Nel museo di Kitakyūshū si trova uno strano ritratto dei coniugi Édouard e Suzanne Manet, realizzato da Edgar Degas nel 1868-69. Una grande porzione di tela, questa la bizzarria, è stata asportata con una lama, tranciando il viso e il corpo di Suzanne. Ancora più sorprendente, il responsabile dello sfregio fu lo stesso Manet, maestro e amico di Degas. Che cosa era successo? Forse non era soddisfatto del risultato? O forse le radici del gesto affondano in qualcosa di più profondo e torbido? La storia dell’arte moderna è piena di storie simili: a meno di un anno dalla morte di Jackson Pollock in un incidente d’auto, il suo sodale Willem de Kooning iniziò una relazione con la sua ragazza, Ruth Kligman, l’unica sopravvissuta a quell’incidente; Pablo Picasso ha tenuto in bella vista in casa sua per tutta la vita il ritratto che Matisse fece alla propria figlia Marguerite, lo stesso ritratto che un tempo veniva usato da lui e dai suoi amici come bersaglio per il tiro a freccette; dieci anni dopo la morte di Francis Bacon, Lucian Freud ancora non voleva sentirlo neppure nominare, ma conservava gelosamente un suo grande dipinto, rifiutandosi di prestarlo per le mostre. A guardare bene, è possibile rintracciare uno schema. Ed è quello che fa in questo libro Sebastian Smee: immergendosi nelle vite di quattro coppie di artisti, ricostruisce gli incontri e gli scontri, i traumi, le invidie e le gelosie che hanno forgiato l’amicizia e l’influenza reciproca tra queste grandi personalità, di cui ancora oggi resta traccia, con la stessa intensità e la stessa fiamma, nelle loro opere. Attingendo a biografie, memorie, testimonianze e lettere, il critico e giornalista premio Pulitzer fa infatti emergere in maniera chiara il fondamentale apporto fornito da ognuno dei due “artisti rivali” nell’evoluzione del percorso artistico dell’altro. Una sfida reciproca a spingersi sempre più avanti nella sperimentazione, ma che li ha portati a lottare con ferocia per conquistare gli stessi collezionisti e gli stessi riconoscimenti. Ricco di storie e di idee, Artisti rivali indaga questa misteriosa dinamica tra riconoscimento e repulsione che ha scandito le tappe principali della storia dell’arte recente: è solo nel confronto, anche aspro, che ci si rivela migliori. «Sono sempre le opere a suggerirci che tante altre coppie di artisti furono unite da rivalità feconde come l’amore: rivalità nutrite - usiamo le parole ispirate di Smee - da “quella intimità che i manuali di storia dell’arte non raccontano”» — Tomaso Montanari , “la Repubblica” «Una storia dell’arte moderna raccontata attraverso quattro coppie di famosi artisti che furono amici e anche, in un mondo sottile, non facilmente decifrabile e affascinante, concorrenti» — Laura Crinò, “il Venerdì di Repubblica” «Ti ritrovi alla fine del libro soddisfatto e appagato, eppure ne vorresti ancora, vorresti che continuasse a raccontarti di arte, artisti e collezionisti, di tutte quelle relazioni umane che preparano il momento in cui l’opera prende forma su tela» — John Williams, “The New York Times” «Sebastian Seme, combinando perfettamente gusto artistico, comprensione della natura umana e prosa cristallina, ci racconta il dramma, talvolta farsesco, di artisti che sono stati fonte vicendevole di ispirazione e tormenti, spingendosi a raggiungere vette altrimenti inspiegabili» - Peter Schjeldahl, “The New Yorker”
«Con la sua protagonista, Ilaria Tuti fa il miglior regalo che uno scrittore possa fare ai suoi lettori: qualcuno cui affezionarsi.»
Corriere della Sera - Donato Carrisi

«Ilaria Tuti sa conquistare e mantenere alta l'attenzione dei lettori.»
Robinson - La Repubblica - Claudia Morgoglione

Li chiamano «cold case», e sono gli unici di cui posso occuparmi, ormai. Casi freddi, come il vento che spira tra queste valli, come il ghiaccio che lambisce le cime delle montagne. Violenze sepolte dal tempo e che d’improvviso riaffiorano, con la crudele perentorietà di un enigma. Ma ciò che ho di fronte è qualcosa di più cupo e più complicato di quanto mi aspettavo. Il male ha tracciato un disegno e a me non resta che analizzarlo minuziosamente e seguire le tracce, nelle valli più profonde, nel folto del bosco che rinasce a primavera. Dovrò arrivare fin dove gli indizi mi porteranno. E fin dove le forze della mia mente mi sorreggeranno. Mi chiamo Teresa Battaglia e sono un commissario di polizia specializzato in profiling. Ogni giorno cammino sopra l’inferno, ogni giorno l’inferno mi abita e mi divora. Perché c’è qualcosa che, poco a poco, mi sta consumando come fuoco. Il mio lavoro, la mia squadra, sono tutto per me. Perderli sarebbe come se mi venisse strappato il cuore dal petto. Eppure, questa potrebbe essere l’ultima indagine che svolgerò. E, per la prima volta nella mia vita, ho paura di non poter salvare nessuno, nemmeno me stessa.

Dopo Fiori sopra l’inferno – l’esordio italiano del 2018 più amato dai lettori – torna la straordinaria Teresa Battaglia: un carattere fiero e indomito, a tratti brusco, sempre compassionevole. Torna l’ambientazione piena di suggestioni, una natura fatta di boschi e cime montuose, di valli isolate e di bellezze insospettabili. Tornano soprattutto il talento, l’immaginazione e la scrittura piena di grazia di una grande autrice.

