Le immagini rubate (Il Giallo Mondadori)

Edizioni Mondadori

Una donna è stata uccisa. Ma non uccisa e basta: dopo averle trapassato il cuore con una lama lunga e sottile, l'assassino le ha preso lo scalpo, lasciando solo una ciocca a testimoniare la sua macabra impresa. Quando viene disposto il fermo di un fotografo, le cui impronte sono sul luogo del delitto, agli inquirenti sembra di poter inchiodare il colpevole perfetto. È un uomo con problemi mentali, il cervello di un ragazzino nel corpo di un adulto, che si diletta a ritrarre in modo maniacale dettagli di oggetti e persone. Foto di occhi, bocche, mani, gambe... e capelli, di ogni foggia e colore. Indizi gravi, agghiaccianti. Non per l'avvocato Filippo Dolci, che lo ha conosciuto anni prima in relazione a un caso di omicidio. Lui, pieno di debolezze eppure forte come una roccia sempre in bilico, riesce a credere solo in ciò che vede, altrimenti deve sentire qualcosa all'altezza dello stomaco. Ora sente che va cercato altrove il mostro responsabile dell'orrendo crimine. E di quelli che seguiranno.

All'interno, il racconto "L'oro delle Alpi" di Massimiliano Govoni, vincitore del premio Grado Giallo 2014.
Read more

Reviews

Loading...

Additional Information

Publisher
Edizioni Mondadori
Read more
Published on
Oct 2, 2014
Read more
Pages
238
Read more
ISBN
9788852055522
Read more
Language
Italian
Read more
Genres
Fiction / Thrillers / General
Read more
Content Protection
This content is DRM protected.
Read more
Read Aloud
Available on Android devices
Read more

Reading information

Smartphones and Tablets

Install the Google Play Books app for Android and iPad/iPhone. It syncs automatically with your account and allows you to read online or offline wherever you are.

Laptops and Computers

You can read books purchased on Google Play using your computer's web browser.

eReaders and other devices

To read on e-ink devices like the Sony eReader or Barnes & Noble Nook, you'll need to download a file and transfer it to your device. Please follow the detailed Help center instructions to transfer the files to supported eReaders.
Manuela Costantini
STORICO - Due omicidi violenti e la leggenda di un tesoro nascosto. Superstizione, avidità e un amore che sembra impossibile. Riuscirà Jerome a risolvere il mistero?

"Civitella del Tronto, luglio 1565." Da due anni Jerome Costaud, cavaliere guascone, si è stabilito a Civitella. Viene chiamato dal Governatore, per risolvere due casi di omicidio. Gli uomini sono stati ammazzati mentre tentavano di rubare il tesoro di Re Manfredi, nascosto in una grotta poco lontana dalla città. Secondo un'antica leggenda la grotta è custodita da una fata che uccide chi tenta di appropriarsi di quel tesoro. Viene incolpata Isadora, che tutti credono essere la strega. In attesa dell'Inquisitore Apostolico, per il processo alla ragazza, Jerome, con l'aiuto del suo assistente Fernando, avrà a che fare con superstizioni, sogni che nascondono ricordi sopiti, malvagie macchinazioni e bugie, fino alla scoperta di una sorprendente verità.

Manuela Costantini è nata a Giulianova, sul mare d'Abruzzo, dove vive con la figlia Rebecca. Lavora come impiegata in una società di servizi. Ha da sempre la passione per la lettura e la scrittura. Ha pubblicato racconti su antologie, quotidiani e siti letterari. Ha partecipato a numerose antologie edite da Delos Books. Nel febbraio 2012 il racconto, "Le brave persone", è stato pubblicato in appendice ai Classici del Giallo Mondadori. Nel 2013 il racconto "Le domande sbagliate" è stato pubblicato nell'antologia Mondadori "Giallo 24" e nello stesso anno il racconto "Fine dei giochi" è stato selezionato per l'antologia "Carabinieri in giallo 6", sempre per il Giallo Mondadori. Ad aprile 2014, ha pubblicato per Delos Digital il romanzo breve "Quasi sempre a ottobre", biografia romanzata della serial killer Milena Quaglini e il racconto storico "Il ritorno del francese". Nel 2014 ha vinto il Premio Tedeschi con il romanzo "Le immagini rubate".
Manuela Costantini
RACCONTO LUNGO (44 pagine) - THRILLER - – Noi brancoliamo nel buio... – ... E chi meglio di un cieco può navigare nella tenebra?

