migrazione al digitale è fatta di promesse, non tutte mantenute. In alcuni casi si producono nuovi e difficili problemi, in altri casi i problemi sono nascosti.

Parlando di migrazione digitale dobbiamo fare anche attenzione ai neologismi in voga, alla retorica, a dati falsati e insufficienti che creano un rumore di fondo nella discussione oppure, abilmente, la depistano.

Una volta si diceva "progresso". Le nuove tecnologie dovrebbero essere valutate per i miglioramenti che portano con sé, e la parola "progresso" è una parola che esprime valore.

Oggi parliamo di "innovazione" digitale e la parola, di per sé, non è immediatamente connotata al valore, oggi spesso però dire "innovazione" suggerisce che sia già di per sé un valore.

Forse, con l'applicazione del pensiero, della cultura digitale e della consapevolezza, dovremmo riuscire a trasformare la ricerca dell'innovazione in "ricerca del progresso".

Questo glossario è destinato a ognuno di noi nel suo ruolo di persona, di cittadino, di lavoratore e professionista che utilizza e impatta le tecnologie digitali.

Il glossario fa riferimento al syllabus e4job versione "e4Job-M01V1.0 2016" di AICA, ai contenuti del corso multimediale U4JOB di Umana conforme al syllabus e4job e al libro "e4job cultura e competenze digitali per il lavoro" edito da AICA edizione settembre 2016.
La prima guida a SEO e Social per WordPress. WordPress è progettato per gestire al meglio i contenuti, quindi rappresenta una delle scelte più strategiche dal momento che il contenuto è sovrano e Google, come e più di altri motori di ricerca, lo mette al primo posto quando si tratta di valutare un sito. I fattori convolti nel posizionamento sui risultati delle ricerche, tuttavia, sono decine e in gran parte sconosciuti o in continua evoluzione, il che si traduce nell’impossibilità di garantire un risultato anche quando ci sono le migliori premesse da parte di chi si occupa di ottimizzare i contenuti e la struttura di un sito seguendo i principi della SEO. Conoscere le linee guida della SEO e applicarle al meglio all’in- terno di WordPress, quindi, è sicuramente un modo per riuscire a competere con le migliaia di altri siti che aspirano a raggiungere i vertici delle SERP, le pagine dei risultati di Google e altri motori. Questa guida, unica nel suo genere, vi introduce alle strategie e alle tecniche SEO attraverso le impostazioni e i componenti che WordPress mette a disposizione, illustrandone l’applicazione nell’ottimizzazione dei contenuti, nella loro protezione e nella creazione dei requisiti che possono da una parte aiutare a scalare le SERP e dall’altra a evitare penalizzazioni e conseguenti retrocessioni. Fra gli argomenti trattati: Installazione e configurazione di WordPress da un punto di vista SEO. Strategie di ottimizzazione dei contenuti attraverso le parole chiave più efficaci. Scelta e utilizzo dei plugin più adatti all’ottimizzazione per i motori di ricerca. Registrazione sui motori e analisi del traffico e delle statistiche di accesso al sito e ai contenuti. Promozione di siti e blog sui motori di ricerca, sugli aggregatori e sui social media. Prevenzione del plagio e altri metodi per scongiurare le penalizzazioni.
"Il sogno di un giovane cuoco può realizzarsi o trasformarsi in un incubo, dipende solo da te..."

Questa non è un'opera di narrativa tradizionale, bensì di iper-narrativa.
Durante la lettura, sarete chiamati a fare delle scelte, che possono influenzare la trama e cambiare il destino del protagonista. Nell'introduzione trovate le poche, semplici istruzioni che vi suggeriranno come utilizzare i collegamenti (link) ipertestuali che rappresentano le decisioni da prendere o il percorso narrativo da seguire per continuare con lo svolgimento naturale della storia.
Si tratta di un'opera sperimentale, sviluppata per il manuale “Iper-Narrativa: Creare e Pubblicare Romanzi e Racconti Ipertestuali”, di cui trovate i dettagli sul mio sito bonaventuradibello.com alla sezione LIBRI (bit.ly/ipernarrativa).
Non è stata pensata, quindi, come un'opera di narrativa tradizionale né sviluppata in tutti i suoi possibili risvolti, quindi non aspettatevi un best-seller letterario.
Il vero obiettivo di quest'opera è in realtà duplice: mostrare alcune delle possibilità offerte dall'iper-narrativa, oggi alla portata di molti autori di romanzi e racconti 'tradizionali', e nello stesso tempo raccogliere il vostro prezioso parere sugli aspetti che potrebbero essere migliorati riguardo al risultato e ai meccanismi coinvolti nello sviluppo delle storie, per dare vita a contenuti extra che saranno pubblicati sul sito affinché siano di aiuto e ispirazione per gli autori che vorranno cimentarsi in questo genere di opere. [Seconda edizione corretta]

L’Autore
Bonaventura Di Bello è conosciuto, oltre che per la sua lunga carriera divulgativa e formativa, come autore di interactive fiction con oltre cinquanta opere al suo attivo. Dopo un trentennio di lavoro redazionale su libri e periodici di carattere tecnico e didattico, torna oggi alla sua passione originale, mai sopita, e prima di avviarsi alla pubblicazione dei suoi vecchi titoli nel nuovo formato, condivide con il grande pubblico questo esperimento iniziale di iper-narrativa.
La prima guida a SEO e Social per WordPress. WordPress è progettato per gestire al meglio i contenuti, quindi rappresenta una delle scelte più strategiche dal momento che il contenuto è sovrano e Google, come e più di altri motori di ricerca, lo mette al primo posto quando si tratta di valutare un sito. I fattori convolti nel posizionamento sui risultati delle ricerche, tuttavia, sono decine e in gran parte sconosciuti o in continua evoluzione, il che si traduce nell’impossibilità di garantire un risultato anche quando ci sono le migliori premesse da parte di chi si occupa di ottimizzare i contenuti e la struttura di un sito seguendo i principi della SEO. Conoscere le linee guida della SEO e applicarle al meglio all’in- terno di WordPress, quindi, è sicuramente un modo per riuscire a competere con le migliaia di altri siti che aspirano a raggiungere i vertici delle SERP, le pagine dei risultati di Google e altri motori. Questa guida, unica nel suo genere, vi introduce alle strategie e alle tecniche SEO attraverso le impostazioni e i componenti che WordPress mette a disposizione, illustrandone l’applicazione nell’ottimizzazione dei contenuti, nella loro protezione e nella creazione dei requisiti che possono da una parte aiutare a scalare le SERP e dall’altra a evitare penalizzazioni e conseguenti retrocessioni. Fra gli argomenti trattati: Installazione e configurazione di WordPress da un punto di vista SEO. Strategie di ottimizzazione dei contenuti attraverso le parole chiave più efficaci. Scelta e utilizzo dei plugin più adatti all’ottimizzazione per i motori di ricerca. Registrazione sui motori e analisi del traffico e delle statistiche di accesso al sito e ai contenuti. Promozione di siti e blog sui motori di ricerca, sugli aggregatori e sui social media. Prevenzione del plagio e altri metodi per scongiurare le penalizzazioni.
©2018 GoogleTermini di servizio del sitoPrivacySviluppatoriArtistiTutto su Google|Posizione: Stati UnitiLingua: Italiano
Acquistando questo articolo, esegui una transazione con Google Payments e accetti i relativi Termini di servizio e Informativa sulla privacy.