Lean Thinking. Come creare valore e bandire gli sprechi

goWare & Guerini Next
1
Free sample

A vent’anni dalla sua pubblicazione Lean Thinking rimane un libro straordinariamente vivo e attuale, uno dei pochissimi long seller della letteratura manageriale globale. In esso i cardini dell’approccio lean hanno trovato la formulazione più limpida, certamente la più fortunata, segnando la strada per la sua applicazione in qualsiasi settore industriale così come nei servizi.

Il pensiero snello aiuta a definire precisamente il valore dei singoli prodotti, a identificare il flusso di valore, a far sì che questo flusso scorra senza interruzioni e il cliente “tiri” il valore dal produttore e a perseguire, infine, la perfezione attraverso il miglioramento continuo.

Questi principi hanno dato vita nel tempo ad una ricca e consolidata cassetta degli attrezzi, oggi lo stato dell’arte per chiunque voglia migliorare processi esistenti o disegnarne di nuovi, e hanno trovato un nuovo e inaspettato impulso nella cultura dell’innovazione che l’economia digitale ha generato.
Ma per tornare al gemba, al luogo in cui si produce valore, occorre passare ancora da questo libro e dalle sfide in esso tracciate.

Read more
Collapse
5.0
1 total
Loading...

Additional Information

Publisher
goWare & Guerini Next
Read more
Collapse
Published on
Dec 5, 2017
Read more
Collapse
Pages
598
Read more
Collapse
ISBN
9788868961886
Read more
Collapse
Read more
Collapse
Read more
Collapse
Language
Italian
Read more
Collapse
Genres
Business & Economics / Management
Business & Economics / Management Science
Read more
Collapse
Content Protection
This content is DRM free.
Read more
Collapse
Read Aloud
Available on Android devices
Read more
Collapse
Eligible for Family Library

Reading information

Smartphones and Tablets

Install the Google Play Books app for Android and iPad/iPhone. It syncs automatically with your account and allows you to read online or offline wherever you are.

Laptops and Computers

You can read books purchased on Google Play using your computer's web browser.