Durante una festa per la fine dell'anno scolastico in una villa sul lago, tre ragazze sono state brutalmente uccise e altri tre ragazzi sono scomparsi nel nulla. L'ispettore capo Carolina Sempre chiederà aiuto all'ex commissario Arturo Salvador, cieco da cinque anni, per far luce sulla strage. Insieme seguiranno i labili indizi lasciati dall'omicida. Carolina dovrà affrontare il buio profondo dell'animo umano e capirà che a volte bisogna "chiudere gli occhi" per scorgere la verità.

Claudio Sergio Costa è nato nel 1969 a Milano, dove vive. È presente su diverse raccolte e riviste letterarie. Ha partecipato a numerose antologie edite da Delos Books. Primo classificato alla XXIV edizione del Premio Writers Magazine Italia nel 2011. Nel febbraio 2013, il racconto "Tempo zero" è stato pubblicato in appendice ai "Classici del Giallo" Mondadori. Finalista al Premio Grado Giallo e al Premio Teramo 2013. Il racconto "Sotto un cielo distorto" ha vinto l'edizione 2013 del Premio Giallolatino, pubblicato a novembre 2013 in appendice ai "Classici del Giallo" Mondadori. Il racconto "Programma Minerva" ha vinto l'edizione 2014 del Premio Segretissimo di Giallolatino, pubblicato in appendice al "Segretissimo SAS" del novembre 2014. Premio speciale della giuria al Garfagnana in Giallo 2014 con il racconto "Il signore dei boschi". Ha già pubblicato diversi racconti per Delos Digital. Manuela Costantini è nata a Giulianova, sul mare d'Abruzzo, dove vive con la figlia Rebecca. Lavora come impiegata in una società di servizi. Ha da sempre la passione per la lettura e la scrittura. Ha pubblicato racconti su antologie, quotidiani e siti letterari. Ha partecipato a numerose antologie edite da Delos Books. Nel febbraio 2012 il racconto, "Le brave persone", è stato pubblicato in appendice ai "Classici del Giallo" Mondadori. Nel 2013 il racconto "Le domande sbagliate" è stato pubblicato nell'antologia Mondadori "Giallo 24" e nello stesso anno il racconto "Fine dei giochi" è stato selezionato per l'antologia "Carabinieri in giallo 6", sempre per il Giallo Mondadori. Ad aprile 2014, ha pubblicato per Delos Digital il romanzo breve "Quasi sempre a ottobre", biografia romanzata della serial killer Milena Quaglini e il racconto storico "Il ritorno del francese". Nel 2014 ha vinto il Premio Tedeschi con il romanzo "Le immagini rubate".
Manuela Costantini
STORICO - Nello scenario di una splendida roccaforte, si intrecciano un brutale omicidio e una romantica storia d'amore

Civitella del Tronto, giugno 1563. Sono trascorsi sei anni dall'assedio che ha visto Civitella contrastare il feroce e violento assalto dei francesi. Sono stati gli uomini e le donne che popolano la roccaforte i protagonisti di questa eroica e vittoriosa resistenza. Grazie al loro valore, hanno garantito alla città premi, onorificenze e il titolo di "Fidelissima". Jerome Costaud, cavaliere e guascone, che ha partecipato all'assedio, è tornato per amore di Fiamma, che aveva conosciuto proprio durante quei giorni di battaglia. L'accoglienza al soldato francese non è delle migliori. Un uomo verrà ucciso e sarà incolpata dell'omicidio proprio la donna per cui lui è tornato. Jerome indagherà per scagionarla, mosso dall'amore per lei, e per la verità. Con l'aiuto degli abitanti, burberi ma schietti e sinceri, nello sfondo di un paesaggio potente e suggestivo, Jerome arriverà alla scoperta del vero colpevole. E di un importante segreto che cambierà la sua vita.

Manuela Costantini è nata a Giulianova, sul mare d'Abruzzo, dove vive e lavora come impiegata in una società di servizi. Ha da sempre la passione per la lettura e la scrittura. Ha pubblicato racconti su antologie, quotidiani e siti letterari. Ha partecipato a numerose antologie edite da Delos Books. Nel febbraio 2012 il racconto, "Le brave persone", è stato pubblicato in appendice ai Classici del Giallo Mondadori. Nel 2013 il racconto "Le domande sbagliate" è stato pubblicato nell'antologia Mondadori "Giallo 24" e nello stesso anno il racconto "Fine dei giochi" è stato selezionato per l'antologia "Carabinieri in giallo 6", sempre per il Giallo Mondadori. Ad aprile 2014, ha pubblicato per Delos Digital il romanzo breve "Quasi sempre a ottobre", biografia romanzata della serial killer Milena Quaglini.
©2017 GoogleSite Terms of ServicePrivacyDevelopersArtistsAbout Google
By purchasing this item, you are transacting with Google Payments and agreeing to the Google Payments Terms of Service and Privacy Notice.