Crescere emotivamente competenti: Proposte dalle scuole della Svizzera Italiana

Digital Index Editore
Free sample

 Nonostante le abilità e competenze emotive siano quello che fa di noi persone sane ed adattate o infelici e disadattate, e nonostante esse siano tra le più importanti life skills, il loro insegnamento/apprendimento è stato per anni affidato alla fortuna di avere una famiglia, un parente o un amico particolarmente illuminati, che ci indicassero la strada.

La scuola, la più importate agenzia educativa, è stata viceversa fino ad oggi troppo indaffarata ad insegnare verbi, coniugazioni, date storiche, algoritmi matematici e quant’altro, per potersi occupare anche di questo dettaglio.

Ma il punto è che nulla si vuole togliere al ruolo educativo della scuola in fatto di insegnamento/apprendimento di verbi, coniugazioni, date storiche, algoritmi matematici e quant’altro. E soprattutto, nulla si vuole aggiungere al già oneroso lavoro degli insegnanti: non si propone di insegnare anche le emozioni, al contrario, si propone di insegnare con le emozioni.

Il volume ha questo specifico obiettivo, guidare gli insegnanti ad insegnare con le emozioni, con il più ampio e lungimirante fine di “formare le persone” come individui competenti e consapevoli, e non soltanto di dotarle di cultura e/o informazioni.

La necessità che la scuola rivisiti i suoi programmi formativi con questo obiettivo è sentita già da alcuni anni in molte parti del mondo, e come ben illustrano gli autori, vi sono già realtà abbastanza avanzate di Social Emotional Learning negli Stati Uniti. Alcune di queste esperienze sono già state adottate da diversi anni dagli autori nella Svizzera Italiana, consentendo certamente loro di raccogliere il meglio in questo volume.

Read more
Collapse
Loading...

Additional Information

Publisher
Digital Index Editore
Read more
Collapse
Published on
Feb 4, 2016
Read more
Collapse
Pages
120
Read more
Collapse
ISBN
9788899283087
Read more
Collapse
Read more
Collapse
Read more
Collapse
Language
Italian
Read more
Collapse
Genres
Education / Essays
Education / Experimental Methods
Education / Teaching Methods & Materials / General
Education / Teaching Methods & Materials / Reading & Phonics
Read more
Collapse
Content Protection
This content is DRM protected.
Read more
Collapse
Read Aloud
Available on Android devices
Read more
Collapse
Eligible for Family Library

Reading information

Smartphones and Tablets

Install the Google Play Books app for Android and iPad/iPhone. It syncs automatically with your account and allows you to read online or offline wherever you are.

Laptops and Computers

You can read books purchased on Google Play using your computer's web browser.

eReaders and other devices

To read on e-ink devices like the Sony eReader or Barnes & Noble Nook, you'll need to download a file and transfer it to your device. Please follow the detailed Help center instructions to transfer the files to supported eReaders.
Nutrirsi è forse l’attività più importante della nostra vita, insieme al respirare è un’azione che compiamo da quando nasciamo a subito prima di morire. Per questo la nostra alimentazione influenza in tutto e per tutto il nostro modo di pensare, la nostra salute, la nostra energia: siamo letteralmente quello che mangiamo.
Eppure ancora non si è fatta chiarezza su un argomento così importante per la vita di tutti noi, nonostante le molte generazioni di esseri umani che son passate sulla terra. I nostri errori alimentari sono l’emblema dell’umana difficoltà ad apprendere dalle lezioni del passato.
Le cose però stanno cambiando, tutte le informazioni che ci necessitano sull’alimentazione sono disponibili, grazie ai tanti ricercatori nel campo. Addirittura, ora di informazioni ce n’è anche troppe, ed è necessario fare chiarezza. Cosa possibile solo se si ha esperienza, e si è capaci di connettere i dati nel modo giusto.
Ecco quindi, nato dalla pratica giornaliera di un medico, questo libro diviso in tre parti. Nella prima vengono messe a confronto le diete più in voga, valutandone pregi e difetti. Nella seconda, si prendono in esame i cibi principali, per insegnarci a bilanciare in un pasto i nutrienti principali: minerali, fibre, zuccheri, proteine, grassi. Nella terza parte vengono riunite le informazioni più utili in una dieta completa ed efficace. Centinaia di ricerche supportano il testo.
Grazie ad un linguaggio semplice, “La Dieta Top Energy” permette a ciascuno di capire quale alimentazione gli è più congeniale, per mantenere un’elevata energia in ogni situazione ed eliminare i chili di troppo.

