Separarsi non è mai stato così facile. Quindi (non) fatelo

goWare
15
Anteprima gratis

Quali confessioni ascolta un avvocato matrimonialista da una coppia che si siede nel suo studio per chiedere il divorzio? Francesco Biagini ci svela gli aneddoti, le storie di vita vissuta, i segreti e i retroscena della psicologia maschile e femminile.Pensato per chi ha già compiuto il passo della separazione, per chi lo medita da tempo e per tutti coloro che, semplicemente, amano curiosare nelle umane vicende, questo libro aiuterà chiunque a guardare con un po’ di autoironia alle dinamiche di convivenza con i propri compagni.
E se alla fine si scoprisse che uomini e donne “recitano” spesso una parte determinata solo dagli eventi?

Ulteriori informazioni
Comprimi
4,6
Totale: 15
Caricamento in corso...

Altre informazioni

Editore
goWare
Ulteriori informazioni
Comprimi
Data pubblicazione
15 mar 2017
Ulteriori informazioni
Comprimi
Pagine
131
Ulteriori informazioni
Comprimi
ISBN
9788867977277
Ulteriori informazioni
Comprimi
Ulteriori informazioni
Comprimi
Dispositivi di lettura consigliati:
Ulteriori informazioni
Comprimi
Lingua
italiano
Ulteriori informazioni
Comprimi
Generi
Famiglia e relazioni / Divorzio e separazione
Diritto / Diritto di famiglia / Divorzio e separazione
Ulteriori informazioni
Comprimi
Protezione dei contenuti
Questo contenuti non sono tutelati da DRM (Digital Rights Management).
Ulteriori informazioni
Comprimi
Leggi ad alta voce
Disponibile sui dispositivi Android
Ulteriori informazioni
Comprimi

Informazioni sulla lettura

Smartphone e tablet

Installa l'app Google Play Libri per Android e iPad/iPhone. L'app verrà sincronizzata automaticamente con il tuo account e potrai leggere libri online oppure offline ovunque tu sia.

Portatili e computer

Puoi leggere i libri acquistati in Google Play utilizzando il browser web del computer.

eReader e altri dispositivi

Per leggere i libri su dispositivi e-ink come Sony eReader o Barnes & Noble Nook, devi scaricare un file e trasferirlo sul dispositivo. Per trasferire i file su eReader supportati, segui le istruzioni dettagliate del Centro assistenza.
Programma di Separarsi
Appunti e Considerazioni Frutto dell'Esperienza di una Separazione

COME INDIVIDUARE LE CAUSE CHE PORTANO ALLA SEPARAZIONE
Come renderti conto dei cambiamenti che avvengono nella tua vita e in quella del tuo partner.
Come far fronte in maniera tempestiva ai cambiamenti che avvengono in una coppia.
Perchè è importante che la volontà di farsi aiutare nei momenti di crisi sia di entrambi e non solo di uno.
L'importanza di non leggere i sentimenti del passato secondo la chiave negativa dettata dal momento.
Come riuscire a salvare le cose positive di un rapporto se decidi di separarti.

COME PREPARARSI ALLA SEPARAZIONE CONOSCENDO I GIUSTI CANALI
Perchè è preferibile la separazione consensuale quando una coppia decide di lasciarsi.
Quando è il caso di affidarsi alla mediazione familiare per risolvere i problemi.
L'importanza delle scelte: anche in fase di separazione concediti delle pause per allentare le tensioni.
Come comportarsi durante una separazione per definire la situazione in maniera cauta e civile .

COME SAPER GESTIRE IL PERIODO SUCCESSIVO ALLA SEPARAZIONE
Come comportarsi nella fase successiva alla separazione per mantenere buoni i rapporti.
L'importanza di evitare le cattiverie gratuite nel rispetto della persona e del rapporto che c'è stato.
Come riuscire a vivere da soli traendone gli aspetti positivi per il rafforzamento interiore.
In che modo è possibile alleviare il senso di solitudine appoggiandoti alla tecnologia.
L'importanza di non vergognarti a chiedere l'aiuto di un professionista se ne hai realmente bisogno.

COME CURARE LA GESTIONE DEI FIGLI IN MANIERA IDONEA
Perchè è importante scegliere e preferire l'affidamento congiunto dei figli.
L'importanza di chiederti che cosa è bene per i tuoi figli prima di operare una scelta.
Come comunicare ai tuoi figli la decisione di separati dalla loro madre.
Come non commettere l'errore di voler rimpiazzare a tutti costi il genitore che è andato via di casa.
In che modo puoi evitare di scaricare sui tuoi figli il senso di colpa per la separazione avvenuta.
Qual è il comportamento ideale da assumere per conservare sempre la stima dei tuoi figli.
Come fare per non crearti l'aspettativa che i tuoi figli possano riempire il vuoto affettivo che lascia la separazione.

COME TRATTARE ADEGUATAMENTE IL RAPPORTO CON I PARENTI
Come evitare di inasprire i rapporti con i familiari una volta comunicata la scelta di separarti.
Come ottenere rispetto per la scelta fatta senza creare fratture.
L'importanza di mantenere comunque salda la tua indipendenza evitando di tornare a vivere nella casa dei tuoi genitori.

COME GESTIRE IL RAPPORTO CON GLI AMICI
Come evitare gli amici troppo invadenti e supponenti senza usare scortesia nei loro confronti.
Come valutare con il giusto occhio gli amici che ti danno sempre ragione e che offrono solidarietà incondizionata.
Come saper apprezzare e valorizzare la vicinanza discreta dei veri amici.

