Neuroscienze sociali e disturbi neuroevolutivi

Armando Editore
Free sample

Le neuroscienze sociali-cognitive promuovono studi sui collegamenti tra cervello, emozioni e comportamento sociale, utilizzando metodi come le neuroimmaging,  neurogenetica, valutazione neuropsicologica e lo studio dei disturbi cerebrali, per comprendere i substrati neurali del funzionamento sociale. Il testo descrive i meccanismi che regolano l’influenza dei processi cerebrali sullo sviluppo sociale durante la crescita dei bambini, proponendo modelli integrativi di intervento, per educatori e specialisti della riabilitazione, basati sul livello di sviluppo e sulle potenzialità inespresse, diretti a promuovere la partecipazione sociale dei bambini.

 

Read more

About the author

 Vicki Anderson, Phd, è Direttrice di Psicologia presso il Royal Children’s Hospital di Melbourne, Australia;

Miriam H. Beauchamp, PhD, è Professoressa Assistente presso il Dipartimento di Psicologia dell’Università di Montréal, Québec, Candada, dove è responsabile del ABCs Developmental Neuropsychology Laboratory. 

 

Read more

Reviews

Loading...

Additional Information

Publisher
Armando Editore
Read more
Published on
Mar 13, 2017
Read more
Pages
576
Read more
ISBN
9788869921346
Read more
Read more
Best For
Read more
Language
Italian
Read more
Genres
Science / Life Sciences / General
Read more
Content Protection
This content is DRM protected.
Read more

Reading information

Smartphones and Tablets

Install the Google Play Books app for Android and iPad/iPhone. It syncs automatically with your account and allows you to read online or offline wherever you are.

Laptops and Computers

You can read books purchased on Google Play using your computer's web browser.

eReaders and other devices

To read on e-ink devices like the Sony eReader or Barnes & Noble Nook, you'll need to download a file and transfer it to your device. Please follow the detailed Help center instructions to transfer the files to supported eReaders.
Silvia Michela Carrassi
In questo capitolo sono stati introdotti alcuni principi conoscitivi relativi alle zone sensoriali del nostro cervello, l’autrice del documento e fondatrice del metodo “Thetae Fullness Rebuild Energy” o TFRE, per chiarire meglio cosa accade al nostro corpo umano, come la coscienza spirituale dell’individuo interagisce e come ci alimenta l’energia universale, ha preso in esame alcuni studi del prof. Paolo Lissoni, dirigente medico presso il servizio di Oncologia Medica del reparto di Radioterapia Oncologica dell'ospedale San Gerardo di Monza, ritenuto uno tra i massimi esperti in tema di Ghiandola Pineale, di melatonina e degli ormoni deputati all’aspetto comportamentale. Spieghiamo come alcune patologie, sono da imputare al malfunzionamento della ghiandola pineale provocando una ridotta espressione della coscienza del corpo. Spieghiamo in che modo funziona la coscienza creativa dell’anima e il perché questi meccanismi si manifestano nel corpo umano. Inoltre è stato preso in esame uno dei lavori del prof. Sergio Felipe de Oliveira, che ci ha permesso di comprendere meglio i meccanismi dell’ectoplasma e i rapporti possibili tra il mondo spirituale e il corpo fisico. Interessante è la relazione constatata che la ghiandola pineale, il talamo e l’esperienze astrali, potranno dopo aver che avrete letto con attenzione questo capitolo, diventare di semplice comprensione senza che vi venga richiesta una laurea o un dottorato in materia.

Aiutiamo a comprendere come una ghiandola sia il principale organo che se compromesso, da origine a problemi della crescita sessuale e come un tumore possa colpire l’organismo dando origine a metastasi spontanea.

Questo capitolo spiega come sia possibile fare una esperienza astrale, e quanti esseri umani vivono l’esperienza pensando di essere ammalati, spiega i disordini della personalità e identità spirituale, aiuta a comprendere meglio in sintesi i meccanismi che potranno rendere la vita di un essere umano più serena, anche, quando si è difronte a patologie delicate e malattie che fino ad oggi l’unica risposta dato era il farmaco anti-depressivo, o la prescrizione di farmaci che danno origine a malattie degenerative dell’apparato endocrino e degli organi deputati al metabolismo. 

Mauro Pasquali
Siamo soliti spiegare, nella prima lezione agli studenti, il processo logico induttivo, e far vedere quale è la procedura che viene seguita per ricavare una teoria scientifica:
Osservazione del fenomeno
La sua interpretazione
La formulazione di una Ipotesi
La verifica sperimentale dell’ipotesi fatta
La formulazione della Teoria

