Gli spazi dell’archeologia rurale. Risorse ambientali e insediamenti nell’Appennino ligure tra XV e XXI secolo

All’Insegna del Giglio
Free sample

Quale contributo può dare l’archeologia alla ricostruzione dei sistemi di gestione delle risorse ambientali? E come cambia la ricostruzione degli assetti insediativi e della cultura materiale con un tale approccio? In questo libro, l’autrice risponde a queste domande mettendo alla prova gli strumenti di lavoro dell’archeologia e le sue procedure di costruzione delle fonti (archeologia di scavo, archeologia dell’edilizia storica, archeologia di superficie). Il volume affronta esplicitamente il problema delle relazioni tra archeologia e storia e tra archeologia e ricerca geografica e ambientale o naturalistica. L’obiettivo è la definizione di nuovi spazi analitici con la costruzione di serie documentarie più ampie. Il libro ricostruisce le coordinate teoriche e metodologiche della ricerca archeologica sugli spazi rurali, a partire dalle discussioni sulla storia della cultura materiale e sulla geografia del popolamento, e attraverso la rivendicazione del ruolo dell’archeologia postmedievale come campo di studi specifico, fino ai possibili sviluppi dell’archeologia rurale, grazie al dialogo recente con l’ecologia storica. Le proposte metodologiche sono applicate da Anna Maria Stagno a tre casi di studio, che indagano oggetti e contesti diversi all’interno dell’area appenninica ligure: edifici, acquedotti irrigui, neviere. Attraverso di essi, senza abbandonare lo sguardo di archeologa, l’autrice si misura con fonti demografiche, giurisdizionali, cartografiche, amministrative e fiscali. Gli oggetti indagati sono anche l’occasione per affrontare da diverse prospettive una riflessione sui processi di definizione, tutela e valorizzazione del patrimonio rurale, che costituiscono oggi un elemento centrale nelle dinamiche dei territori analizzati.
Read more
Collapse
Loading...

Additional Information

Publisher
All’Insegna del Giglio
Read more
Collapse
Published on
Dec 20, 2018
Read more
Collapse
Pages
186
Read more
Collapse
ISBN
9788878148642
Read more
Collapse
Read more
Collapse
Best For
Read more
Collapse
Language
Italian
Read more
Collapse
Genres
Architecture / History / Medieval
Read more
Collapse
Content Protection
This content is DRM protected.
Read more
Collapse
Eligible for Family Library

Reading information

Smartphones and Tablets

Install the Google Play Books app for Android and iPad/iPhone. It syncs automatically with your account and allows you to read online or offline wherever you are.

Laptops and Computers

You can read books purchased on Google Play using your computer's web browser.

eReaders and other devices

To read on e-ink devices like the Sony eReader or Barnes & Noble Nook, you'll need to download a file and transfer it to your device. Please follow the detailed Help center instructions to transfer the files to supported eReaders.
 Da usare con il vostro smartphone, tablet o PC, "Andar per Pievi" è una guida di viaggio "in digitale" negli Appennini dell’Emilia-Romagna, alla scoperta di curiosità poco note, fra antichi monumenti e paesaggi inaspettati. Mediante collegamenti a contenuti esterni, questa guida al turismo slow orienta il visitatore attraverso mappe, percorsi e luoghi georeferenziati, sempre a portata di mano (anche a casa). La guida offre descrizioni arricchite da foto e approfondimenti anche mediante link a immagini e informazioni disponibili sul web. Tutti e quattro gli itinerari prendono avvio dalla descrizione di una pieve romanica, presente nei territori oggetto di visita. Si tratta di piccole chiese spesso antichissime e sconosciute, poste in passate vie di transito fra la pianura padana, la Toscana e Roma. Sono monumenti da ammirare e preservare per la loro unicità storica ed artistica. Gli itinerari accompagnano poi il lettore (e il visitatore) in escursioni nella montagna bolognese in 28 località, fra piccoli centri, bellezze naturali e monumenti storici. Il volume (dedicato alla provincia di Bologna) è il secondo numero di una collana che intende promuovere la conoscenza dei nostri Appennini, l'incredibile ricchezza dei loro beni culturali, storici e naturali, offrendo itinerari per visite entusiasmanti... anche da casa. Nella guida vengono descritti luoghi di visita nelle aree di Vergato, Cereglio, Roffeno, Castel d'Aiano, Abetaia, Rocca Pitigliana, Palazzo d'Affrico, Labante, Casalfiumanese, Castel del Rio, Moraduccio, Castiglione, Firenzuola, Val Sellustra, Pieve Sant'Andrea, Dozza, Monte Armato, Monterenzio, Monte delle Formiche, Monte Bibele, Sasso San Zenobi, Parco La Martina, Passo della Raticosa, Montovolo, Vimignano, Riola, Rocchetta Mattei, Laghi di Suviana e Brasimone, Poranceto, Chiapporato, Costonzo, Monzone di Montecavalloro.
©2019 GoogleSite Terms of ServicePrivacyDevelopersArtistsAbout Google|Location: United StatesLanguage: English (United States)
By purchasing this item, you are transacting with Google Payments and agreeing to the Google Payments Terms of Service and Privacy Notice.