Tra vedere, recepire il messaggio immediato, e guardare una foto, osservandone in controluce lo stile, il contesto e il valore artistico, la differenza è sottile ma essenziale, ed è la stessa che distingue uno scatto amatoriale da un’opera d’arte. In un mondo pervaso da immagini che pretendono la nostra attenzione, che siano su Instagram, su un cartellone pubblicitario o in un museo, questo esercizio di attenzione e selezione è diventato ancora più complesso. Da oltre un secolo l’uso di immagini come mezzo di comunicazione ha infatti rivoluzionato il nostro modo di osservare la realtà, di ripudiare la guerra o di esaltarla, di desiderare un oggetto o un corpo sconosciuti. Allo stesso tempo, quasi per paradosso, la storia della fotografia, i suoi protagonisti e il suo mercato sono diventati anno dopo anno sempre più appannaggio di esperti e appassionati. Per colmare questa distanza Denis Curti, grazie alla sua trentennale esperienza di curatore, ha tracciato una mappa per orientarsi nel panorama della fotografia contemporanea, offrendo al lettore un manuale pratico per capire gli aspetti più concreti di un mercato in espansione, dal collezionismo al lavoro delle agenzie; una lunga galleria di incontri con grandi maestri come Henri Cartier-Bresson, Luigi Ghirri, Ferdinando Scianna, Letizia Battaglia e David LaChapelle; un resoconto storico su ciò che è stata la fotografia fino ad oggi, e una prova di immaginazione su quali potranno essere le strade che prenderà in futuro grazie alle potenzialità offerte dal digitale.
Isabella De Clio è una giovane archeologa siciliana. Bella e preparatissima, nasconde un segreto: è cleptomane e sente continuamente il bisogno di rubare oggetti che rappresentano per lei ricordi.
Decisa a rimettere ordine nella sua vita, a guarire dal suo disturbo, a creare un rapporto d’amore duraturo con l’affascinante Ottavio, durante una ricerca trova un documento inedito. È la copia di un manoscritto perduto, proveniente da El Zahra, in Tunisia, scritto nel terzo secolo avanti Cristo. Nel testo l’anonimo autore racconta una nuova versione della battaglia delle Lipari, combattuta da Cornelio Scipione nel 260 a.C., nel corso della Prima guerra punica, e descrive tre relitti affondati misteriosamente nelle acque delle Eolie per difendere un prezioso carico.
Isabella, incuriosita, cerca cosa sia stato già riportato in luce e trova che due delle imbarcazioni romane sono state ritrovate, anni prima, da un noto ricercatore, esperto in immersioni, Paul Anderson, e dal suo collega Luca Tridente. Ma nulla si sa del carico delle navi.
Che il manoscritto non sia affidabile? Che il tempo e il mare abbiano distrutto tutto?
Mentre la giovane è intenta a ricostruire le dinamiche storiche, un’altra verità torna a galla: durante la campagna di recupero dei relitti, una sub esperta, Carla Sollini, ha perso la vita in circostanze misteriose.
Ed ecco che quella che è iniziata come una ricerca da tavolino, si trasforma per lei in una vera avventura, piena di insidie e pericoli, che la metterà a contatto con uomini privi di scrupoli e la porterà nel mare delle Eolie alla ricerca del terzo relitto e dell’assassino di Carla.
Dopo la Ladra di ricordi, Barbara Bellomo torna con un mix tra presente e storia antica in un romanzo carico di suspense, adrenalina e di travolgenti suggestioni marine.
Negli ultimi due anni si è discusso di patrimonio culturale più che negli ultimi vent’anni. Dopo un lungo periodo di disinteresse, accompagnato da tagli indiscriminati e dal blocco delle assunzioni, il tema è finalmente diventato di grande attualità. Ma l’occasione non va sprecata. È necessario un profondo cambiamento di visione per allontanarsi da una certa tradizione elitaria e seguire con decisione la strada indicata nel 2005 dalla Convenzione Europea di Faro sul diritto al patrimonio culturale: una vera e propria rivoluzione copernicana, che mette al centro i cittadini, le comunità, i territori. Per fortuna l’Italia è un paese straordinario, che riserva continue scoperte, sorprese imprevedibili: non c’è città, non c’è piccolo borgo, non c’è località che non conservi tracce storiche, monumenti, tradizioni, peculiarità paesaggistiche di grande interesse. Ed è proprio dall’indagine sul territorio che Giuliano Volpe parte per parlarci del futuro del nostro patrimonio. Un viaggio nell’Italia migliore, un tour ideale tra musei, parchi, monumenti, gestiti “dal basso”: tante soluzioni diverse che dimostrano come sia possibile fare dell’eredità culturale un elemento vivo e un fattore di coesione e di crescita di una comunità, grande o piccola che sia. Quante energie, quanto entusiasmo, quante capacità animano il nostro Paese: ma le energie devono essere sostenute, l’entusiasmo non va spento, le capacità meritano di essere sviluppate. In questo saggio rapido e palpitante sono raccolte storie e situazioni in cui gli ostacoli sono stati trasformati in opportunità, in cui la voglia di fare italiana ha trovato spazi e possibilità per mettersi alla prova, e riuscire. Un messaggio di ottimismo della volontà che viene da grandi fondazioni e da società pubbliche, da piccole associazioni o da giovani professionisti. Un messaggio da raccogliere e valorizzare: è questo il nostro vero patrimonio.
«Sono molti i magistrati scrittori. Tra loro Gianni Simoni si è dato alla letteratura con esiti intriganti.»
Armandio Besio, LA REPUBBLICA

«I suoi “gialli procedurali” sono ormai un caso letterario.»
Nino Dolfo, CORRIERE DELLA SERA

«Sa creare atmosfere realistiche e personaggi che si fanno amare.»
Fabrizio Ravelli, LA REPUBBLICA

«In tutta la sua vasta produzione giallistica Gianni Simoni non ha mai deluso.»
Grazia Giordani, L’ARENA

