Un nuovo amico per Johnny

Nino Bonaiuto

Ricordatevi di quando andavate al liceo. C'era sempre qualcuno che vi faceva battere il cuore, qualcuno più grande di voi.
Johnny si trova nella stessa situazione. Dopo aver fatto la maturità, comincia a lavorare come barista, in un posto di mare. E' via via diventato consapevole della propria omosessualità e proprio durante il suo lavoro al bar, incontra il ragazzo con cui sperimenta il sesso per la prima volta.
L'esperienza lo tocca nel profondo. Insieme al sesso scopre cosa significa essere innamorati, avere il cuore che batte alla sola vista di un'altra persona.
Fare coming out con i suoi genitori a quel punto non gli sembrerà più un tabù insuperabile.
Nella splendida cornice del mare siciliano incontra per caso Walter, un giovane dirigente bancario di Torino, sposato, padre di una bambina e trasferito in terra sicula. Walter è bisessuale, forse con maggiore propensione verso i maschi. L'attrazione sessuale, fulminea ed emozionante, li porta a frequentarsi e ad intraprendere una relazione.
La vita di un direttore di banca in Sicilia non è tuttavia delle più facili, dovendo fronteggiare un nemico insidioso e potenzialmente letale, la Mafia.
Probabilmente sapete già quant'è difficile condurre una relazione gay in condizioni normali. Immaginate come può essere dura in un ambiente ostile e machista come quello della società siciliana, per molti versi intrisa della mentalità mafiosa, almeno per quanto riguarda le élite di potere.
Non sarà la Mafia, tuttavia, a separare Walter e Johnny, ma la forza della realtà dei fatti, l'ineluttabile dipanarsi del destino.
Per fortuna c'è sempre un domani, per un giovane in cerca d'amore, come Johnny. C'è sempre un nuovo amico che aspetta in panchina, in attesa di entrare in gioco.
Mentre leggete queste parole, Johnny magari è già impegnato in un'altra storia, o magari è nuovamente alla ricerca di un partner che gli voglia bene e si prenda cura di lui...

Nell'ebook sono presenti scene esplicite di sesso gay, per cui il presente libro è riservato solo ad un pubblico adulto di lettori.
Read more

Reviews

Loading...

Additional Information

Publisher
Nino Bonaiuto
Read more
Published on
Jun 11, 2015
Read more
Pages
136
Read more
ISBN
9786051760162
Read more
Language
Italian
Read more
Genres
Fiction / Gay
Fiction / Romance / Erotica
Read more
Content Protection
This content is DRM protected.
Read more
Read Aloud
Available on Android devices
Read more

Reading information

Smartphones and Tablets

Install the Google Play Books app for Android and iPad/iPhone. It syncs automatically with your account and allows you to read online or offline wherever you are.

Laptops and Computers

You can read books purchased on Google Play using your computer's web browser.

