Come scegliere nome di dominio Intenet e fornitore di hosting Web

Jack Ventura
Free sample

Come Scegliere il nome di dominio Internet e il servizio di hosting Web più adatti per il vostro sito? Semplice, vi basterà seguire le indicazioni che questa guida vi fornisce con un linguaggio chiaro e diretto, rivelandovi tutti i trucchi e i segreti che hanno decretato il successo di molti siti Web permettendogli di posizionarsi ai primi posti nei risultati dei motori di ricerca.
Questo manuale rappresenta il primo, fondamentale passo per dare inizio allo sviluppo di un progetto Web vincente, ed è infatti il primo volume in una serie che vi guiderà lungo tutto il processo di creazione di una strategia di successo per qualunque sito decidiate di sviluppare.
L’autore, egli stesso sviluppatore ed esperto di SEO e Web marketing , è anche trainer e formatore in corsi professionali per webmaster, e ha pubblicato vari altri volumi sull’argomento e utilizza in prima persona le strategie esposte nel volume per posizionare i propri siti e quelli dei clienti.
Read more
Loading...

Additional Information

Publisher
Jack Ventura
Read more
Published on
Oct 20, 2015
Read more
Pages
42
Read more
ISBN
9788892509481
Read more
Language
Italian
Read more
Genres
Computers / Management Information Systems
Computers / Online Services
Computers / Reference
Computers / Web / Blogs
Computers / Web / Design
Computers / Web / General
Computers / Web / Search Engines
Read more
Content Protection
This content is DRM protected.
Read more
Read Aloud
Available on Android devices
Read more

Reading information

Smartphones and Tablets

Install the Google Play Books app for Android and iPad/iPhone. It syncs automatically with your account and allows you to read online or offline wherever you are.

Laptops and Computers

You can read books purchased on Google Play using your computer's web browser.

