Il mentore

Rita Carla F. Monticelli
13
Free sample

Vent’anni fa Eric l’aveva salvata.
Adesso chi avrebbe salvato lui?

Il quasi cinquantenne detective a capo di una squadra scientifica di Scotland Yard, Eric Shaw, si trova a investigare insieme alla detective Miriam Leroux sulla morte di un pregiudicato, ucciso con due colpi di pistola: uno al collo, in uno stile simile a quello di una inusuale esecuzione, ma preceduto da uno all’inguine, che sembra avere una connotazione più personale.
La sua attenzione sul lavoro è, però, spesso distratta dalla presenza di una criminologa della sua squadra, Adele Pennington, oltre vent’anni più giovane di lui, per la quale si rende conto di avere un interesse extra-professionale, peraltro non ricambiato.
Nel frattempo i dettagli di un delitto molto simile vengono descritti in uno dei tanti blog anonimi sulla rete, della cui esistenza la polizia londinese è completamente all’oscuro. L’autrice del blog si firma col nome Mina, come una delle vittime di un caso di Shaw di molti anni prima.
Read more
Collapse

About the author

Nata a Carbonia nel 1974, Rita Carla Francesca Monticelli vive a Cagliari dal 1993, dove lavora come scrittrice, traduttrice scientifica e letteraria, e web copywriter freelance. Laureata in Scienze Biologiche nel 1998, ha ricoperto da allora il ruolo di ricercatrice, tutor e assistente di ecologia presso il Dipartimento di Biologia Animale ed Ecologia dell’Università degli Studi di Cagliari fino al 2004, anno in cui ha fondato la sua ditta Anakina Web. Nell’ambito di questa azienda gestisce le sue attuali attività di scrittura creativa e traduzione.

Dal 2009 si occupa di narrativa. Nel 2011 ha completato la scrittura del suo primo romanzo originale di fantascienza, “L’isola di Gaia”, e nel marzo 2012 ha pubblicato “La morte è soltanto il principio”, romanzo fantasy di argomento egiziano, ispirato al film “La Mummia”.

Tra il 2012 e il 2013 ha scritto la serie di fantascienza “Deserto rosso”, costituita da quattro volumi, disponibili sia separatamente in ebook che come volume unico anche in cartaceo.

“Il mentore” è il suo sesto libro.

 

Appassionata di fantascienza e soprattutto dell’universo di Star Wars, è conosciuta nel web italiano con il suo nickname Anakina.

 

Dal 2012 ha una sua rubrica, intitolata “Life On Mars?”, dedicata al rapporto tra fantascienza e spiritualità nel podcast FantaScientificast. Dal 2013 è una rappresentante ufficiale italiana dell’associazione internazionale Mars Initiative.

 

Read more
Collapse
3.5
13 total
Loading...

Additional Information

Publisher
Rita Carla F. Monticelli
Read more
Collapse
Published on
May 21, 2014
Read more
Collapse
Pages
229
Read more
Collapse
ISBN
9781310354854
Read more
Collapse
Read more
Collapse
Read more
Collapse
Language
Italian
Read more
Collapse
Genres
Fiction / Crime
Fiction / Mystery & Detective / General
Fiction / Mystery & Detective / Police Procedural
Fiction / Thrillers / Crime
Fiction / Thrillers / Psychological
Fiction / Thrillers / Suspense
Social Science / Criminology
Read more
Collapse
Content Protection
This content is DRM free.
Read more
Collapse
Read Aloud
Available on Android devices
Read more
Collapse
Eligible for Family Library

Reading information

Smartphones and Tablets

Install the Google Play Books app for Android and iPad/iPhone. It syncs automatically with your account and allows you to read online or offline wherever you are.

Laptops and Computers

You can read books purchased on Google Play using your computer's web browser.

eReaders and other devices

To read on e-ink devices like the Sony eReader or Barnes & Noble Nook, you'll need to download a file and transfer it to your device. Please follow the detailed Help center instructions to transfer the files to supported eReaders.
Cosa distingue la dedizione dall’ossessione?