eReaders and other devices

To read on e-ink devices like the Sony eReader or Barnes & Noble Nook, you'll need to download a file and transfer it to your device. Please follow the detailed Help center instructions to transfer the files to supported eReaders.
Nino Bonaiuto
Che cosa ha spinto Alberto, un ragazzo romano di ventidue anni, apertamente gay, ad arruolarsi nei Corpi Speciali della Marina? Come è possibile per un giovane omosessuale vivere in mezzo a uomini dai quali è attratto, senza cadere in tentazione?
L'ultima storia sentimentale di Alberto, che poi è stata la sua prima vera storia, è finita in malo modo più di due anni prima, e gli serve un periodo di tranquillità per riflettere sulla sua vita e su ciò che vuole davvero per il suo avvenire. Nel frattempo il ragazzo guarda gli altri militari, fantasticando di avere delle storie con quelli che più gli piacciono.
Il gruppo di militari addestrati, del quale Alberto fa parte, è stato spedito in missione lontano dall'Italia, per conto della Coalizione Internazionale. Il loro compito è di compiere azioni mirate per neutralizzare la guerriglia talebana, fra l'Afghanistan e il Turkmenistan.
Alberto ben presto si trova al centro degli interessi erotico-sentimentali di alcuni suoi commilitoni. Tra essi, Carlo si è rivelato il più intraprendente ed è riuscito a “mettersi” con lui.
Alberto e il suo amante non sono mai sazi di abbracci e di baci. D'altronde, il sesso alla loro età è un bisogno fondamentale e giornaliero.
Il romano tuttavia non riesce ad essere fedele per troppo tempo, per quanto si sforzi. L'attrazione che prova per gli altri uomini è più forte di lui. A lungo andare questo costituirà un problema.
Le operazioni sul campo si susseguono e con esse i rischi per la loro incolumità; avvenimenti drammatici sconvolgeranno la vita della caserma, acuendo i contrasti all'interno del gruppo.
La missione costituirà per Alberto un vero e proprio apprendistato umano ed erotico-sentimentale e nuove possibilità si apriranno davanti a lui.
Libro coinvolgente e appassionante, “Corpi Speciali” è una storia di amore, sesso e cameratismo. Pagina dopo pagina vivrete le avventure di una base militare dove non esistono tabù, né moralismi; un mondo vero, dolce e cinico nello stesso tempo.

Per l'argomento trattato, la lettura è consigliata a un pubblico adulto.
Nino Bonaiuto
Daniele e Fabrizio sono due ragazzi gay di diciotto anni. Amici per la pelle, entrambi condividono la passione per gli uomini maturi. Daniele è un ragazzo romantico, sogna il grande amore e finisce puntualmente con l’innamorarsi di affascinanti uomini adulti. Poi, altrettanto puntualmente, arriva la delusione.
Fabrizio è più sbarazzino: lui non cerca l’amore, c’è tempo per quelle cose. Molto meglio divertirsi un po’ con uomini maturi e attraenti, che gli fanno girare la testa. Se poi costoro gli fanno anche qualche “regalo”, ancora meglio!
C’è, infatti, un modo piuttosto facile per conoscere uomini interessati a dei ragazzi come loro: un certo “giro” di prostituzione maschile, molto fiorente nella loro città. Fabrizio è entrato a farne parte fin da quando è diventato maggiorenne, mentre Daniele, a causa dell’educazione ricevuta, non vuole saperne: la ritiene una strada sbagliata.
Quello che Fabrizio non sa è che dietro a quell’organizzazione, c’è gente molto pericolosa: nientemeno che la Ndrangheta.

Daniele fa il pizza boy, un mestiere che gli ha permesso di incontrare uomini interessanti, a partire da Massimo, l’avvocato di cui s’è innamorato.
Fabrizio ha alle spalle una madre con una storia sentimentale travagliata, mentre Daniele proviene da una famiglia più tradizionale.

Sfogliando le pagine di questa coinvolgente storia, sulla strada dei due ragazzi incontreremo uomini adorabili e autentici mascalzoni, uomini single e uomini sposati, nonché dei personaggi discutibili e pericolosi.
I due amici, confrontando le loro esperienze e consolandosi per le immancabili delusioni d’amore, insieme troveranno il coraggio di inseguire i loro sogni.

Come possono i sogni, tuttavia, vincere contro un sistema di potere corrotto e mafioso?

Anche in "Un uomo di quell’età", Nino Bonaiuto conduce il lettore a immedesimarsi nei personaggi della storia, rendendoli vivi e pulsanti, grazie a una sottile e coinvolgente introspezione psicologica.
Per l’argomento e per le scene esplicite, la lettura è consigliata a un pubblico adulto.
Nino Bonaiuto
Chi potrebbe mai condannare un ragazzo che – abbandonato fin dalla più tenera età dal proprio padre – giunto all'età di vent'anni, mediti vendetta contro di lui? Simone è un ragazzo pieno di rancore verso suo padre Aldo, desidera solo fargliela pagare, a tutti i costi.

