Guida alla vecchiaia del terzo millennio

Digital Index Editore
1
Free sample

L'invecchiamento è una fase della vita di ogni persona. Come tale va vissuta e occupata. Bisogna sapere come arrivarci nelle migliori condizioni, come prevenire e allontanare nel tempo malanni e difficoltà, come viverla, sfruttando tutte le opportunità a disposizione. Quali sono i diritti, i servizi disponibili, le strade nuove da tentare? Come e perché misurarsi con l'era digitale? Il libro di Lidia Goldoni, con esperienza e conoscenza, ma anche con leggerezza e ironia, affronta le situazioni più frequenti ed anche delicate dell'invecchiamento, con un'attenzione alle donne, perché anche questa fase della vita ha una specificità di genere. Il libro prevede diversi capitoli: la vita personale, gli svaghi, le amicizie, la cura del corpo, dello spirito e della mente, le scelte etiche, ma anche come predisporre la casa, come scegliere i servizi sociali e sanitari, l'assistenza e l'aiuto in famiglia. Ad ogni capitolo si accompagna una scheda riassuntiva che propone un vademecum quotidiano per vivere al meglio l'invecchiamento, sapendo scegliere e valutare.
Read more
Collapse

About the author

Cordinatrice Scientifica del ForumN.A e Direttrice di perlungavita.it
Laureata in Giurisprudenza, presso l’Università’ di Modena con una tesi sulla tutela della salute nei luoghi di lavoro.
Vincitrice nel 1970 della borsa di studio della Fondazione “G.Brodolini” per la tesi di laurea sulla sicurezza e la salute nei luoghi di lavoro.
Dopo una esperienza nel campo della comunicazione e della informazione, - tutt’ora iscritta all’ Albo Giornalisti Pubblicisti- dal 1975, responsabile del Servizio decentramento e partecipazione del Comune di Modena.
Dal 1981 responsabile del Servizio assistenza sociale del Comune di Modena, ha successivamente privilegiato il settore di intervento degli anziani, in qualità di Caposervizio, prima del Servizio Case Protette, quindi dell’intero Servizio Anziani comprendente gli interventi assistenziali territoriali, semiresidenziali e residenziali.
Dal 1991 libera professionista nel settore della gestione e valutazione dei servizi per anziani e disabili.
Dal 1996 Consulente scientifico per il gruppo Maggioli dei progetti,delle attività ed iniziative formative, convegnistiche e editoriali nell’area dei Servizi alla persona.
Dal 2006 Consulente scientifico dell’area Sviluppo Sociale all’interno di Euro.PA, salone delle Autonomie locali.
Dal 2007 sino ad aprile 2011 Direttrice della Rivista Servizi Sociali oggi, Maggiori editore.
Dal 2010 coordinatrice scientifica del Forum sulla non autosufficienza, promozione Maggioli editore
Dal 2009 coordinatrice , con altri, della Siquas ( Società per la qualità dell'assistenza sanitaria, del gruppo di lavoro per la stesura di una Raccomandazione per la qualità dell'integrazione sociosanitaria, che concluderà i lavori nel 2011.
Read more
Collapse
5.0
1 total
Loading...

Additional Information

Publisher
Digital Index Editore
Read more
Collapse
Published on
Jun 24, 2013
Read more
Collapse
Pages
124
Read more
Collapse
ISBN
9788897982630
Read more
Collapse
Read more
Collapse
Read more
Collapse
Language
Italian
Read more
Collapse
Genres
Family & Relationships / General
Social Science / Gerontology
Read more
Collapse
Content Protection
This content is DRM protected.
Read more
Collapse
Read Aloud
Available on Android devices
Read more
Collapse
Eligible for Family Library

Reading information

Smartphones and Tablets

Install the Google Play Books app for Android and iPad/iPhone. It syncs automatically with your account and allows you to read online or offline wherever you are.

Laptops and Computers

You can read books purchased on Google Play using your computer's web browser.

eReaders and other devices

To read on e-ink devices like the Sony eReader or Barnes & Noble Nook, you'll need to download a file and transfer it to your device. Please follow the detailed Help center instructions to transfer the files to supported eReaders.
Come ha potuto Di Pietro subire di colpo la più cocente sconfitta della sua vita? Perché l'ex eroe di Mani pulite è stato politicamente annichilito? "Di Pietro ultimo atto. La caduta del Tribuno", cerca di rispondere a questo quesito. 