Una sparatoria in pieno giorno sulla porta di un bar nella periferia di Brescia. E, mentre una Vespa si allontana a tutto gas verso la tangenziale, un barbone che passava di lì per caso si accascia sul marciapiede. Sembrerebbe una faccenda di poco conto, eppure... Subito emergono alcune stranezze: se si trattava di un vagabondo, perché allora indossava una camicia cifrata e di ottima fattura e aveva le unghie dei piedi curate? E come mai è stato colpito da ben due colpi, uno di striscio alla spalla e l'altro, letale, in pieno viso? Un proiettile vagante passi, ma due...
I conti non tornano per il commissario Miceli, che, in assenza del commissario titolare Grazia Bruni, è stato reintegrato a tempo pieno, con buona pace della sospirata e sempre più lontana pensione. E, come sempre, quando i conti non tornano, Miceli chiama in aiuto il suo vecchio amico, l'inossidabile ex giudice Petri, che non tarda a rendersi conto che non è certo un caso di morte accidentale.
Quanto basta per scatenare il fiuto dei due investigatori, che, nonostante le flebili, se non quasi inesistenti tracce – un anonimo mazzo di fiori di campo lasciato chissà da chi sul luogo del delitto – riusciranno a dare corpo a un caso che rischiava di scomparire, come la sua vittima.
  p.p1 {margin: 0.0px 0.0px 0.0px 0.0px; text-align: justify; font: 14.0px 'Gill Sans Light'; min-height: 16.0px} p.p2 {margin: 0.0px 0.0px 0.0px 0.0px; text-align: justify; font: 14.0px 'Gill Sans Light'} span.s1 {letter-spacing: 0.0px} span.s2 {font: 14.0px 'Times New Roman'; letter-spacing: 0.0px} span.s3 {font: 14.0px Garamond; letter-spacing: 0.0px}


Oltre al testo, l’ebook contiene i link per scaricare

. Gli audio completi della tecnica (durata complessiva: 34 minuti)

. Audio streaming: puoi ascoltare gli audio della tecnica guidata direttamente dal tuo tablet o smartphone

. Audio download: puoi scaricare gli audio della tecnica sul tuo computer



Provare rabbia nei confronti di se stessi e delle situazioni che il mondo ci mette davanti ogni giorno è normale e più semplice di quello che sembra. Tuttavia la rabbia è in grado di mettere radici nel subconscio, se è l’unica energia con cui lo nutriamo giorno dopo giorno.

Con questa meditazione (grazie al supporto audio con una voce professionista che ti guida passo passo) sarai in grado di identificare a livello subconscio le aree del tuo corpo dove si accumula l’energia negativa della rabbia e sarai capace di rilasciarla, lasciando così spazio alla pace più profonda. 



Perché leggere e ascoltare questo ebook

. Per avere una tecnica pratica da utilizzare nella propria vita quotidiana 

. Per avere un supporto per iniziare a praticare la meditazione partendo da zero

. Per avere uno strumento per approfondire e avanzare nell’esercizio se già si pratica la meditazione 

. Per migliorare, ogni giorno, la qualità della vita imparando a liberarsi dall’emozione negativa della rabbia



A chi si rivolge l’ebook

. A chi vuole mettere in pratica una tecnica per il proprio equilibrio emozionale e il rilassamento totale

. A chi conosce la meditazione solo a livello teorico e vuole entrare fin da subito nella sua pratica

. Agli educatori, psicologi e operatori socio-sanitari che vogliono approfondire e applicare la meditazione al loro ambito professionale

 Oltre al testo, l’ebook contiene i link per scaricare p.p1 {margin: 0.0px 0.0px 0.0px 0.0px; text-align: justify; font: 14.0px 'Gill Sans Light'} p.p2 {margin: 0.0px 0.0px 0.0px 0.0px; text-align: justify; font: 14.0px 'Gill Sans Light'; min-height: 16.0px} p.p3 {margin: 0.0px 0.0px 0.0px 0.0px; font: 14.0px 'Gill Sans Light'} span.s1 {letter-spacing: 0.0px} span.s2 {font: 14.0px 'Times New Roman'; letter-spacing: 0.0px} span.s3 {font: 14.0px Garamond; letter-spacing: 0.0px}

. Gli audio completi della tecnica (durata complessiva: 38 minuti)

. Audio streaming: puoi ascoltare gli audio della tecnica guidata direttamente dal tuo tablet o smartphone

. Audio download: puoi scaricare gli audio della tecnica sul tuo computer



Questa tecnica di Mindfulness può essere considerata una vera e propria “terapia emozionale”. 

Nella nostra vita quotidiana ci sono situazioni, persone o eventi che possono scuoterci, spaventarci, agitarci fino a farci adirare furiosamente e in questi momenti la nostra mente è letteralmente imprigionata dalle emozioni negative che ci travolgono.

Con questa tecnica (e grazie al supporto audio che ti guida passo passo) imparerai a intervenire sulla natura stessa dello stato emozionale, cioè la natura mentale, che è all’origine di tutto quello che viene generato successivamente. Attraverso la comprensione e lo scioglimento del concatenamento dei pensieri, attraverso l’esperienza della presenza mentale sull’origine di quegli stessi pensieri, potrai intervenire sulle tue emozioni per riacquisire equilibrio, calma e serenità.



Perché leggere e ascoltare questo ebook

. Per prendere consapevolezza e controllo delle proprie emozioni

. Per avere una tecnica pratica da utilizzare nella propria vita quotidiana 

. Per avere un supporto per iniziare a praticare la Mindfulness partendo da zero

. Per avere uno strumento per approfondire e avanzare nell’esercizio, se già si pratica la Mindfulness 

. Per migliorare, ogni giorno, la qualità della vita imparando a vivere ogni momento in profondità e con consapevolezza



A chi si rivolge l’ebook

. A chi vuole mettere in pratica una tecnica per il proprio benessere, l’equilibrio mentale e il bilanciamento emotivo

. A chi conosce la Mindfulness solo a livello teorico e vuole entrare fin da subito nella sua pratica

. Agli educatori, psicologi e operatori socio-sanitari che vogliono approfondire e applicare la Mindfulness al loro ambito professionale

  p.p1 {margin: 0.0px 0.0px 0.0px 0.0px; text-align: justify; font: 13.5px 'Gill Sans Light'; min-height: 15.0px} p.p2 {margin: 0.0px 0.0px 0.0px 0.0px; text-align: justify; font: 13.5px 'Gill Sans Light'} span.s1 {letter-spacing: 0.0px}


Un meraviglioso testo di Raymond Charles Barker, uno dei maestri del Nuovo Pensiero, che illustra come funziona la mente, come attivare il suo potere per creare la vita che si desidera.