Il padre, un oftalmologo di fama internazionale, dopo una vita sentimentale turbolenta, si è alla fine “accasato” con un collega, un oftalmologo sardo, gay e orgoglioso di esserlo. Il loro rapporto è fatto di rispetto e reciproco amore; si possono considerare a tutti gli effetti una coppia felice. Anche il sesso è parte integrante della loro felicità, sebbene, superati i cinquant'anni, non sia più al primo posto, fra le cose più importanti. I due professionisti condividono, oltre al letto, anche lo studio medico presso il policlinico universitario.

Simone vive tutti i drammi dell'adolescenza, ma il desiderio inconscio di ricevere l'amore di suo padre gli lacera l'animo, rendendolo duro con se stesso e con gli altri. Per questo motivo viene attratto dalle cattive compagnie, a causa delle quali prenderà strade pericolose e vivrà delle esperienze forti.

Lo “zio” Giovanni, il compagno del padre, con un paziente e tenace lavoro di mediazione, proverà a ricucire il rapporto fra Aldo e suo figlio. Simone scoprirà di avere molto in comune con il suo genitore, compresa una forte componente omosessuale, che lo porterà ad innamorarsi di un ragazzo dall'aspetto angelico, in un rapporto tanto tenero quanto fisico e sensuale.

Pagina dopo pagina, diverrete partecipi delle emozioni che coinvolgono lo “strano” clan e vi troverete a vivere le sue vicende angosciose, come anche le sue situazioni di crescita interiore e di felicità. Il fine ultimo è la felicità, appunto, ma ciascuno cercherà di arrivarci attraverso il proprio personalissimo percorso.
Nino Bonaiuto
Paolo è un sacerdote di trentotto anni. Fin dalla più tenera età ha sempre saputo di essere attratto dai ragazzi e dagli uomini. Le ragazze non lo hanno mai interessato.
Entrando in seminario, aveva pensato che – con l'aiuto di Dio - non sarebbe stato poi tanto difficile reprimere l'istinto sessuale. D'altro canto, il voto di castità costringeva tutti i religiosi a fare a meno del sesso, senza alcuna distinzione. Se ce la facevano gli altri, ce l'avrebbe fatta anche lui.
Paolo è un sacerdote molto amato dai suoi fedeli ed avrebbe tutte le ragioni per essere felice.
Alla soglia dei quarant'anni, tuttavia, avverte che gli obblighi imposti dalla vita consacrata siano sempre più pesanti e sempre più difficili da sopportare.
Sente il bisogno di vivere una sua vita affettiva personale. Anche lui avrebbe diritto a vivere le sue emozioni, come i tanti fedeli che, a Milano, frequentano la sua parrocchia.
La catastrofe incomincia per lui nel momento in cui la sua domanda di trasferimento, presentata anni prima e dimenticata, viene approvata dalla Curia. Andrà a Genova, la sua città Natale, come gli hanno sempre chiesto i suoi genitori. Sarà il parroco di una chiesa molto importante, dalle parti di Sestri Ponente.
La prima domenica che serve messa, si accorge che tra i suoi parrocchiani ce n'è uno che lo guarda con occhi incantati. Si tratta di Eugenio, uno splendido esemplare d'uomo, di poco sopra i trent'anni, sposato e padre di un bambino.
Gli sguardi e le poche frasi che Paolo scambierà con Eugenio scuoteranno qualcosa dentro di lui. A poco a poco Eugenio gli toglierà la serenità, trascinandolo sempre più nell'abisso di una passione tanto violenta quanto proibita.
Paolo si troverà ad affrontare l'inferno e il paradiso direttamente nella sua vita quotidiana. Come unica alleata gli rimarrà la fede. Davanti a lui, in prospettiva, la completa rovina oppure la rinascita.
Per via dei contenuti, il libro è consigliato a un pubblico adulto.
Nino Bonaiuto
Daniele e Fabrizio sono due ragazzi gay di diciotto anni. Amici per la pelle, entrambi condividono la passione per gli uomini maturi. Daniele è un ragazzo romantico, sogna il grande amore e finisce puntualmente con l’innamorarsi di affascinanti uomini adulti. Poi, altrettanto puntualmente, arriva la delusione.
Fabrizio è più sbarazzino: lui non cerca l’amore, c’è tempo per quelle cose. Molto meglio divertirsi un po’ con uomini maturi e attraenti, che gli fanno girare la testa. Se poi costoro gli fanno anche qualche “regalo”, ancora meglio!
C’è, infatti, un modo piuttosto facile per conoscere uomini interessati a dei ragazzi come loro: un certo “giro” di prostituzione maschile, molto fiorente nella loro città. Fabrizio è entrato a farne parte fin da quando è diventato maggiorenne, mentre Daniele, a causa dell’educazione ricevuta, non vuole saperne: la ritiene una strada sbagliata.
Quello che Fabrizio non sa è che dietro a quell’organizzazione, c’è gente molto pericolosa: nientemeno che la Ndrangheta.

