Progettare nei territori delle storture: Sperimentazioni e progetti per aree fragili

Sapienza Università Editrice
Free sample

Questo libro documenta alcune attività di ricerca e di sperimentazione nel campo della progettazione urbanistica e del governo del territorio che, in coerenza con la declatoria del settore disciplinare, fanno “riferimento a strategie e a strumenti innovativi di pianificazione e di progettazione della città e del territorio contemporanei finalizzati al perseguimento di obiettivi di interesse pubblico e generale” concentrandosi, in particolar modo, sui contesti più fragili e problematici che richiedono sempre più la nostra attenzione e la nostra proposta. Si tratta di progetti e sperimentazioni, condotte a Roma e nel Lazio, indirizzati, con evidenza, “al raggiungimento di elevati livelli di qualità dei contesti ambientali naturali e antropici attraverso interventi che mirano a definirne l’assetto, a garantirne la tutela e a promuoverne la trasformazione e lo sviluppo socio-economico”, coerente con un orientamento essenziale e costitutivo dell’urbanistica come disciplina della trasformazione, capace di guardare agli spazi e ai processi. Dopo un inquadramento concettuale e alcune premesse, il volume lascia spazio all’esplicitazione di progetti che disegnano indirizzi di trasformazione attraverso proposte per progetti europei, masterplan, messa alla prova di politiche pubbliche nazionali, definizioni di strategie e set di azioni, materiali e immateriali, per territori fragili nei quali ricerca scientifica e sperimentazione pratiche sono essenziali quanto inscindibili. Il tutto al fine ribadire l’urgenza di affrontare, con rinnovate capacità e specifiche competenze, le nuove questioni urbane per troppo tempo lasciate, colpevolmente, ai margini della disciplina, finendo per contribuire alla produzione e riproduzione dei territori delle storture che, oggi, ci richiamano più che mai a un cambiamento profondo dei modi di fare e di insegnare.

Daniela De Leo è ricercatrice e docente in pianificazione e progettazione urbanistica presso Sapienza Università di Roma.
Read more
Collapse
Loading...

Additional Information

Publisher
Sapienza Università Editrice
Read more
Collapse
Published on
Dec 5, 2018
Read more
Collapse
Pages
148
Read more
Collapse
ISBN
9788893770958
Read more
Collapse
Read more
Collapse
Best For
Read more
Collapse
Language
Italian
Read more
Collapse
Genres
Architecture / General
Architecture / Urban & Land Use Planning
Read more
Collapse
Content Protection
This content is DRM protected.
Read more
Collapse
Eligible for Family Library

Reading information

Smartphones and Tablets

Install the Google Play Books app for Android and iPad/iPhone. It syncs automatically with your account and allows you to read online or offline wherever you are.

Laptops and Computers

You can read books purchased on Google Play using your computer's web browser.

eReaders and other devices

To read on e-ink devices like the Sony eReader or Barnes & Noble Nook, you'll need to download a file and transfer it to your device. Please follow the detailed Help center instructions to transfer the files to supported eReaders.
Il testo segue la storia della città di Avola dalla Preistoria attraverso le varie epoche: greca, romana, araba, normanna, sveva e, poi, durante il periodo angioino, aragonese, asburgico-spagnolo e borbonico. Vengono quindi analizzati gli avvenimenti post-unitari più significativi: dalla Prima Guerra Mondiale alla Dittatura Fascista, dalla Seconda Guerra Mondiale allo Statuto Speciale, dal Referendum ai “Fatti di Avola” del ‘68. Particolare attenzione è rivolta all’origine del nome della città, per il quale ci si avvale di documenti archivistici quali gli Atti dei Notai Portuesi, alle scoperte archeologiche, relative ai vari periodi storici, e allo sviluppo culturale e artistico di questo centro. I manoscritti dello studioso avolese Gaetano Gubernale (Annali Avolesi, Chiese e Monasteri di Avola, Dizionario bio-bibliografico degli uomini illustri di Sicilia, Scritti archeologici e artistici), conservati nella Biblioteca Comunale di Siracusa, forniscono un valido supporto al dispiegarsi degli eventi, soprattutto per il Novecento.
Vengono prese in considerazione le personalità che nel corso dei secoli hanno rivestito un ruolo significativo all’interno della società avolese per i loro meriti nei vari campi, da quello letterario a quello scientifico, da quello religioso a quello politico, da quello artistico a quello sanitario.
Il libro è arricchito da tre schemi: il primo che riguarda le diverse fasi della civiltà siciliana e quindi facilita il lettore nella comprensione delle scoperte archeologiche; il secondo che raffigura l’albero genealogico documentato della Famiglia Aragona Pignatelli Cortès, Signori di Avola fino al 1812; il terzo che fornisce l’elenco nominativo dei Commissari e dei Sindaci di Avola che si sono succeduti al Comune di Avola dall’agosto 1943 al giugno 1993.
Un’articolata e aggiornata bibliografia, delle note dettagliate e un indice dei nomi e dei luoghi completano questa opera che rappresenta per il lettore un momento essenziale e imprescindibile per la conoscenza di questa città.
Il testo è impreziosito da immagini messe a disposizione dall’Archivio di Stato di Siracusa, dalla Biblioteca Comunale di Avola, dalla Biblioteca Comunale di Noto, dalla Sovrintendenza alle Antichità di Palermo o facenti parte di Collezioni private.
©2019 GoogleSite Terms of ServicePrivacyDevelopersArtistsAbout Google|Location: United StatesLanguage: English (United States)
By purchasing this item, you are transacting with Google Payments and agreeing to the Google Payments Terms of Service and Privacy Notice.