Mentre indaga sull’omicidio di due pregiudicati collegati a un noto trafficante di droga londinese, resosi protagonista di una spettacolare evasione dal cellulare che lo stava riportando al penitenziario di Coldingley dopo un’udienza in tribunale, la squadra scientifica di Scotland Yard diretta dal detective Eric Shaw si ritrova coinvolta nel caso di un’infermiera che accusa una madre di essere responsabile di una serie di violenti episodi febbrili che hanno colpito suo figlio Jimmy, di soli dieci anni. Quest’ultima si accanirebbe sul proprio bambino, peggiorandone le condizioni di salute, per attirare su di sé l’attenzione e la compassione del personale sanitario.
Eric ne viene a conoscenza casualmente, poiché la pediatra che ha in cura il piccolo paziente, Catherine Foulger, è una sua vecchia fiamma, che il detective ha ripreso a frequentare di recente nella speranza di rimettere ordine nella propria vita dopo aver scoperto l’identità del serial killer denominato ‘morte nera’.
Ma la sua ex-compagna Adele Pennington, criminologa del Laboratorio di Scienze Forensi, non ha affatto accettato di buon grado questa nuova relazione.


L’atteso seguito del bestseller internazionale “Il mentore”.


Questo romanzo è il secondo libro della trilogia del detective Eric Shaw. Per una sua completa comprensione è necessaria la lettura del volume precedente della serie: “Il mentore”.
Il libro finale, “Oltre il limite”, è previsto per il 2017. 
La Terra.
È la loro casa, vi sono nati e cresciuti, ma allo stesso tempo non vi hanno mai messo piede. E così la commozione di Anna e Hassan nel far ritorno al proprio pianeta, dopo quasi cinque anni, si accompagna alla meraviglia dell’entità estranea, che portano con sé, nell’approdare a un nuovo mondo.
I due superstiti della missione Isis vengono accolti come degli eroi, ma non possono goderne. L’intento che perseguono ha priorità su tutto il resto.
Accanto alla lotta interiore di Anna tra la nuova e la vecchia sé, si consuma quella contro le insidie recate dalla stessa Terra, e dai suoi abitanti, e quella ben più complessa che coinvolge i suoi sentimenti, che la costringeranno a compiere un’importante scelta per il suo futuro. Sul pianeta rosso, intanto, mentre la sua comunità accoglie l’equipaggio dell’Isis 2 e si prepara a fare altrettanto con la missione successiva, Melissa si ritrova a esplorare più a fondo la natura umana, dividendosi tra timore e disprezzo nei suoi confronti, e un crescente senso di appartenenza.
Ma qualcuno, incuriosito dall’improvvisa accelerazione dell’intero programma Isis, inizia ad avere dei sospetti.
Ora che l’avventura su Marte è finita, quale sarà la scelta di Anna? Che ne sarà della Terra?

Gli episodi precedenti sono già disponibili qui su Google Play:
“Deserto rosso - Punto di non ritorno” (episodio 1);
“Deserto rosso - Abitanti di Marte” (episodio 2);
“Deserto rosso - Nemico invisibile” (episodio 3).

In uscita nel 2014: “L'isola di Gaia”, un nuovo romanzo di fantascienza ambientato 35 anni dopo la fine di “Deserto rosso”.

Nel frattempo seguite Anna Persson (@AnnaPerssonDR) su Twitter!
Cartellino, piccolo borgo rurale della Ciociaria, fine 1984. I lavori nei campi nebbiosi, nelle fattorie e nelle cantine profumate di mosto scandiscono le tranquille giornate di inizio novembre mentre tutti si preparano a festeggiare il Patrono San Martino. Ma, d'improvviso, tre tragici eventi sconvolgono le serene notti del plenilunio. Quale orrore nascondera' il bosco di Cartellino? Il maresciallo dei Carabinieri Arduino Del Banchetto sarà chiamato ad una prova ardua, tra la superstizione dilagante, l'invidia del suo superiore e l'ostilità del parroco