Daniele fa il pizza boy, un mestiere che gli ha permesso di incontrare uomini interessanti, a partire da Massimo, l’avvocato di cui s’è innamorato.
Fabrizio ha alle spalle una madre con una storia sentimentale travagliata, mentre Daniele proviene da una famiglia più tradizionale.

Sfogliando le pagine di questa coinvolgente storia, sulla strada dei due ragazzi incontreremo uomini adorabili e autentici mascalzoni, uomini single e uomini sposati, nonché dei personaggi discutibili e pericolosi.
I due amici, confrontando le loro esperienze e consolandosi per le immancabili delusioni d’amore, insieme troveranno il coraggio di inseguire i loro sogni.

Come possono i sogni, tuttavia, vincere contro un sistema di potere corrotto e mafioso?

Anche in "Un uomo di quell’età", Nino Bonaiuto conduce il lettore a immedesimarsi nei personaggi della storia, rendendoli vivi e pulsanti, grazie a una sottile e coinvolgente introspezione psicologica.
Per l’argomento e per le scene esplicite, la lettura è consigliata a un pubblico adulto.
Nino Bonaiuto
Cinque giovani studenti universitari condividono, a Milano, un appartamento in affitto, in via Filippo Casati, zona Stazione Centrale. Alessandro, uno splendido ragazzo friulano, ha postato l'annuncio sui social network e ha selezionato gli altri quattro.
Essere gay era requisito essenziale per entrare a far parte degli inquilini dell'appartamento. Alessandro non voleva avere problemi.

Per il resto, i cinque ragazzi sono molto diversi fra loro e provengono da zone d'Italia diverse. Nonostante siano tutti molto attraenti, dopo più di un anno di convivenza non sono ancora riusciti a conoscersi profondamente, un po' per timidezza e un po' perché hanno altro per la mente.

Una sera Alessandro, lo splendido ragazzo friulano a cui è intestato il contratto d'affitto, porta in casa Gabriele, un ragazzo bello da rasentare la perfezione, che viaggia per lavoro in tutta Europa. Lo ha conosciuto nei bagni della Stazione Centrale.
Da qualche indizio, Alessandro intuisce che Gabriele fa un lavoro poco pulito, forse fa il trafficante...

Gabriele porta nell'appartamento di via Casati la follia e l'entusiasmo che indurranno i ragazzi a lasciarsi andare, a mettere da parte le loro inibizioni.
Cadranno i tabù all'interno dell'appartamento, in una sorta di appannamento della coscienza.
Gabriele è una specie di Dioniso, capace di portare l'ebbrezza e di mettere a nudo le voglie e i desideri dei ragazzi, i quali racconteranno agli altri le loro passioni, le loro disperate storie d'amore e di sesso.