eReaders and other devices

To read on e-ink devices like the Sony eReader or Barnes & Noble Nook, you'll need to download a file and transfer it to your device. Please follow the detailed Help center instructions to transfer the files to supported eReaders.
Ogni secondo migliaia di attacchi informatici condotti manualmente o per mezzo di software automatizzato tentano di penetrare le difese dei server Web di tutto il mondo per arrecare danni a siti Web e blog.
Le vittime preferite di questi attacchi sono quei siti che lasciano aperte falle di sicurezza piò o meno note e tutti quelli che non hanno ancora eretto barriere di difesa contro questo assedio instancabile e inarrestabile. Nel caso di WordPress, queste falle possono essere create per una installazione non corretta dal punto di vista della sicurezza, oppure nascondersi nei temi e nei plugin installati.
C’è, quindi, una cattiva notizia per tutti: anche il vostro sito o blog è già da tempo nel mirino dei criminali digitali e delle macchine da guerra rappresentate dai software che essi utilizzano. Voi non lo sapete, ma ci sono già stati numerosi tentativi di penetrare nel suo codice e iniettarne altro per scopi fraudolenti, ed è probabile che, senza accorgervene, abbiate già lasciato entrare delle potenziali minacce di cui vi renderete conto solo quando Google penalizzerà il vostro sito retrocedendolo o cancellandolo dai risultati delle ricerche oppure lo marchierà come ‘infetto’, oppure quando al posto della vostra home page troverete una pagina in arabo, in turco o in indiano.
La buona notizia, invece, è che bastano alcuni semplici accorgimenti per monitorare e soprattutto contrastare i tentativi di attacco che ogni sito, senza esclusione, subisce quotidianamente. Accorgimenti che vengono descritti in questa guida e raccolti per la prima volta in forma graduale e completa, per consentirvi di alzare quelle barriere che vi permetteranno di sostenere finalmente con efficacia queste innumerevoli minacce digitali.
In decenni di informatica personale ci hanno insegnato una necessità fondamentale che spesso abbiamo trascurato pagandone le conseguenze: le informazioni digitali sono ‘volatili’ in quanto virtuali, e basta davvero poco per danneggiarli, distruggendoli in parte o totalmente. Ci è stato spiegato che avere una copia di riserva dei propri dati più importanti è fondamentale, e in molti casi abbiamo rimpianto di non avere ascoltato i consigli di chi ci esortava a crearla prima di averne bisogno.
Anche il vostro sito o blog si trova, sotto forma di informazioni digitali, sul disco di un computer: si tratta del server Web che ospita, insieme al vostro, migliaia di altri siti, e ognuno di questi siti viene probabilmente attaccato ogni giorno dal software di hacker che cercano di penetrare nel suo codice e infettarlo, proprio come fanno da sempre i virus informatici con i programmi e i dati del vostro computer. A volte basta che uno dei siti di un server cada sotto uno di questi attacchi quotidiani per coinvolgere anche gli altri siti presenti sullo stesso server. Alcuni fornitori di spazio Web mettono a disposizione strumenti per il backup manuali o automatizzati, ma sapere come creare da soli e in modo indipendente una copia di sicurezza del proprio sito o blog è in ogni caso fondamentale.
In questa semplice guida vengono illustrati non solo i sistemi per creare perfette copie di backup di un sito o di un blog, ma anche i metodi per usare questi backup per ripristinare il sito in caso di danni a quello originale, per trasferirlo in locale sul proprio computer e aggiornarlo lavorandoci senza essere costretti a mettere ‘under construction’ il sito originale e per ‘migrare’ un sito o un blog da un fornitore di hosting all’altro usando lo stesso indirizzo oppure a un indirizzo diverso da quello originale.
Oltre ai metodi manuali la guida fornisce informazioni dettagliate sugli strumenti e i plugin che permettono di creare e utilizzare le copie di backup del sito, e nelle pagine di appendice vengono dedicati tre capitoli agli importanti argomenti dell’installazione di WordPress, del suo aggiornamento e dell’importazione/esportazione dei contenuti.
Ogni secondo migliaia di attacchi informatici condotti manualmente o per mezzo di software automatizzato tentano di penetrare le difese dei server Web di tutto il mondo per arrecare danni a siti Web e blog.
Le vittime preferite di questi attacchi sono quei siti che lasciano aperte falle di sicurezza piò o meno note e tutti quelli che non hanno ancora eretto barriere di difesa contro questo assedio instancabile e inarrestabile. Nel caso di WordPress, queste falle possono essere create per una installazione non corretta dal punto di vista della sicurezza, oppure nascondersi nei temi e nei plugin installati.
C’è, quindi, una cattiva notizia per tutti: anche il vostro sito o blog è già da tempo nel mirino dei criminali digitali e delle macchine da guerra rappresentate dai software che essi utilizzano. Voi non lo sapete, ma ci sono già stati numerosi tentativi di penetrare nel suo codice e iniettarne altro per scopi fraudolenti, ed è probabile che, senza accorgervene, abbiate già lasciato entrare delle potenziali minacce di cui vi renderete conto solo quando Google penalizzerà il vostro sito retrocedendolo o cancellandolo dai risultati delle ricerche oppure lo marchierà come ‘infetto’, oppure quando al posto della vostra home page troverete una pagina in arabo, in turco o in indiano.