Gli argomenti del libro:
- Capire la Zona, le intolleranze alimentari, la dieta Ph, le iperproteiche, la dieta Mediterranea, la dieta vegetariana.
- Grassi buoni e grassi cattivi.
- Quanto e quando mangiare.
- Come associare i cibi.
- Capire il rapporto tra colazione e cena.
- L’effetto spugna delle fibre.
- Masticare sano.
- I cibi antifame.
- L’attività fisica più adatta ad ognuno.
- Come il corpo risponde a ciò che mangiamo.
- Imparare a trasgredire per non smettere la propria dieta.
- Trovare la dieta ideale per ciascuno di noi.
- Come calare di peso rapidamente.

Luciano Rizzo, laureato in medicina e chirurgia, si è successivamente diplomato presso la scuola Arti di medicina olistica. E’ iscritto all’Ordine dei Medici e a quello degli Odontoiatri. Si occupa di medicina complementare, con particolare riferimento all’Alimentazione Ortomolecolare, alle Intolleranze Alimentari, all’Omotossicologia, alla Posturologia, alle emozioni. Ritiene che “Nessuna cura può funzionare nel lungo termine senza un’adeguata alimentazione”, perciò consiglia una dieta sana ai propri pazienti da vent’anni. Tiene corsi sulla salute, esercita nel suo studio di Trieste e cura il sito www.biospazio.it.
Il calore e la passione con cui l’educatore di strada svolge la propria professione e la determinazione con la quale combatte insieme ai suoi utenti le battaglie della vita, lo rendono un figura molto valida.
Questa ricerca non parte da una disamina di questa professione, ma da esperienze lavorative vissute in prima persona direttamente sul campo.
Proprio il vivere, il vedere tutto ciò che sta dietro le quinte, vivere i ragazzi giorno per giorno, seguirli, creare per loro dei progetti individualizzati, accompagnarli lungo il processo di crescita.
Dal punto di vista operativo, il lavoro di ricerca svolto si suddivide in due parti.
Nella prima parte è stata esplorata l'origine e l'evoluzione storica dell’educativa di strada, con particolare riferimento al panorama europeo e italiano, chiarendo inoltre alcune terminologie sul quale questa professione si fonda.
Sono state poi descritte le varie fasi di cui un progetto di educativa di strada è composto e formato, e spiegate in maniera dettagliata la metodologia, gli strumenti e gli obiettivi, con la speranza di avvicinare ed appassionare i lettori a questa “vocazione”.
La seconda parte, sperimentale, è servita per analizzare il punto di vista dell'utente, fruitore spontaneo del servizio, impegnato nel processo educativo, con l'obiettivo di comprendere la propria personale percezione sul progetto nel suo complesso.
Con l’esperienza sul campo, ci si rende conto che fondamentalmente l’adulto parla esprimendo giudizi sulla figura dell'educatore, sulle sue ansie, sulle sue angosce, sulle sue vittorie, ma difficilmente si ferma a chiedere al diretto oggetto delle nostre riflessioni continue, cioè all’adolescente stesso, pareri sul lavoro svolto dall’operatore o l’esistenza di eventuali migliorie da apportare al servizio.
Gli insegnanti si trovano in difficoltà a proposito dello spazio e dell’enfasi da dare agli argomenti di teoria degli insiemi, nella propria preparazione e nel proprio lavoro, perché all'università non è stata loro fornita una conoscenza adeguata. Si può tranquillamente affermare, sulla base di molta esperienza, che il matematico medio, anche chi fa ricerca, non sa cosa sia la teoria degli insiemi.

Due pregiudizi si frappongono a una buona conoscenza della teoria: uno, di tipo minimalista, è la sua identificazione con una non meglio precisata "insiemistica", un linguaggio austero fin troppo impegnativo ove lo si voglia imporre prematuramente; l’altro è di tipo massimalista e consiste nel supposto, ed effettivo legame con le questioni più sottili dei fondamenti della matematica. Ma la teoria ha un contenuto matematico importante, e con molti risvolti di interesse didattico. Si può dire in una parola che è lo studio dell’infinito, il che comporta anche per complemento che sia uno studio del finito. Attraverso gli insiemi numerabili ed effettivamente generati si stabilisce anche un collegamento con la più concreta teoria della calcolabilità.

Il libro è solo una guida, non un manuale: sono indicati gli argomenti di maggior rilievo; sono offerti commenti sui risultati più significativi; sono segnalati anche temi da non approfondire, pur conoscendone l’esistenza; sono presentate con dettagli formali poche dimostrazioni, tipiche dello stile della materia; sono proposti, come istruzioni per l’uso, alcuni esercizi che potrebbero essere presentarti anche a studenti delle scuole secondarie.

©2018 GoogleSite Terms of ServicePrivacyDevelopersArtistsAbout Google|Location: United StatesLanguage: English (United States)
By purchasing this item, you are transacting with Google Payments and agreeing to the Google Payments Terms of Service and Privacy Notice.