Indice delle storie:
1. “Tchaikovsky”. Gabriele aiuta un uomo molto più grande di lui a riscoprire le gioie del sesso e dell'amore.
2. “Il bullo”. Marcellino, il più giovane della compagnia, racconta la sua sconcertante esperienza con i bulli, durante l'ultimo anno di scuola.
3. “Fatto per innamorare”. Filippo illustra ai suoi coinquilini come se è sviluppata la sua “storia” con Franco, un ragazzo etero di cui è follemente innamorato.
4. “Il fratello di Anna Rita”. Enrico finalmente svela la sua vera storia, sulla quale è sempre stato reticente. Il ragazzo che amava è stato lambito dalla tragedia.
5. “Il pegno”. Michele ed Augusto si sfidano a carte infliggendosi delle penalità. Il gioco sfuggirà loro di mano, coinvolgendo i loro sentimenti e le prime avventure sessuali e sentimentali.
6. “Gli studenti di via Casati”. Alessandro racconta la storia dell'appartamento e dei suoi inquilini. Tutte le storie convergono in una storia.

Un libro corale dove il sesso è la chiave di tutto. Il desiderio e l'amore sovvertono i destini, spingendo i protagonisti verso una felicità che sembrerà sempre di più, a portata di mano.

Il libro è riservato ad un pubblico adulto.
Nino Bonaiuto
Paolo è un sacerdote di trentotto anni. Fin dalla più tenera età ha sempre saputo di essere attratto dai ragazzi e dagli uomini. Le ragazze non lo hanno mai interessato.
Entrando in seminario, aveva pensato che – con l'aiuto di Dio - non sarebbe stato poi tanto difficile reprimere l'istinto sessuale. D'altro canto, il voto di castità costringeva tutti i religiosi a fare a meno del sesso, senza alcuna distinzione. Se ce la facevano gli altri, ce l'avrebbe fatta anche lui.
Paolo è un sacerdote molto amato dai suoi fedeli ed avrebbe tutte le ragioni per essere felice.
Alla soglia dei quarant'anni, tuttavia, avverte che gli obblighi imposti dalla vita consacrata siano sempre più pesanti e sempre più difficili da sopportare.
Sente il bisogno di vivere una sua vita affettiva personale. Anche lui avrebbe diritto a vivere le sue emozioni, come i tanti fedeli che, a Milano, frequentano la sua parrocchia.
La catastrofe incomincia per lui nel momento in cui la sua domanda di trasferimento, presentata anni prima e dimenticata, viene approvata dalla Curia. Andrà a Genova, la sua città Natale, come gli hanno sempre chiesto i suoi genitori. Sarà il parroco di una chiesa molto importante, dalle parti di Sestri Ponente.
La prima domenica che serve messa, si accorge che tra i suoi parrocchiani ce n'è uno che lo guarda con occhi incantati. Si tratta di Eugenio, uno splendido esemplare d'uomo, di poco sopra i trent'anni, sposato e padre di un bambino.
Gli sguardi e le poche frasi che Paolo scambierà con Eugenio scuoteranno qualcosa dentro di lui. A poco a poco Eugenio gli toglierà la serenità, trascinandolo sempre più nell'abisso di una passione tanto violenta quanto proibita.
Paolo si troverà ad affrontare l'inferno e il paradiso direttamente nella sua vita quotidiana. Come unica alleata gli rimarrà la fede. Davanti a lui, in prospettiva, la completa rovina oppure la rinascita.
Per via dei contenuti, il libro è consigliato a un pubblico adulto.
Nino Bonaiuto
Che cosa ha spinto Alberto, un ragazzo romano di ventidue anni, apertamente gay, ad arruolarsi nei Corpi Speciali della Marina? Come è possibile per un giovane omosessuale vivere in mezzo a uomini dai quali è attratto, senza cadere in tentazione?
L'ultima storia sentimentale di Alberto, che poi è stata la sua prima vera storia, è finita in malo modo più di due anni prima, e gli serve un periodo di tranquillità per riflettere sulla sua vita e su ciò che vuole davvero per il suo avvenire. Nel frattempo il ragazzo guarda gli altri militari, fantasticando di avere delle storie con quelli che più gli piacciono.
Il gruppo di militari addestrati, del quale Alberto fa parte, è stato spedito in missione lontano dall'Italia, per conto della Coalizione Internazionale. Il loro compito è di compiere azioni mirate per neutralizzare la guerriglia talebana, fra l'Afghanistan e il Turkmenistan.
Alberto ben presto si trova al centro degli interessi erotico-sentimentali di alcuni suoi commilitoni. Tra essi, Carlo si è rivelato il più intraprendente ed è riuscito a “mettersi” con lui.
Alberto e il suo amante non sono mai sazi di abbracci e di baci. D'altronde, il sesso alla loro età è un bisogno fondamentale e giornaliero.
Il romano tuttavia non riesce ad essere fedele per troppo tempo, per quanto si sforzi. L'attrazione che prova per gli altri uomini è più forte di lui. A lungo andare questo costituirà un problema.
Le operazioni sul campo si susseguono e con esse i rischi per la loro incolumità; avvenimenti drammatici sconvolgeranno la vita della caserma, acuendo i contrasti all'interno del gruppo.
La missione costituirà per Alberto un vero e proprio apprendistato umano ed erotico-sentimentale e nuove possibilità si apriranno davanti a lui.
Libro coinvolgente e appassionante, “Corpi Speciali” è una storia di amore, sesso e cameratismo. Pagina dopo pagina vivrete le avventure di una base militare dove non esistono tabù, né moralismi; un mondo vero, dolce e cinico nello stesso tempo.