La buona notizia, invece, è che bastano alcuni semplici accorgimenti per monitorare e soprattutto contrastare i tentativi di attacco che ogni sito, senza esclusione, subisce quotidianamente. Accorgimenti che vengono descritti in questa guida e raccolti per la prima volta in forma graduale e completa, per consentirvi di alzare quelle barriere che vi permetteranno di sostenere finalmente con efficacia queste innumerevoli minacce digitali.
I VANTAGGI DI USARE WORDPRESS IN LOCALE
[ATTENZIONE: QUESTA EDIZIONE NON CONTIENE IL LINK PER IL DOWNLOAD DI POCKET WORDPRESS]
I trucchi e i consigli che trovi in questo manuale ti permetteranno di utilizzare al meglio il CMS WordPress sul tuo computer invece che online per creare, aggiornare, riparare e migliorare più facilmente e velocemente qualunque sito Web o blog basato appunto su WordPress.
Inoltre, il software abbinato al manuale (SOLO NELLA VERSIONE PLUS) ti offre tutto quanto è necessario per partire subito senza necessità di installare programmi e con WordPress pronto per l’uso. Potrai infatti scaricare gratis il server già pronto con WordPress incluso, normalmente acquistabile solo dal sito pocketwp.it.
Ecco i vantaggi che derivano dall’uso di WordPress in locale:
LA LIBERTÀ DI USARE WORDPRESS OVUNQUE, ANCHE SENZA INTERNET: con un server locale sarai in grado di utilizzare Pocket WordPress su qualsiasi computer, anche da un disco esterno o da un pendrive, senza la necessità di collegarti a Internet.
LA PRATICITÀ DI AVVIARE WORDPRESS SENZA INSTALLARE NULLA: per utilizzare WordPress non devi installare nulla, basta un click e sei pronto a creare i siti che desideri, oppure lavorare su siti esistenti per modificarli, migliorarli, ottimizzarli e ripararli.
LA SERENITÀ DI USARE WORDPRESS SENZA RISCHI: con WordPress in locale non sei costretto a lavorare sul sito online: lavori su una copia offline, senza paura di fare danni, e solo quando tutto e pronto pubblichi il tuo sito nella versione finale o aggiornata.
LA SICUREZZA DI AVERE TUTTO SOTTO CONTROLLO: tutto ciò che fai avviene sul tuo computer, non su Internet. Un server locale ti permette di copiare, spostare e modificare file e cartelle con la stessa sicurezza che accompagna la tua normale attività quotidiana al computer.
LA COMODITÀ DI SPOSTARE SITI E BLOG A TUO PIACIMENTO: trasporta qualunque sito dal Web al tuo computer e modificalo in sul server locale mentre l’originale rimane online. Quando avrai finito potrai sostituire il vecchio sito con la nuova versione.
LA RAPIDITÀ DEL LAVORO OFFLINE: con WordPress in locale non devi più dipendere dalla connessione a Internet, quindi tutto è più veloce: modifiche, aggiornamenti, restyling, sviluppo.
LA FLESSIBILITÀ DI GESTIRE PIÙ PROGETTI ASSIEME: con un server locale non sei più limitato a lavorare su un unico progetto per volta: puoi tenere sul tuo computer tutti i siti che vuoi nello stesso spazio di lavoro, passando da un sito all’altro in pochi attimi.
LA CERTEZZA DI AVERE SEMPRE COPIE DI BACKUP: creare una copia di backup di un sito con un server locale è un gioco da ragazzi: se il sito è online, puoi salvarlo offline e testare la copia, se è già offline, ti basta duplicare la cartella e salvare il database.
LA POSSIBILITÀ DI ESERCITARTI E MIGLIORARE: WordPress in locale è lo strumenti ideale per imparare a usare WordPress o perfezionarsi nel suo utilizzo.
In decenni di informatica personale ci hanno insegnato una necessità fondamentale che spesso abbiamo trascurato pagandone le conseguenze: le informazioni digitali sono ‘volatili’ in quanto virtuali, e basta davvero poco per danneggiarli, distruggendoli in parte o totalmente. Ci è stato spiegato che avere una copia di riserva dei propri dati più importanti è fondamentale, e in molti casi abbiamo rimpianto di non avere ascoltato i consigli di chi ci esortava a crearla prima di averne bisogno.
Anche il vostro sito o blog si trova, sotto forma di informazioni digitali, sul disco di un computer: si tratta del server Web che ospita, insieme al vostro, migliaia di altri siti, e ognuno di questi siti viene probabilmente attaccato ogni giorno dal software di hacker che cercano di penetrare nel suo codice e infettarlo, proprio come fanno da sempre i virus informatici con i programmi e i dati del vostro computer. A volte basta che uno dei siti di un server cada sotto uno di questi attacchi quotidiani per coinvolgere anche gli altri siti presenti sullo stesso server. Alcuni fornitori di spazio Web mettono a disposizione strumenti per il backup manuali o automatizzati, ma sapere come creare da soli e in modo indipendente una copia di sicurezza del proprio sito o blog è in ogni caso fondamentale.
In questa semplice guida vengono illustrati non solo i sistemi per creare perfette copie di backup di un sito o di un blog, ma anche i metodi per usare questi backup per ripristinare il sito in caso di danni a quello originale, per trasferirlo in locale sul proprio computer e aggiornarlo lavorandoci senza essere costretti a mettere ‘under construction’ il sito originale e per ‘migrare’ un sito o un blog da un fornitore di hosting all’altro usando lo stesso indirizzo oppure a un indirizzo diverso da quello originale.
Oltre ai metodi manuali la guida fornisce informazioni dettagliate sugli strumenti e i plugin che permettono di creare e utilizzare le copie di backup del sito, e nelle pagine di appendice vengono dedicati tre capitoli agli importanti argomenti dell’installazione di WordPress, del suo aggiornamento e dell’importazione/esportazione dei contenuti.
©2018 GoogleSite Terms of ServicePrivacyDevelopersArtistsAbout Google|Location: United StatesLanguage: English (United States)
By purchasing this item, you are transacting with Google Payments and agreeing to the Google Payments Terms of Service and Privacy Notice.