Il Mito di Amityville: Una casa, un mistero, 18 film

Lucius Etruscus
Free sample

«Qualunque cosa si aggiri qua dentro, credo si tratti di una forza del tutto negativa»: con questo responso, Lorraine Warren dà il via ad una lunga carriera da demonologa insieme a suo marito Ed. La frase è stata pronunciata all'interno della casa in 112 Ocean Avenue che ormai viene indicata semplicemente con il nome della località in cui si trova: Amityville.
Sono passati quarant’anni dall’uscita del film “Amityville Horror” (1979) ma il Mito in esso raccontato non solo non è invecchiato di un giorno, ma è cresciuto a dismisura, malgrado la qualità delle opere ad esso collegate crolli verticalmente con gli anni Duemila. Per festeggiare questo anniversario è il momento di intraprendere un viaggio attraverso libri-inchiesta inediti in Italia e una panoramica su ben diciotto film che si riferiscono dichiaratamente alla casa di Amityville e al suo “mistero”: tale ovviamente solo per chi ci vuole credere.
Attraverso traduzioni esclusive di testi inediti e recensioni dissacranti di film - anch’essi a volte inediti - siete tutti invitati alla scoperta di uno dei miti moderni meno consistenti eppure più ricchi di opere derivate. -

Lucius Etruscus è vice-curatore di ThrillerMagazine e redattore di SherlockMagazine, gestore del database “Gli Archivi di Uruk” e di vari altri blog come il CitaScacchi (blog e sito). Scrive saggi su riviste on line, ha partecipato (sia come giuria che come autore) al romanzo corale “Chi ha ucciso Carlo Lucarelli?” (Bacchilega Editore) e su ThrillerMagazine ha iniziato a raccontare le indagini del detective bibliofilo Marlowe... non “quel” Marlowe, i cui retroscena sono presentati nel blog NonQuelMarlowe.
Read more
Collapse
Loading...

Additional Information

Publisher
Lucius Etruscus
Read more
Collapse
Published on
Mar 31, 2019
Read more
Collapse
Pages
105
Read more
Collapse
ISBN
9788832559347
Read more
Collapse
Read more
Collapse
Read more
Collapse
Language
Italian
Read more
Collapse
Genres
Fiction / Ghost
Fiction / Occult & Supernatural
Performing Arts / Film / Guides & Reviews
Read more
Collapse
Content Protection
This content is DRM protected.
Read more
Collapse
Read Aloud
Available on Android devices
Read more
Collapse

Reading information

Smartphones and Tablets

Install the Google Play Books app for Android and iPad/iPhone. It syncs automatically with your account and allows you to read online or offline wherever you are.

Laptops and Computers

You can read books purchased on Google Play using your computer's web browser.

eReaders and other devices

To read on e-ink devices like the Sony eReader or Barnes & Noble Nook, you'll need to download a file and transfer it to your device. Please follow the detailed Help center instructions to transfer the files to supported eReaders.
Fantascienza - rivista (34 pagine) - È online il numero 197 di Delos, con uno speciale su Avengers: Infinity War e servizi sul fumetto Oblivion Song e sui 200 anni di Frankenstein.


Il 2 maggio 2008 l’Universo Cinematografico Marvel ebbe inizio con l’uscita di Iron Man. Il film fu un blockbuster internazionale, riscosse un grande successo sia tra i fan sia tra i critici e per anni è stato la pietra miliare su cui la Marvel ha costruito un impero che ha prodotto molti dei film con l’incasso più alto di tutti tempi. Nei 10 anni successivi la Casa delle Idee ha battuto un record realizzando 18 film consecutivi che hanno aperto al primo posto al botteghino, con cinque film che hanno incassato oltre 1 miliardo di dollari e un totale di 13 miliardi di dollari al box office globale.

Avengers: Infinity War è, per il momento, l'ultimo film di quest'universo ed è riuscito a mettere insieme la più grande squadra di supereroi di sempre. A questo film, affidato ai registi Anthony e Joe Russo, Delos Science Fiction, la rivista di approfondimento di Fantascienza.com, ha dedicato lo speciale di questo numero 197.

Servizi sono dedicati ai 200 anni di Frankenstein, o il moderno Prometeo, il romanzo di Mary Shelley che per molti critici è il primo di fantascienza e a Oblivion Song, il nuovo capolavoro di Robert Kirkman, il papà di The Walking Dead.

Nello spazio rubriche parliamo anche dei nuovi romanzi di John Scalzi e Jack McDevitt ,appena usciti sul mercato anglosassone, i cartoni animati cyberpunk più belli e parliamo anche di Garth, un fumetto di fantascienza vintage a metà tra Flash Gordon e un supereroe.

Il racconto è di Diego Lama.


Rivista fondata da Silvio Sosio e diretta da Carmine Treanni.

Gli eventi “caldi” degli anni Cinquanta giapponesi spingono alcuni autori a rispolverare una figura storica poco apprezzata, e anche poco studiata, per trasformarla e distorcerla fino a creare un personaggio immaginario totalmente slegato da quello storico. Il successo dell’operazione, dichiaratamente faziosa, esplode e in pochissimo tempo il fenomeno sfugge di mano agli stessi autori: nasce così quello che noi ancora oggi chiamiamo ninja, del tutto alieno a ciò che nei più di mille anni precedenti è stato per le cronache storiche. Contagiando i media di USA, Cina e sud-est asiatico, e quindi anche l’Europa, il fenomeno in pochi anni ha conquistato il mondo e ancora oggi la parola “ninja” ha acquisito significato internazionale.
Questo saggio, assolutamente unico nel suo genere, ripercorre dati alla mano il contagio dell’idea nata fra un ristretto gruppo di scrittori ed esplosa in ogni forma di comunicazione - dalla TV ai fumetti, dai libri ai videogiochi, ma soffermandosi in maniera particolareggiata sul cinema, grande veicolo di contagio in questo caso - sottolineando ovviamente le differenze che ha assunto in ogni Paese in cui è arrivata. Per portare luce su un fenomeno ancora oggi pressoché ignoto per cui una spia ed assassino del Giappone medievale è diventato un eroe moderno e mondiale.
Il saggio è completato da una “Guida al cinema ninja internazionale”, una luce nell’ombra che ricopre un genere pluridecennale. -

Lucius Etruscus è vice-curatore di ThrillerMagazine e redattore di SherlockMagazine, gestore del database “Gli Archivi di Uruk” e di vari altri blog, come “Fumetti Etruschi” (recensioni di fumetti di ogni genere), “Il Zinefilo” (dedicato al cinema di serie Z), il “CitaScacchi” (citazioni scacchistiche da ogni forma di comunicazione) ed altri ancora. Scrive saggi su riviste on line, ha partecipato (sia come giuria che come autore) al romanzo corale “Chi ha ucciso Carlo Lucarelli?” (Bacchilega Editore) e su ThrillerMagazine ha raccontato le indagini del detective bibliofilo Marlowe... non “quel” Marlowe, i cui retroscena (ed altro ancora) sono narrati nel blog “NonQuelMarlowe”.
©2019 GoogleSite Terms of ServicePrivacyDevelopersArtistsAbout Google|Location: United StatesLanguage: English (United States)
By purchasing this item, you are transacting with Google Payments and agreeing to the Google Payments Terms of Service and Privacy Notice.