Un libro che mostra che in ogni uomo esiste una parte divina innata che attende solo di essere (ri)conosciuta, che è parte della Mente Infinita che tutto genera.

Con questa consapevolezza, Barker propone un metodo tanto semplice quanto efficace per entrare in connessione con la parte divina di noi stessi, per lasciarci ispirare da essa e da essa creare le migliori condizioni per la nostra vita.



Contenuti principali dell’ebook

. Il significato di trattamento

. Come scoprire e usare la mente spirituale

. Il pensiero è la manifestazione di Dio

. Come ottenere salute, successo, ricchezza e amore



Perché leggere l’ebook

. Per comprendere e approfondire il vero significato di mente spirituale 

. Per imparare come usare la parte divina di noi stessi per migliorarsi e vivere felici 

. Per capire come trasformare un’idea in azione, lo spirituale in reale

. Per scoprire che tutti siamo ispirazione divina

. Per scoprire che la mente spirituale libera da ogni limitazione 



A chi si rivolge l’ebook

. A chi vuole conoscere i fondamenti per una vita felice

. A chi conosce già il Nuovo Pensiero e la Legge di Attrazione e vuole approfondire un argomento fondamentale per la propria crescita personale 

. A chi desidera avere un testo illuminante e utile per attuare un vero cambiamento e vivere in pienezza di salute, amore, successo e ricchezza 

 Da
Charles Haanel, figura di riferimento della Scienza della Mente, un metodo di
straordinaria efficacia per giungere, esercizio dopo esercizio, settimana dopo
settimana, alla consapevolezza di avere un enorme potere mentale e spirituale,
di vivere in un universo pieno di significato e di poter costruire
concretamente, con determinazione, concentrazione e impegno, la nostra realtà.
Per ottenere ciò che vogliamo, per godere di ciò che abbiamo, per scoprire e
diventare ciò che sentiamo veramente di essere e per essere felici di ciò che
siamo.

















 



Ebook 2:
settimane 9-16



.
Settimana 9:
Le affermazioni e la tua
mente



.
Settimana 10:
Una causa ben definita



.
Settimana 11:
Ragionamento induttivo e
mente oggettiva



. Settimana
12:
Il potere della concentrazione



. Settimana 13: I sogni del sognatore



.
Settimana 14:
Il potere creativo del
pensiero



.
Settimana 15:
La legge che governa la
nostra vita



. Settimana
16:
Aumentando la comprensione
spirituale



 



 



"La
Chiave Suprema" era in origine un corso settimanale che veniva spedito via
posta agli abbonati. Una lezione a settimana è il ritmo ideale per mettere in
pratica il metodo e ottenere i migliori risultati. Vi consigliamo di
mantenerlo. Per questo abbiamo deciso di "dosare" le 24 lezioni del
corso in 3 ebook da 8 lezioni ciascuno, in modo da mantenere, seppure
"idealmente", la scansione originale del metodo. Studiate una lezione
a settimana, leggetela e rileggetela, praticate l'esercizio di ogni lezione
regolarmente e solo quando sarete sicuri (siete voi i migliori giudici di voi
stessi) di aver fatto vostra la lezione, passate a quella successiva.



 



A chi è
destinato questo metodo:



. A chi
vuole prendere in mano la Chiave Suprema della sua vita.



. A chi
vuole imparare un metodo pratico per cambiare se stesso e la sua esistenza.



. A chi
vuole dominare e non essere dominato dalle circostanze.



. A chi
vuole raggiungere i traguardi che ha sempre sognato.



. A chi
vuole tornare a essere protagonista della sua vita.



. A chi
vuole trovare l’ispirazione e una guida concreta per ottenere il meglio di sé.



 



"Alcune
persone sembrano ottenere successo, potere o salute col più piccolo degli
sforzi. Altre incontrano grandi difficoltà, altre ancora falliscono
completamente il raggiungimento delle ambizioni, dei desideri e dei loro
ideali. Perché avviene tutto questo? Come mai alcuni hanno successo subito,
mentre altri impiegano grandi sforzi e altri ancora non ci riescono affatto? La
causa non può essere fisica, altrimenti l'uomo fisicamente perfetto dovrebbe
essere quello di maggior successo. La differenza, piuttosto, dev'essere
mentale: quindi la mente deve essere una forza creativa, deve costituire la
sola differenza fra gli uomini. È la mente, perciò, che controlla l'ambiente e
supera ogni ostacolo lungo il sentiero della nostra vita.” (Dall'Introduzione
dell’autore)



 



 



 



Alcuni
giudizi dei lettori della Chiave Suprema



 



. "Il
Vero 'The Secret', pubblicato un secolo prima." (Mike, Amazon.com)



 



.
"Puoi leggere quello che vuoi, ma penso che questo libro sia la base e ti
fa capire il principio di tutto." (Diego, Macrolibrarsi)



 



.
"Stupendo, meraviglioso, semplice, costruttivo, formativo, unico,
ineguagliabile… scusate questo eccesso di aggettivi ma non trovo altre parole
per descrivere questo CAPOLAVORO!" (Vito, Il Giardino dei Libri)



 



. "Ho
letto tantissimi libri su questi argomenti, ma questo li sbaraglia tutti. Ti
offre la possibilità concreta di rinnovarti, capirti, apre porte che nemmeno
sospettavi di avere nella tua mente." (Elisabetta Sartori, Macrolibrarsi)