Per quanto riguarda l’osservazione del fenomeno possiamo dire che questo consiste nel fornire attraverso misure sperimentali le grandezze (variabili di stato) che determinano l’oggetto dell’osservazione e le loro eventuali modificazioni durante una qualsiasi trasformazione che l’oggetto dell’osservazione può subire. Questo vuol dire che le misure sperimentali non devono contenere errori (ovvero devono essere sempre minimizzati) e si devono fornire tutte le informazioni per poter riprodurre in qualsiasi momento l’esperimento oggetto dell’osservazione. Prendiamo come esempio il gas, l’oggetto dell’osservazione è quindi un certo numero di moli di un gas contenute in un recipiente di volume V alla temperatura T che esercitano sulle pareti del recipiente che lo contiene una pressione pari a P. Come è facilmente intuibile l’oggetto della mia osservazione è determinato dalla misura accurata delle variabili di stato n° mol, V, T e P, così che chiunque possa riprodurre l’oggetto della mia osservazione. L’osservazione del fenomeno e soprattutto alcune sue regolarità inducono a esprimere l’interpretazione del fenomeno attraverso delle leggi. Per capire quanto ora detto torniamo all’esempio dei gas; possiamo dire che l’osservazione della variazione della pressione al variare del volume di un qualsiasi gas a temperatura costante è espressa dall’equazione P V= cost che è nota come legge di Boyle. L’interpretazione del fenomeno non spiega comunque il per- ché di tale comportamento per i gas. Bisogna quindi formulare delle ipotesi per spiegare il perché del fenomeno osser- vato. Sempre per essere chiari, e rifacendoci al gas le ipotesi fatte sono:
Il gas è formato da molecole puntiformi
Le une distanziate dalle altre e in perenne movimento
Il movimento è casuale
Gli urti tra le particelle di gas e gli urti che esse hanno con le pareti sono perfettamente elastici.

Ognuna di queste ipotesi viene sottoposta a verifiche; è questo il lavoro più grosso per i ricercatori che devono organizzare esperimenti su esperimenti per veri- ficare l’ipotesi fatta. Qualora vi fosse un esperimento che non avalli tale ipotesi si dovrà ripudiare l’ipotesi stessa e formularne una nuova. Se invece non si trovano esperimenti contrastati le ipotesi fatte si procede con il formulare una teoria scientifica. Per tornare ai gas l’insieme delle ipotesi fatte determinano lo stato gassoso e la Teoria Cinetica dei Gas che interpreta in maniera completa e definitiva lo stato gassoso viene elevata a TEORIA SCIENTIFICA. Lo studente dovrebbe far proprio il processo logico induttivo e adoperarlo sempre con rigore anche nelle fasi di studio. Prendo per esempio lo studio della chimica; l’osservazione del fenomeno consiste nel reperire tutte le informazioni sull’argomento che è oggetto di studio facendo una ricerca bibliografica approfondita, per quanto riguardal’interpretazione del fenomeno possiamo dire che consiste nello studio di tutte le fonti bibliografiche trovate, la formulazione dell’ipotesi in questo caso consiste nel rispondere alla domanda ho capito fino in fondo l’oggetto del mio studio? Ovviamente per avallare l’ipotesi devo cominciare a fare esercizi, ed ogni volta che trovo la soluzione posso dire di aver capito l’argomento che è oggetto dello studio, se poi si verifica che per un esercizio non si trova la soluzione vuol dire che l’ipotesi di aver capito, non è del tutto verificata, si deve tornare con umiltà e determinazione allo studio dell’argomento fino a quando non esistano esercizi insolubili. L’esercitazione deve essere quindi il banco di prova dove lo studente ha la possibilità di valutare la propria preparazione. Invitiamo quindi formalmente gli studenti Gabriele, Marco, Fabrizio, Luca, Vladimir, Jasmine, ... a fare proprio e mettere in pratica sempre il processo logico induttivo e a loro dedichiamo questo nostro lavoro.
James M. Jay
Questo volume rappresenta la versione italiana dell’ultima edizione di uno dei testi più autorevoli e completi sulla microbiologia degli alimenti – Modern Food Microbiology – già tradotto in varie lingue, tra le quali cinese e hindi. La trattazione introduce i fattori intrinseci ed estrinseci che influenzano la crescita microbica negli alimenti e quindi approfondisce il ruolo e la rilevanza dei diversi microrganismi prendendo in esame le principali categorie di prodotti alimentari, compresi quelli di quarta gamma e pronti al consumo. Una parte del volume è specificamente dedicata alle tecniche di ricerca dei microrganismi e dei loro metaboliti, dalle metodiche tradizionali a quelle più avanzate. I diversi aspetti e le problematiche della conservazione degli alimenti sono trattati in relazione alle tecniche disponibili e ai fattori e alle forme di resistenza dei diversi gruppi microbici. Sono inoltre approfonditi i temi della valutazione e dell’analisi del rischio e degli indicatori di qualità e di sicurezza in tutte le fasi della produzione alimentare. Conclude il volume un’esaustiva rassegna delle principali malattie trasmesse da alimenti, dei patogeni responsabili e delle misure di controllo e prevenzione. L’opera è ricca di illustrazioni, tabelle e grafici e ogni capitolo è completato da un’ampia bibliografia. Un testo indispensabile per gli studenti e i ricercatori, ma anche un prezioso strumento di lavoro e di consultazione per tutti coloro che operano professionalmente nel settore alimentare o a stretto contatto con esso.
©2018 GoogleSite Terms of ServicePrivacyDevelopersArtistsAbout Google
By purchasing this item, you are transacting with Google Payments and agreeing to the Google Payments Terms of Service and Privacy Notice.