Introduzione al Silmarillion - Eternità e Tempo nell'opera di Tolkien

Francesco Scarlata
1
Free sample

Il Silmarillion è l'opera più complessa di J.R.R. Tolkien. Pubblicata quattro anni dopo la morte dell'autore, ha aperto nuovi scenari sull'estetica della Terra di Mezzo.
Lo stile altamente poetico rende la lettura impegnativa, e nello stesso tempo consente di percorrere i sentieri più nascosti e suggestivi della mitologia tolkieniana.
Dall'analisi delle lingue elfiche alla storia di Beren e Lúthien, passando attraverso il simbolo degli Alberi di Valinor, il saggio si propone di individuare possibili chiavi di lettura dell'opera del Professore. Alla base delle riflessioni è posto il rapporto tra eternità e tempo, fondamento e principio di ogni mitologia.
Read more
5.0
1 total
Loading...

Additional Information

Publisher
Francesco Scarlata
Read more
Published on
Sep 26, 2016
Read more
Pages
31
Read more
ISBN
9788822849427
Read more
Language
Italian
Read more
Genres
Literary Criticism / Science Fiction & Fantasy
Read more
Content Protection
This content is DRM protected.
Read more
Read Aloud
Available on Android devices
Read more

Reading information

Smartphones and Tablets

Install the Google Play Books app for Android and iPad/iPhone. It syncs automatically with your account and allows you to read online or offline wherever you are.

Laptops and Computers

You can read books purchased on Google Play using your computer's web browser.

eReaders and other devices

To read on e-ink devices like the Sony eReader or Barnes & Noble Nook, you'll need to download a file and transfer it to your device. Please follow the detailed Help center instructions to transfer the files to supported eReaders.
RIVISTA (68 pagine) - FANTASCIENZA - Lo speciale del numero 178 di Delos Science Fiction è dedicato al film Deadpool, ma ospita anche articoli su David Bowie, Lo chiamavano Jeeg Robot e il nuovo romanzi di Umberto Rossi

Il numero 178 di "Delos Science Fiction" che si apre con l'editoriale del curatore Carmine Treanni dedicato alla recente scomparsa di Umberto Eco. Come è noto, il professore di filosofia è stato un lettore non saltuario di fantascienza e del genere letterario si è sempre occupato anche nei suoi articoli e saggi, come testimoniano alcuni dei suoi libri più famosi come "Apocalittici e integrati", "Diario minimo", "Il secondo diario minimo" e "Sugli specchi e altri saggi". Ma pochi, forse, sanno che Eco è stato anche uno scrittore di fantascienza, grazie ad una cospicua produzione di racconti. Lo speciale di "Delos" è, invece, dedicato al film "Deadpool", ossi al supereroe più irriverente e anticonformista del fumetto mondiale. Ad Umberto Rossi, invece, nome conosciuto dagli appassionati in quanto traduttore, critico e di Philip K. Dick è dedicata un'ampia intervista, realizzata in occasione dell'uscita per Delos Digital del suo primo romanzo dal titolo "L'uomo che ricordava troppo". Un altro servizio è dedicato al film rivelazione di questo inizio d'anno, ossia Lo chiamavano Jeeg Robot" di Gabriele Mainetti con protagonista Claudio Santamaria. Il titolo stesso è rivelatore dell'omaggio che regista e sceneggiatori hanno voluto fare ad uno dei cartoni più amati degli anni Settanta. Nello spazio dedicato alle nostre rubriche vi offriamo la nostra personale classifica delle eroine del cinema di fantascienza con più... "attributi" e un succulento articolo sui fumetti di fantascienza degli anni Sessanta che avevano come tema principale il viaggio nell'Universo. Il racconto è di Fabio Calabrese.

Rivista fondata da Silvio Sosio e diretta da Carmine Treanni.
RIVISTA (68 pagine) - FANTASCIENZA - L'approfondimento del numero 179 di Delos è dedicato al film Batman v Superman: Dawn of Justice diretto da Zack Snyder, che vede protagonisti l'uno contro l'altro i più grandi supereroi della DC Comics.