 



"Un
libro fondamentale, lo ritengo l'antesignano di tutti gli altri libri usciti in
seguito, da 'Power of Your Subconscious Mind' a 'The Secret'." (Markus62,
Amazon.it)



 



"La
lettura di Haanel, a mio avviso, non solo chiarisce 'The Secret' nei punti
essenziali, ma è la più mirabile sintesi tra l'esoterismo moderno e gli antichi
insegnamenti. Una meravigliosa bomba editoriale." (Antonello, Il Giardino
dei Libri)



 Oltre al testo, l’ebook contiene i link per scaricare p.p1 {margin: 0.0px 0.0px 0.0px 0.0px; text-align: justify; font: 14.0px 'Gill Sans Light'} p.p2 {margin: 0.0px 0.0px 0.0px 0.0px; text-align: justify; font: 14.0px 'Gill Sans Light'; min-height: 16.0px} span.s1 {letter-spacing: 0.0px} span.s2 {font: 14.0px 'Times New Roman'; letter-spacing: 0.0px} span.s3 {font: 14.0px Garamond; letter-spacing: 0.0px}

. Gli audio completi della tecnica (durata complessiva: 34 minuti)

. Audio streaming: puoi ascoltare gli audio della tecnica guidata direttamente dal tuo tablet o smartphone

. Audio download: puoi scaricare gli audio della tecnica sul tuo computer



I chakra sono centri di energia localizzati all’interno del corpo che hanno una posizione e una struttura definita. I chakra possono essere bloccati per diversi motivi. Il modo di pensare, per esempio, ha una grande influenza sui chakra. Il pensiero negativo può interrompere il flusso di energia dai chakra, mentre il pensiero positivo consente di lasciar fluire tutta l’energia senza rallentamenti o impedimenti, liberamente dalla mente al corpo e viceversa.

Questa meditazione (grazie al supporto audio con una voce professionista che ti guida passo passo) ha lo scopo di aprire e purificare i tuoi chakra e rilassare totalmente il tuo corpo. In questa meditazione, in particolare, ripulirai in modo gentile e consapevole i tuoi sette chakra principali. Questo donerà una sensazione di rilassamento a tutto il tuo corpo, in ogni sua parte e per un lungo periodo di tempo.



Perché leggere e ascoltare questo ebook

. Per avere una tecnica pratica da utilizzare nella propria vita quotidiana 

. Per avere un supporto per iniziare a praticare la meditazione partendo da zero

. Per avere uno strumento per approfondire e avanzare nell’esercizio se già si pratica la meditazione 

. Per migliorare, ogni giorno, la qualità della vita imparando a lasciar fluire l’energia nella mente e nel corpo



A chi si rivolge l’ebook

. A chi vuole mettere in pratica una tecnica per il proprio benessere fisico, l’equilibrio mentale e il rilassamento totale

. A chi conosce la meditazione solo a livello teorico e vuole entrare fin da subito nella sua pratica

. Agli educatori, psicologi e operatori socio-sanitari che vogliono approfondire e applicare la meditazione al loro ambito professionale

Autrice del bestseller Matrimonio di Convenienza

Capodanno è tempo di bilanci e Charlotte Taylor è davanti al fallimento totale della propria vita. Lavoro? Un disastro. Amore? Meglio non parlarne. Autostima? Questa sconosciuta. E un risultato del genere è il frutto di anni dissoluti? Macché, esattamente il contrario! E così, alla soglia dei trent’anni, Charlotte è stanca di essere sempre “quella brava” e, anche per una notte sola, le piacerebbe poter essere qualcun’altra. Complice la sua migliore amica, l’ereditiera più famosa di Londra, Charlotte riesce a intrufolarsi, sotto il falso nome di Bea Beaufort, a un party esclusivo, frequentato da celebrità, tra cui Royce DeShawn, stella in ascesa del cinema. Finalmente una serata indimenticabile, anche grazie a un eccitante e imbarazzante incontro con un affascinante sconosciuto in momento e luogo inopportuni.
Quella che però doveva essere l’innocente bugia di una sera si trasforma in un ciclone che la travolge: la stampa la indica come nuova fiamma di Royce, il cui staff non sembra proprio interessato a smentire le insinuazioni che stanno facendo il giro del mondo. Tutt’altro!
Charlotte si ritrova così a vestire i panni di Bea Beaufort, e tra una gaffe e l’altra è ricomparso, a complicare ulteriormente le cose, l’affascinante sconosciuto incontrato a Capodanno.
Una bugia tira l’altra e quello che era iniziato come un gioco divertente potrebbe presto trasformarsi in un autentico cataclisma...

La nuova irresistibile commedia romantica di Felicia Kingsley
Un’autrice da oltre 400.000 copie

«Un’autrice che sa far divertire.»
La Repubblica

«Uno spasso assicurato.»
Elle

«Una lettura romantica.»
Il Corriere della Sera
Felicia Kingsley

È nata nel 1987, vive in provincia di Modena e lavora come architetto. Matrimonio di convenienza, il suo primo romanzo inizialmente autopubblicato, ha riscosso grande successo in libreria con Newton Compton ed è diventato il secondo ebook più letto del 2017. Stronze si nasce, Una Cenerentola a Manhattan e Due cuori in affitto sono stati nella classifica dei bestseller per settimane. La Newton Compton ha pubblicato anche La verità è che non ti odio abbastanza, Prima regola: non innamorarsi, Bugiarde si diventa e, in ebook, Il mio regalo inaspettato e Appuntamento in terrazzo, i cui proventi verranno devoluti all’Ospedale Policlinico di Modena.

A #1 New York Times Bestseller 

From #1 New York Times bestselling author Julia Quinn comes the story of Daphne Bridgerton, in the first of her beloved Regency-set novels featuring the charming, powerful Bridgerton family, now a series created by Shondaland for Netflix.