"Un libro di paesaggi, colori e sapori, in un paese della Ciociaria in cui la vita è ancora scandita dal ritmo delle stagioni. Ma anche un libro di contrapposizioni: la luce degli spazi in cui la natura è ancora protagonista e il buio di luoghi angusti dove si nasconde e autoalimenta paura, ozio e la malvagità umana. Le tenebre della superstizione popolare che offusca la ragione e la luce della razionalità che si ostina e resiste. Che non è un testo di metafisica ma un avvincente giallo ce lo dice però la figura di un maresciallo dei carabinieri che alle doti investigative aggiunge un gusto sottile e compiaciuto per i piccoli riti quotidiani: l’immancabile caffè, il bicchiere di vino e l’affettuoso e ironico scambio di battute che scandisce gli incontri con gli abitanti del paese e le lunghe attese proprie della vita di caserma. Ecco, forse la principale caratteristica e la più grande forza di questo maresciallo investigatore è proprio l’ironia. Un'ironia che dà al personaggio il lucido distacco proprio del detective e, al contempo, un caratteristico tratto di umanità. Un’ironia che non è affatto il contrario ma solo l’altra faccia della serietà e della perspicacia, e che si manifesta con un sorriso che il protagonista non perde mai, nemmeno nei momenti più difficili. Arduino del Banchetto sa ridere e sorridere. Sa scorgere e riconoscere, insieme a quello nascosto, anche il lato buffo delle cose. Ed è ciò che gli darà la forza per sopportare e sconfiggere l’imbecillità e la cattiveria umana."

Primo in classifica vendite nelle prima due settimane di giugno (ehibook.corriere.it)

Premio letterario Golden book awards: menzione speciale

Premio letterario Patrizia Brunetti: finalista
Fin dove saresti disposto a spingerti, per proteggere un segreto?

Il corpo senza vita di una donna in abito da sera viene scoperto nella sala della festa del museo delle cere. Tutto farebbe pensare a un suicidio, ma il detective Eric Shaw, caposquadra della Scientifica di Scotland Yard intervenuto sul posto con la criminologa Adele Pennington, nota subito delle similitudini con il caso del serial killer soprannominato ‘chirurgo plastico’, risolto tre anni prima con l’arresto di un uomo: Robert Graham.
Forse qualcuno lo sta emulando oppure Graham aveva un complice, ma esiste una terza possibilità ed è questa in particolare a preoccupare Eric, che all’epoca, certo della colpevolezza del sospettato, aveva falsificato una prova fisica per assicurarne la condanna.
E se avesse compiuto un errore e mandato in prigione la persona sbagliata?

Le indagini lo riportano a lavorare con Miriam Leroux, la giovane detective della Omicidi che fino all’anno precedente collaborava con la sua squadra, e insieme a lei si ritroverà a seguire le tracce di un inafferrabile assassino, in una corsa contro il tempo lunga tre giorni.
Questo potrebbe anche essere il suo ultimo caso importante prima di un’eventuale promozione a sovrintendente, se non fosse per il fatto che il detective George Jankowski, in lizza per lo stesso avanzamento di grado, ha deciso di giocare sporco per mettere in cattiva luce il collega e favorire la propria carriera.
Nel farlo, però, questi finirà per avvicinarsi pericolosamente all’inconfessabile segreto custodito da Eric e dalla sua allieva.


L’atto finale del detective Eric Shaw, protagonista del bestseller internazionale “Il mentore”.


Questo romanzo è l’ultimo libro della trilogia del detective Eric Shaw. Per una sua completa comprensione è necessaria la lettura dei volumi precedenti della serie: “Il mentore” e “Sindrome”.
©2018 GoogleSite Terms of ServicePrivacyDevelopersArtistsAbout Google|Location: United StatesLanguage: English (United States)
By purchasing this item, you are transacting with Google Payments and agreeing to the Google Payments Terms of Service and Privacy Notice.