Lo scontro epocale tra Batman e Superman è finalmente arrivato. Il film "Batman v Superman: Dawn of Justice" di" "Zack Snyder sta suscitando pareri discordanti tra gli appassionati, ma non per questo il film va male al botteghino. Anzi. E allora cerchiamo con lo speciale numero 179 di "Delos Science Fiction" di capire meglio le intenzioni del regista e dei protagonisti, alle prese con un'impresa titanica, perché Superman e Batman sono nell'immaginario di tanti appassionati di fumetti e di fantascienza i supereroi per eccellenza. Il discorso continua in qualche modo nell'intervista a Massimo Zanichelli, autore di un saggio monografico su Christopher Nolan, il regista che con la sua trilogia su Il Cavaliere Oscuro ha dimostrato che i supereroi della DC Comics possono competere con quelli della Marvel che stanno ottenendo risultati pazzeschi nelle sale cinematografiche di tutto il mondo. Ricordiamo con un articolo di approfondimento Sylvia Anderson, recentemente scomparsa, creatrice insieme al marito Gerry di un universo fantascientifico che va da "Thunderbirds" a "Spazio 1999" e passa per "U.F.O". Tra le nostre rubriche segnaliamo un articolo di Sergio Beccaria su "Signore della Luce" di Roger Zelazny e le novità sul mercato anglosassone di Allen Steele e Ken Liu. Il racconto è di Piero Schiavo Campo.

Rivista fondata da Silvio Sosio e diretta da Carmine Treanni.
SAGGIO (63 pagine) - SAGGI - Robot giganteschi ed eroi giovanissimi, un cocktail di successo che continua a solleticare l'immaginazione.

Robot giganteschi ed eroi giovanissimi, ecco uno degli ingredienti più noti dell'animazione made in Japan, un cocktail di successo che continua a mietere tutt'oggi numerosi consensi a livello mondiale. Dalle produzioni leggendarie del passato come Mazinga, Goldrake e Gundam, amate da più di una generazione di italiani, fino a miti odierni come Evangelion, possiamo osservare una progressiva umanizzazione dei protagonisti di queste avventure. Al tempo stesso, costoro rappresentano simbolicamente un'umanità che deve maturare, costretta per forza di cose a convivere con un'onnipresente realtà automatizzata.

Claudio Cordella è nato a Milano il 13 luglio del 1974. Si è trasferito a Padova dove si è laureato in Filosofia, con una tesi dedicata all'utopismo di Aldous Huxley, e in seguito in Storia, con un lavoro imperniato sulla regalità femminile in età carolingia. Nel 2009 ha conseguito un master in Conservazione, gestione e valorizzazione del patrimonio industriale dopo aver svolto uno studio incentrato su di un canapificio storico; situato a Crocetta del Montello (Treviso), compiuto assieme a Carmelina Amico. Scrive narrativa e saggistica; ha partecipato a diversi progetti antologici e ha collaborato con alcune riviste. È stato il vice direttore del web magazine Fantasy Planet (La Corte Editore). Nel 2012 ha partecipato all'ottavo Congreso Internacional de Molinologia, che si è svolto a Tui (Galizia), con un intervento intitolato "Il mulino di Villa Bozza, la conservazione possibile, attraverso un progetto imprenditoriale", dedicato alla storia di un mulino padovano e scritto in collaborazione con Camilla Di Mauro. Recentemente, per LA CASE books, è uscito "Fantabiologia. Dai mondi perduti a Prometheus", un saggio di storia della cultura popolare da Jules Verne a Sir Ridley Scott.
©2018 GoogleSite Terms of ServicePrivacyDevelopersArtistsAbout Google
By purchasing this item, you are transacting with Google Payments and agreeing to the Google Payments Terms of Service and Privacy Notice.