Per l'argomento trattato, la lettura è consigliata a un pubblico adulto.
Nino Bonaiuto
Chi potrebbe mai condannare un ragazzo che – abbandonato fin dalla più tenera età dal proprio padre – giunto all'età di vent'anni, mediti vendetta contro di lui? Simone è un ragazzo pieno di rancore verso suo padre Aldo, desidera solo fargliela pagare, a tutti i costi.

Il padre, un oftalmologo di fama internazionale, dopo una vita sentimentale turbolenta, si è alla fine “accasato” con un collega, un oftalmologo sardo, gay e orgoglioso di esserlo. Il loro rapporto è fatto di rispetto e reciproco amore; si possono considerare a tutti gli effetti una coppia felice. Anche il sesso è parte integrante della loro felicità, sebbene, superati i cinquant'anni, non sia più al primo posto, fra le cose più importanti. I due professionisti condividono, oltre al letto, anche lo studio medico presso il policlinico universitario.

Simone vive tutti i drammi dell'adolescenza, ma il desiderio inconscio di ricevere l'amore di suo padre gli lacera l'animo, rendendolo duro con se stesso e con gli altri. Per questo motivo viene attratto dalle cattive compagnie, a causa delle quali prenderà strade pericolose e vivrà delle esperienze forti.

Lo “zio” Giovanni, il compagno del padre, con un paziente e tenace lavoro di mediazione, proverà a ricucire il rapporto fra Aldo e suo figlio. Simone scoprirà di avere molto in comune con il suo genitore, compresa una forte componente omosessuale, che lo porterà ad innamorarsi di un ragazzo dall'aspetto angelico, in un rapporto tanto tenero quanto fisico e sensuale.

Pagina dopo pagina, diverrete partecipi delle emozioni che coinvolgono lo “strano” clan e vi troverete a vivere le sue vicende angosciose, come anche le sue situazioni di crescita interiore e di felicità. Il fine ultimo è la felicità, appunto, ma ciascuno cercherà di arrivarci attraverso il proprio personalissimo percorso.
©2017 GoogleSite Terms of ServicePrivacyDevelopersArtistsAbout Google
By purchasing this item, you are transacting with Google Payments and agreeing to the Google Payments Terms of Service and Privacy Notice.