In the ballrooms and drawing rooms of Regency London, rules abound. From their earliest days, children of aristocrats learn how to address an earl and curtsey before a prince—while other dictates of the ton are unspoken yet universally understood. A proper duke should be imperious and aloof. A young, marriageable lady should be amiable…but not too amiable.

Daphne Bridgerton has always failed at the latter. The fourth of eight siblings in her close-knit family, she has formed friendships with the most eligible young men in London. Everyone likes Daphne for her kindness and wit. But no one truly desires her. She is simply too deuced honest for that, too unwilling to play the romantic games that captivate gentlemen.

Amiability is not a characteristic shared by Simon Basset, Duke of Hastings. Recently returned to England from abroad, he intends to shun both marriage and society—just as his callous father shunned Simon throughout his painful childhood. Yet an encounter with his best friend’s sister offers another option. If Daphne agrees to a fake courtship, Simon can deter the mamas who parade their daughters before him. Daphne, meanwhile, will see her prospects and her reputation soar.

The plan works like a charm—at first. But amid the glittering, gossipy, cut-throat world of London’s elite, there is only one certainty: love ignores every rule...

This novel includes the 2nd epilogue, a peek at the story after the story.

In Christian’s own words, and through his thoughts, reflections, and dreams, E L James offers a fresh perspective on the love story that has enthralled millions of readers around the world.

Grey
CHRISTIAN GREY exercises control in all things; his world is neat, disciplined, and utterly empty – until the day that Anastasia Steele falls into his office, in a tangle of shapely limbs and tumbling brown hair. He tries to forget her, but instead is swept up in a storm of emotion he cannot comprehend and cannot resist. Unlike any woman he has known before, shy, unworldly Ana seems to see right through him – past the business prodigy and the penthouse lifestyle to Christian’s cold, wounded heart.

Will being with Ana dispel the horrors of his childhood that haunt Christian every night? Or will his dark sexual desires, his compulsion to control, and the self-loathing that fills his soul drive this girl away and destroy the fragile hope she offers him?

Darker
Their scorching, sensual affair ended in heartbreak and recrimination, but Christian Grey cannot get Anastasia Steele out of his mind, or his blood. Determined to win her back, he tries to suppress his darkest desires and his need for complete control, and to love Ana on her own terms.

But the horrors of his childhood still haunt him, and Ana’s scheming boss, Jack Hyde, clearly wants her for himself. Can Christian’s confidant and therapist, Dr. Flynn, help him face down his demons? Or will the possessiveness of Elena, his seducer, and the deranged devotion of Leila, his former submissive, drag Christian down into the past?

And if Christian does win Ana back, can a man so dark and damaged ever hope to keep her?
Description/Blurb:


Fans of the Lady Julia Grey Mysteries will love this all-new Lady Anne Addison Mystery from Victoria Hamilton . . .


While in Bath preparing for her upcoming marriage to Lord Darkefell, Lady Anne learns of a profoundly accurate mystic working in town whose uncanny predictions have stunned the gullible and the skeptical alike. Certain there’s a harmless rational explanation for the medium’s supposed otherworldly abilities, Anne’s tolerance turns to defiance when the seer’s dark pronouncements begin having a decidedly harmful affect on her friends—and a troubled local vicar takes his own life.


Convinced that the woman is orchestrating a devious scheme, Anne begins to suspect that she’s working in league with a shrewd newcomer who’s attached himself to many of the town’s wealthy widowers. As she navigates the swirling rumors of Bath society to confirm her suspicions and unmask the charlatans for what they are, she discovers that the treacherous conspirators are plotting to make her own future very dark—and very short-lived . . .

 

Praise for the Lady Anne Addison Mysteries:


“If you are looking for a historical mystery with romance, suspense, and a suggestion of paranormal, then read Lady Anne and the Howl in the Dark.” —Fallen Angel Reviews


“[Hamilton] excels at imbuing her realistic characters with subtle depths . . .” —American Library Association


“[The author] has set up a well-drawn Gothic horror setting here, so the atmosphere is fantastic, what with it being chilling, mysterious, and menacing all at once.” —Mrs. Giggles


Per Mike la boxe non è mai stata uno sport, o un divertimento. E' stata questione di vita o di morte, in cui l'allenamento duro, spietato, e la rabbia segnavano la differenza tra un'esistenza misera, da sbandato, e l'esistenza punto e basta. Cresciuto praticamente senza padre, in un ambiente in cui gente che diceva di amarsi si spaccava la faccia a vicenda, terrorizzato in casa e fuori, era un bambino grassoccio, timidissimo, bersaglio degli scherni dei ragazzi più grandi, che lo chiamavano "Fatina". Si è definito spesso la pecora nera della famiglia, ma per tutta l'infanzia è stato docilissimo, sempre in cerca di riconoscimento e di calore. Il candidato ideale alla delinquenza di strada, e al carcere minorile, dove infatti finisce. Proprio il carcere, e non sarà l'unica volta della sua vita, lo salva. Bastava qualcuno che gli instillasse un grammo di speranza in corpo e sarebbe arrivato sulla luna. A vent'anni diventa il più giovane campione del mondo dei pesi massimi, una furia nera che incute paura sia dentro che fuori dal ring. Ma il successo è un cavallo imbizzarrito, che bisogna saper domare, altrimenti ti disarciona. E non sempre è facile se le sirene del passato ti chiamano, e l'uomo che ti ha insegnato tutto ti lascia solo troppo presto a cavalcare la belva che lui stesso ha alimentato. La stessa che ti rende imbattibile sul ring, e ingestibile fuori. Vittorie, soldi, fallimenti, donne, alcol, violenza, prigione, droga entrano ed escono dalla sua vita come un vortice. La sua lotta disperata per cambiare il destino, i suoi trionfi, le sue cadute, le sue battaglie per uscire dalla dipendenza da ogni tipo di sostanza, sono molto di più di una biografia. Sono l'epopea di un uomo che ora dice di sé "sono diventato vecchio troppo presto e intelligente troppo tardi". Invece di lasciarsi andare a fondo, Tyson ha accettato il combattimento più difficile, quello con se stesso. E ancora una volta, non ha nessuna intenzione di finire al tappeto.
La Bella Stagione è un libro che racconta una storia epica, la straordinaria vittoria dello scudetto della Sampdoria del 1991. È la storia di una squadra e, proprio per questo, è importante dire fin dall'inizio che il libro è stato scritto da tutti i protagonisti di quell'impresa e di questo racconto: Ivano Bonetti, Marco Branca, Umberto Calcagno, Toninho Cerezo, Giovanni Dall'Igna, Giuseppe Dossena, Giovanni Invernizzi, Srecko Katanec, Marco Lanna, Attilio Lombardo, Roberto Mancini, Moreno Mannini, Michele Mignani, Oleksij Mychajlycenko, Giulio Nuciari, Gianluca Pagliuca, Fausto Pari, Luca Pellegrini, Gianluca Vialli, Pietro Vierchowod.