COME RICOMINCIARE A CONDURRE IN MANIERA NORMALE LA TUA VITA
Come acquisire una maggiore coscienza di te dopo l'esperienza della separazione.
Come imparare a convivere con i sensi di colpa che hai nei confronti dei tuoi figli.
Come essere in grado di perdonare l'altra persona e sentirti sereno.
L'importanza del ruolo che gioca l'autostima nei casi estremi come quello della separazione.
Questa ricerca vuole inserirsi nella vasta problematica sul divorzio e affrontarne un aspetto, ossia il significato dottrinale e della storia dell'interpretazione del canone settimo della Sessione XXIV del Concilio di Trento. Questo canone che riguarda il divorzio per causa di adulterio, ha una storia e un testo assai complesso. E' considerato il documento piu solenne del magistero ecclesiastico almeno avanti le dichiarazioni del Concilio Vaticano II ed e percio che i teologi fanno a esso riferimento: gli uni per sostenere che il matrimonio e indissolubile, anche ne caso dell'adulterio, gli altri per dire che lo stesso Concilio di Trento non ha voluto definire una simile asserzione. Esiste una monografia del P. Fransen sull'origine e il senso del canone si e pensato di accettare le conclusioni di questo teologo e partendo da queste vedere in quale senso la Chiesa e gli autori cattolici si sentirono legati dal canone tridentino. Ma dopo i primi studi sull'argomento ci si accorse che non tutte le conclusioni del Fransen erano accolte pacificamente e anzi che almeno alcune di esse non mancavano di fondamento; per questo si e ripreso in mano lo studio del canone stesso cercando di utilizzare piu fonti. Questo lavoro e stato reso possibile dalla pubblicazione degli Acta, Diaria, Litterae, Tractatus riguardanti il Concilio pubblicazione curata dalla Societa Goerresiana: cosi il metodo dell'ermeneutica storica qui seguito puo portare a buoni risultati e dare la vera portata di un canone, quale i Padri conciliari vi attribuirono.
Per comprendere il concetto con il quale il sesso è considerato dal filosofo esoterico, dobbiamo ricordarci che il mondo da lui conosciuto è sette volte più complesso di quello conosciuto dal filosofo exoterico. Per il primo, infatti, il mondo fisico non è che uno dei sette piani di manifestazione ed i fenomeni fisici che ci sono noti come sensualità, non rappresentano che uno degli aspetti di una forza che agisce su tutti e sette i piani di manifestazione. La scienza esoterica sta già riconoscendo, del resto, che il sesso ha anche un aspetto emotivo, oltre a quello fisico. La Scienza Exoterica afferma invece, che oltre a quelli solitamente riconosciuti, vi sono altresì, aspetti mentali e spirituali e che la sessualità si manifesta in forma diversa su ciascun piano, funzionando secondo le Leggi di quel piano. Lo studioso dell’esoterismo non si serve della parola “sesso” come facciamo noi, ma si serve invece, della parola “forza vitale”, che egli concepisce come un’energia vibratoria radiante e magnetica, simile all’elettricità. La forza vitale è una forza che dobbiamo considerare come sacra. L’individuo attraverso cui tale forza si manifesta, deve, quindi, ritenerla come un deposito sacro, che sta a lui amministrare, secondo le finalità della Vita divina stessa. Questa forza vitale è quella che mantiene in esistenza tutto ciò che è, preservando le forze viventi dalle forze disintegratici che, costantemente, tendono a riportare ogni sostanza specializzata alla sua primitiva condizione. La prima funzione della forza vitale è appunto quella di mantenere in manifestazione ciò che ha forma e di mantenerlo al livello raggiunto attraverso l’evoluzione; essa è conosciuta come “Vita Preservatrice” ed è concepita come una unità. Essa ha però anche un secondo compito: la creazione di nuove forme e, per far ciò, essa deve funzionare in polarità come una dualità, con un aspetto positivo ed un aspetto negativo. Ed è a questa fase d’attività vitale, che si riferisce il concetto esoterico di sesso. Per il mantenimento della vita, una sola forza è sufficiente, ma per qualsiasi forma di creazione, occorrono due forze, una delle quali tende ad espandersi per arrivare ad uno stato d’equilibrio, mentre l’altra è inerte, potenziale ed in attesa di uno stimolo. Quest’ultima sarebbe la forma femminile, mentre la prima, che sarebbe la forza maschile, può essere paragonata alla scintilla elettrica che libera l’energia latente della forma femminile. Lo studioso d’esoterismo, chiama queste due forze: positiva e negativa, maschile e femminile. La positiva, forza maschile, è lo stimolo; la negativa, o forza femminile, per mezzo della sua energia latente, compie il lavoro effettivo di creazione sotto l’influenza dello stimolo maschile, ridivenendo immediatamente impotente, quando l’impulso di tale stimolo viene a cessare. Ogni qual volta, avviene tale azione e reazione, sia che si tratti del regno minerale, che del mondo del pensiero.
©2019 GoogleTermini di servizio del sitoPrivacySviluppatoriArtistiTutto su Google|Posizione: Stati UnitiLingua: Italiano
Acquistando questo articolo, esegui una transazione con Google Payments e accetti i relativi Termini di servizio e Informativa sulla privacy.