eReaders and other devices

To read on e-ink devices like the Sony eReader or Barnes & Noble Nook, you'll need to download a file and transfer it to your device. Please follow the detailed Help center instructions to transfer the files to supported eReaders.
Nei due anni trascorsi dalla pubblicazione della prima edizione di Strategia digitale sono successe molte cose. L'agenda del mondo è cambiata, si sono imposte nuove abitudini di consumo, i social hanno modifi cato i loro modelli di business. Su tutto questo è importante fare un punto. Perché sono sempre più lontani i giorni in cui potevamo dire, semplicemente: "Apriamo una pagina Facebook" o "Chiamiamo l'esperto di SEO". Questa seconda edizione è arricchita e aggiornata, alla luce appunto di un nuovo quadro di riferimento. La definizione "digitale" è sempre più superflua, perché la comunicazione e il marketing devono muoversi in un universo multicanale, ma è ancora necessario fornire gli strumenti per la costruzione della presenza del brand che sappiano essere un'efficace "messa a terra" di tutte le teorie: ed ecco che ritorniamo alla necessità di un approccio organico e competente sul digitale. In virtù di questo nuovo angolo di visione, sono stati aggiornati anche gli esempi, le risorse consigliate e i casi analizzati. Il manuale illustra come creare una strategia digitale sia dal punto di vista dell'azienda sia da quello dell'agenzia, attraverso casi di successo e simulazioni, esempi, idee, check list. I meno esperti troveranno una guida che spiega, attraverso una metodologia facile da comprendere e da seguire, come progettare e realizzare le attività di comunicazione digitale pianifi candole strategicamente. Chi già lavora nel settore trarrà dalla lettura molti spunti su come applicare una logica di pensiero strategico per rendere più efficiente ed efficace il processo di sviluppo di un progetto digitale.
Questo libro vuole fornire nuovi strumenti operativi, punti di vista e curiosità sul tema del Lean Management. Sono infatti oltre 25 gli strumenti presentati (non solo Kanban e 5S, ma anche Hoshin Kanri, QFD, VRP, etc.) completati da circa 70 tabelle e 40 immagini. L’autore propone argomenti nuovi come un metodo per definire una priorità ai progetti di miglioramento, un insieme di 10 principali indicatori per misurare le prestazioni degli stessi progetti, una lista ragionata dei più comuni errori che si potrebbero commettere, fornisce un modello innovativo e unico per studiare e migliorare un processo, fondendo Makigami, FMEA e Ishikawa. Tutti i contenuti presentati sono frutto dell’esperienza maturata sul campo nelle aziende in cui si sono portati benefici e raggiunti nuovi obiettivi. L’autore ha voluto inoltre fornire delle informazioni solitamente poco citate o note, come alcuni esempi lean ritrovati in modelli produttivi di oltre cinquecento anni fa o la difficoltà di implementare alcune soluzioni orientali in culture occidentali. Unico rispetto alla letteratura presente, viene proposta la contestualizzazione degli sprechi identificati da Ohno nel marketing e la dimostrazione che l’applicazione della Lean porta al rispetto ambientale e a un minore impatto sull’ambiente (Lean & Green). I modelli e gli strumenti innovativi presentati sono stati validati sia da pubblicazioni in riviste scientifiche internazionali che da presentazioni in convegni scientifici internazionali.
Per il bilancio di un albergo una camera non venduta non rappresenta solo un'entrata mancata: è un costo certo. Se si dividono i costi fissi di un hotel per tutte le camere per tutti i giorni di apertura si avrà un numero a due cifre con un segno meno davanti, che rappresenta ciò che si deve pagare per ogni camera vuota. Se invece si riesce a venderla, anche se a poco, il costo fisso viene ridotto al minimo, si guadagna qualcosa e si fa contenta una persona che pernotta per poco denaro, che consumerà qualcosa nell'hotel e che sarà il miglior veicolo pubblicitario, comunicando il suo giudizio positivo con il passaparola on line e off line. Questo nuovo libro di Franco Grasso insegna, attraverso esempi e citazioni di casi reali, le regole del Revenue Management, le strategie da seguire per calcolare la giusta tariffa giorno per giorno, settimana per settimana, tenendo conto dei dati storici, della stagionalità e di ogni evento che può influenzare la scelta del turista, comprese le previsioni del tempo atmosferico. Prosegue e approfondisce le tematiche di base esposte nel precedente volume pubblicato per Hoepli, Il Revenue Management alberghiero, illustra l'importanza dell'uso di Internet e della prenotazione diretta on line e come raggiungere il giusto equilibrio utilizzando questi strumenti insieme all'apporto tradizionale dell'intermediazione. Con linguaggio semplice e diretto spiega le ragioni e le opportunità delle azioni revenue applicate nei singoli casi e nei diversi periodi, con lo sguardo attento al risultato finale dell'intera gestione dell'anno. Alla base della corretta applicazione del Revenue Management e della promozione è la formazione continua, che permette di acquisire le conoscenze e gli strumenti per seguire vantaggiosamente i cambiamenti di un mercato in continuo movimento e di un pubblico sempre più consapevole delle opportunità che questo gli offre.
Le aziende familiari costituiscono la forma più antica e importante di organizzazione dell'attività imprenditoriale. Oltre l'80% delle aziende nel mondo sono imprese familiari e coniugano così il principio capitalistico con il principio dinastico della comunità familiare. Italia e Germania, per esempio, sono entrambe culle importanti di imprese familiari. Le aziende italiane eccellono nelle classifiche mondiali per quanto riguarda l'anzianità di fondazione: sei tra le prime dieci, infatti, sono italiane. Ma da cosa è dato il successo delle imprese familiari? Quali particolari punti di forza possono mettere in gioco? E quali sfide devono affrontare? A queste domande rispondono gli autori di questo libro, ricco di analisi approfondite, testimonianze di imprenditori di successo e, al tempo stesso, di piacevole lettura. LA FORMA PIÙ ANTICA E IMPORTANTE DI IMPRESA! "Nel libro Le aziende familiari Peter May e Thomas Ingelfinger ripercorrono con cura le cause dei successi (ma anche degli insuccessi) di molte esperienze di imprese familiari sull'asse italo-tedesco (e non solo) per offrire alcuni strumenti nonché spunti di riflessione e confronto utili. L'obiettivo? Creare valore per la famiglia e per la società." -Valerio De Molli, Managing Partner The European House-Ambrosetti "Il libro illustra le molteplici aree di interazione e potenziale conflitto tra famiglia e azienda tipiche dell'impresa familiare e spiega i meccanismi che concorrono a mantenere quella comunione di valori e obiettivi senza la quale l'impresa familiare difficilmente arriva a esprimere tutto il suo potenziale." -Sergio Erede, Socio fondatore di Bonelli Erede Pappalardo "Le aziende familiari sono in Italia come in Germania le più antiche e importanti forme organizzative dell'attività imprenditoriale. Sono driver del 'Made in Italy' e del 'Made in Germany'. Grazie alla metodologia adottata e ai numerosi suggerimenti utilizzabili nella pratica, il libro offre una visione esauriente e completa sull'argomento." -Giuseppe Vita, Presidente del consiglio di amministrazione di Unicredit "Il libro analizza le aziende familiari in Italia e Germania, e mostra come sia possibile preservarle dalle difficoltà che spesso si presentano con il subentrare della nuova generazione degli azionisti, sottolineando l'assoluta necessità di avere sia un azionariato preparato e competente sia un management di assoluta eccellenza." -Paolo Zegna, Presidente Gruppo Ermenegildo Zegna
©2019 GoogleSite Terms of ServicePrivacyDevelopersArtistsAbout Google|Location: United StatesLanguage: English (United States)
By purchasing this item, you are transacting with Google Payments and agreeing to the Google Payments Terms of Service and Privacy Notice.