"Una squadra di amici che ha consumato ossa, sudore, sangue e fatica per caricarsi sulle spalle, ognuno per quanto poteva, una missione, un'impresa: rendere possibile l'impossibile, sfidare e battere lo status quo, agitare le acque fino a scatenare uno tsunami."

C'è qualcosa di speciale e unico nella vittoria dello scudetto della Sampdoria del 1991, qualcosa che non si è spento e che continua ad ardere di fiamma viva: l'amicizia. A distanza di trent'anni dalla Samp campione d'Italia, quei ragazzi talentuosi ma diversi sono ancora lì che si ritrovano a cena, si scambiano via chat informazioni e stupidaggini, alcuni lavorano insieme. Perché è stata quella meravigliosa stagione 1990-1991 a unirli per non dividerli più, quella con Paolo Mantovani alla presidenza e con Vujadin Boškov alla guida tecnica. Non è un caso che questo sia un libro collettivo. Tutti i calciatori di quella eroica rosa hanno scritto la loro parte, svuotando con entusiasmo ognuno il proprio cassetto dei ricordi e mettendo a disposizione della storia gioie e dolori, infortuni e colpi di classe, imprese in campo e vita privata. Chi ci ha messo il talento, chi l'allegria, chi la forza fisica, chi le proprie debolezze, chi la passione. E straordinario è, ancora una volta, il risultato. L'eccellenza sportiva fa da cornice meravigliosa a un quadro di relazioni fra calciatori amici, sottoposte agli alti e bassi delle loro variegate personalità, ma sempre leali, franche e profonde. Pagine di grande epica si affiancano ad altre di scherzi e avventure spassose. Un libro che sa rendere, forse come mai finora, lo spirito profondo del calcio, l'emozione del campo, il clima dello spogliatoio, l'anima di una squadra, di uomini che trasformano il 4-4-2 da schema a somma. È questa la vittoria eterna della "bella stagione".

"Siamo giovani compagni di squadra, siamo amici. E non abbiamo paura di questa parola. Non credete a chi vi dice che il calcio è una guerra. È uno sport, un gioco, e ai giochi si gioca con gli amici. È un valore, e quello che vale si vede in momenti come questo, quando lo puoi scambiare con gli altri".

Il libro è a cura di Domenico Baccalario. Supporto giornalistico e interviste di Massimo Prosperi.

I proventi di questo libro andranno a sostenere la Gaslini Onlus.

Lo straordinario racconto di un incontro “magico” ma anche molto reale tra un ragazzino genovese e un misterioso maestro cinese di arti marziali, punto di avvio di una vita sorprendente costellata d’incontri inattesi, combattimenti drammatici, illuminazioni spirituali, tradimenti, amicizie, sconfitte e vittorie.

L’uomo e il Maestro è la storia della vita di Paolo Cangelosi, maestro (Sifu) di Arti Marziali e fondatore di una delle scuole più affermate e prestigiose nel mondo, raccontata in prima persona per la prima volta, assieme alla sua allieva Nathalie Tocci.

La storia ha qualcosa di favoloso che nasce da questo inatteso incontro avvenuto all’inizio degli anni settanta nella vecchia Genova, tra un bambino italiano “qualunque” e un enigmatico cinese che nasconde, dietro la veste dell’artigiano in una falegnameria, una vita di scontri e fughe e misteri.

