Liberoleggo: Il mio metodo per superare la dislessia

Armando Editore
Free sample

 Il volume privilegia il punto di vista di chi ha vissuto il disturbo specifico di lettura in prima persona, fornendo in tal senso una chiave non da intellettuale ma da esperto sul campo. Con il suo lavoro l'autrice vuole sottolineare l'importanza di formare una classe di maestri elementari all’altezza dei loro compiti. Hanno in sostanza tra le mani il potenziale mentale delle donne e degli uomini del futuro e pertanto viene chiesto loro di saper padroneggiare con pazienza e sapienza tutti i metodi didattici messi a loro disposizione.
Read more

About the author

 Mariella di Pippo si è sempre interessata allo studio e all’apprendimento di tematiche legate alla psicologia dell’età evolutiva, disagio giovanile e all’orientamento, sostegno e aiuto didattico a bambini e adolescenti anche con disabilità psicofisiche.

 

Read more

Reviews

Loading...

Additional Information

Publisher
Armando Editore
Read more
Published on
Oct 30, 2017
Read more
Pages
112
Read more
ISBN
9788869922336
Read more
Read more
Best For
Read more
Language
Italian
Read more
Genres
Education / Special Education / Learning Disabilities
Read more
Content Protection
This content is DRM protected.
Read more

Reading information

Smartphones and Tablets

Install the Google Play Books app for Android and iPad/iPhone. It syncs automatically with your account and allows you to read online or offline wherever you are.

Laptops and Computers

You can read books purchased on Google Play using your computer's web browser.

eReaders and other devices

To read on e-ink devices like the Sony eReader or Barnes & Noble Nook, you'll need to download a file and transfer it to your device. Please follow the detailed Help center instructions to transfer the files to supported eReaders.
Haidi Segrada

Quotidianamente ci troviamo davanti a problemi più o meno gravi che colpiscono i nostri alunni, figli, nipoti, ecc. Sempre più di rado, però, troviamo soluzioni o proposte operative in grado di sopperire a tali difficoltà. I bambini sembrano essere diventati improvvisamente tutti iperattivi, agitati, non gestibili, ecc. “Improvvisamente” i disturbi di apprendimento (dislessia, discalculia, solo per citarne alcuni) aumentano all’interno delle nostre scuole e vengono diagnosticati in modo sempre più tardivo. Come mai? Cosa sta accadendo all’interno della nostra società? Quanta responsabilità ha la famiglia in questo contesto? E la scuola come si pone per fronteggiare l’emergenza educativa che, prima o poi, tutti noi dovremo affrontare? Forse non sarebbe il caso di soffermarci a osservare i nostri alunni, figli, nipoti? Forse la soluzione non si cela dietro a una semplice parola: “comunicazione”? Dagli ultimi dati statistici si evince chiaramente che la situazione riguardante la comunicazione dentro e fuori la famiglia degenera progressivamente. Questa nostra piccola società complessa (la famiglia) come pensa di aiutare a crescere gli uomini di domani se fatica a condurre una semplice conversazione di breve durata? [...]


Il libro prova ad affrontare la questione partendo dall’importanza che la comunicazione ha nella vita di ciascun individuo, attraversando il disagio, lo svantaggio e la marginalità, soffermandoci sulle disabilità, passando attraverso l’handicap, per comprendere che tutti, seppur in modo differente, siamo toccati e chiamati in causa quando si parla di diversità e di disagio. 

©2017 GoogleSite Terms of ServicePrivacyDevelopersArtistsAbout Google
By purchasing this item, you are transacting with Google Payments and agreeing to the Google Payments Terms of Service and Privacy Notice.