Di primo acchito la risposta è semplice: è stato Beppe Grillo a tagliargli l'erba sotto i piedi. E in effetti che la verve anti sistema del comico genovese fosse inarrivabile da parte dell'ex pm è sicuro. 

Con la sua radicalità il M5S in tempi di crisi ha offerto un messaggio sicuramente più penetrante di quello di un ex pm ed ex ministro comunque legato all'immagine dello Stato e dell'ordine costituito. 

Ma in realtà i motivi sono anche altri e lo tsunami di Grillo non spiega tutto. Intanto va considerato che a ridurre lo spazio di manovra di Di Pietro è stato anche il Grillo di destra, cioè Matteo Renzi. L'esplosione del fenomeno rappresentato dal sindaco di Firenze ha infatti impedito che il leader molisano potesse svariare a destra adottando gli stessi argomenti anticasta e rottamatori sui quali ha tanto insistito. (...) Ma oltre alla concorrenza di Grillo e Renzi a pesare nella debacle finale sono state anche le mosse di Di Pietro. 

Tra il 2009 e il 2012 il leader Idv ha resettato a sinistra le sue posizioni fino alla scelta di confluire nel cartello elettorale di "Rivoluzione civile" insieme a Rifondazione Comunista, Verdi e Comunisti Italiani. E questo è stato il primo dato che ha sconcertato perché contro quei partiti di sinistra Di Pietro aveva in passato lanciato veri e propri anatemi.

L'arte di persuadere nel linguaggio moderno. Le strategie argomentative dominano l'interazione sociale. Dalla politica, alla pubblicità fino al discorso teoretico, ci troviamo di fronte ad argomentazioni in cui si procede in base a discorsi ragionevoli, intorno a premesse probabili, valutando l'accettabilità delle conclusioni a seconda dell'indole di un uditorio storicamente e culturalmente situato.

É effettivamente interessante una riflessione sul significato e le sorti dell'antica arte del persuadere e del suo essere alla vigilia di una metamorfosi.

Ogni giorno, infatti, nell'attività comunicativa quotidiana, dobbiamo saper sviluppare strategie linguistiche per difendere e fare accettare dagli altri le nostre tesi, ma più spesso dobbiamo saper analizzare i ragionamenti degli altri per valutarli e sapere se farci convincere o meno.
Lo studio di questo tema non è più affidato unicamente alla filosofia, si può anzi sicuramente parlare di un approccio interdisciplinare. Dalla logica, la sociologia, il diritto, la filosofia, la semiotica, la psicologia, fino alla linguistica e alla psicolinguistica, l'interesse per quella che oggi viene definita “argomentazione”, è grande.

Ma è solo con gli anni 70 che l'argomentazione diventa oggetto di studio da parte della linguistica. In Francia e a Neuchâtel hanno inizio le ricerche sperimentali sull'argomentazione.
George Vignaux (1976) è forse il primo rappresentante del mondo francofono ad interessarsi di questo tema. Poi Anscombre e Ducrot (1983). Vincenzo Lo Cascio (1991) è, in fine, uno dei pochi autori italiani, che ha contribuito, alle ricerche di psicolinguistica sull'argomentazione.
Il problema, per chi si vuole occupare dell'argomentazione dal punto di vista linguistico, nasce dal fatto che anche se nel passato non sono certo mancati i testi di retorica, il mondo greco prima e quello latino poi, ci hanno lasciato numerosissimi studi su questo tema, e anche se di recente in Europa e negli Stati Uniti l'interesse per questo argomento è rinato, sono veramente pochissimi i testi che lo affrontano da un punto di vista prettamente psicolinguistico.

In quest'ottica si inserisce anche la presente opera, in cui l'argomentazione viene studiata proprio dal punto di vista della psicolinguistica. L'argomentazione viene analizzata in quanto processo cognitivo, sia per quanto riguarda il soggetto che la produce, che per quanto riguarda l'interlocutore, il destinatario. Si è sviscerato il tema trattandone tutti i punti fondamentali, ma analizzando anche le principali teorie che sono state formulate a riguardo.
Partendo dagli aspetti più generali si è giunti fino all'analisi di singole componenti linguistiche, particolarmente importanti in un profilo argomentativo.
©2019 GoogleSite Terms of ServicePrivacyDevelopersArtistsAbout Google|Location: United StatesLanguage: English (United States)
By purchasing this item, you are transacting with Google Payments and agreeing to the Google Payments Terms of Service and Privacy Notice.