Il vecchio maestro cinese intuisce la determinazione e il talento del piccolo Paolo e lo sottopone a una durissima scuola di sacrifici per temprarne il carattere e insegnargli la via all’equilibrio interiore. Sarà un percorso incredibile, Paolo dovrà superare prove durissime e incontrerà personaggi straordinari. Soprattutto quando ancora ventenne sbarcherà in una Cina ancora molto chiusa agli occidentali e affronterà combattimenti nei quali rischierà più volte di perdere la vita. Ma avrà anche esperienze fondamentali come l’amicizia con alcuni grandi Maestri di Arti Marziali e altre prove fisiche e spirituali che forgeranno il suo carattere.
La forza necessaria per superare i nostri limiti è già dentro di noi. L’importante è non perdere di vista l’obiettivo finale. Questa è la storia di un ragazzo molto speciale. Ma è anche la storia di un ragazzo come tutti gli altri, che deve crescere e imparare ad accettarsi così com’è, ad aprirsi e a farsi voler bene, a superare i momenti difficili e ad apprezzare la meraviglia di ogni giorno. E scoprire che, a volte, avere il vento contro è proprio quella condizione ideale che ti fa venire voglia di volare. Questo ragazzo si chiama Daniele, ed è cieco dalla nascita. La sua eccezionale vitalità, però, lo spinge da sempre ad affrontare ogni situazione con slancio e curiosità, e in particolare a dedicarsi allo sport con tutto se stesso. Grazie allo sci nautico, Daniele non ha solo trovato una dimensione di completa ed esaltante libertà, ma ha scoperto di avere la stoffa dell’autentico campione, diventando il più forte sciatore paralimpico di tutti i tempi. Ma la sua storia non è fatta solo di allenamenti, sudore, cadute e trionfi: ci sono l’amicizia, lo studio, l’amore, la musica... Con disarmante leggerezza e candore, Daniele ci porta oltre: oltre la vista, perché c’è molto altro da scoprire, anche se chi vede è portato a credere che ogni esperienza passi attraverso gli occhi; oltre la paura, perché per migliorarsi non bisogna allenare solo i propri punti di forza, ma anche i propri punti deboli, ciò in cui ci si sente insicuri e fragili. E, naturalmente, oltre la paura del diverso, perché solo grazie alle differenze possiamo arricchirci ogni giorno di più. «Ho imparato che quando tocchi il fondo ti conosci meglio, dopo. Soprattutto, ho capito una cosa: vincere non è solo raggiungere un traguardo, è anche liberarsi di un ostacolo che ti blocca la rotta. Vincere può voler dire ritrovare te stesso e volerti bene così come sei.» «Una straordinaria storia di forza e di coraggio» - Corriere di Novara «Ne Il vento contro c’è quello che non ti aspetti: risate, storie d’amore e aneddoti goliardici legati alla disabilità» - Donna Moderna «Un libro più profondo delle acque dei laghi che solca con gli sci, da adottare in tutte le classi scolastiche» - Massimiliano Castellani, Avvenire
Il ladro che nel 1954 rubò a un ragazzino nero di dieci anni la sua bicicletta alla fiera per afroamericani di Louisville non poteva sapere che proprio grazie al suo gesto vile sarebbe cominciato l'epos del più grande pugile di tutti i tempi. Perché quel ragazzino si chiamava Cassius Clay ed è per vendicare quel furto che si avvicinò alla boxe. Nell'arco di oltre ventisei anni Cassius Clay, che mutò scandalosamente il proprio nome in Muhammad Ali nel 1964, dopo la conversione all'Islam, combatterà, allenamenti compresi, in oltre quindicimila round a tutte le latitudini: dal Rumble in the Jungle contro George Foreman a Kinshasa al terzo, drammatico atto contro Joe Frazier a Manila. Ali avrà gli occhi da artista sfrontato di suo padre, ma vedrà il mondo con la dolcezza e la generosità di quelli di sua madre. Si rifiuterà sino all'ultimo giorno di avere paura delle conseguenze delle sue azioni, insegnando a generazioni di afroamericani l'orgoglio di esserlo. Sarà il primo atleta a parlare di diritti dell'uomo e non avrà mai timore di farlo, neppure quando per affermare il proprio rifiuto alla guerra in Vietnam dovrà combattere contro il governo americano e sfiorare il carcere. Uscirà di scena, quando arriverà il momento, come nessuno era uscito mai: accettando di farsi vedere nello stato in cui era ridotto dal Parkinson, in quella notte di Atlanta del 1996, ci ha costretto a meditare sulla caducità delle nostre esistenze. Tutto questo, e molto altro, è e rimarrà Muhammad Ali. A un anno esatto dalla sua scomparsa, in questo libro scritto a quattro mani con Elena Catozzi e impreziosito da tantissimi aneddoti inediti, da una prefazione di Federico Ferri e da un'ideale playlist della vita di Ali a cura di Massimo Oldani, Federico Buffa ci regala non solo la cronaca sportiva di un campione irripetibile: ne tratteggia la straordinaria umanità, ne tesse un ritratto ora commovente ora spassoso e racconta con il suo stile inconfondibile l'anima di farfalla propria di Ali, la cui portata si stacca dalla storia dello sport per imprimersi nel cuore del Novecento.
"Mi sono ritrovato lì, in campo, a combattere contro me stesso allontanando il pensiero che fosse finita, che non avrei più giocato in quello stadio e con quella maglia. Nessuno, me per primo, si era ancora reso conto che quel momento potesse arrivare davvero. I titoli di coda del film del quale ero il protagonista stavano per scorrere e io non avevo idea di come sarebbe stata l'ultima scena. Sapevo soltanto che la partita contro l'Atalanta doveva essere una festa, e una festa è stata.

Questa contraddizione tra i due opposti - l'euforia per il trionfo e la tristezza per l'addio - è stata forse la chiave della straordinarietà di quel finale. In quella partita ho anche fatto gol, volevo farlo. È l'unica cosa che, in qualche modo, ero riuscito a mettere in conto, che avevo programmato. E mi è andata bene.

Da quel momento in poi è successo qualcosa di unico, inedito e irripetibile, come solo ciò che è improvvisato, spontaneo e naturale sa essere. Ho trovato, ripensandoci, delle similitudini forti tra quanto è accaduto quel giorno e il mio modo di giocare nei tanti anni trascorsi correndo dietro a un pallone. Le cose migliori sono sempre arrivate quando la genuinità, l'istinto e la mia libertà hanno preso il sopravvento sulla dimensione razionale, pur sempre presente (a volte anche troppo).

Il modo in cui si è materializzata quella spremuta di cuori, allo Stadium, mi ha davvero ricordato quando, nelle tante battaglie con la maglia della Juve, il senso del gioco che avevo dentro mi guidava oltre ciò che prima potevo soltanto immaginare ma che poi, magicamente, si concretizzava su quel prato verde. Ecco, la gente mi ha restituito questo, con la stessa naturalezza e la stessa empatia, come se la mia dimensione calcistica si fosse quasi trasformata in un sentimento condiviso.

Io mi sforzavo di continuare a pensare al cerimoniale per la celebrazione dello scudetto, alla consegna del trofeo che avevo tanto sognato di sollevare ancora una volta, l'ultima volta. Ma i tifosi no, loro volevano altro. Volevano un momento tutto per noi. Solo loro e io: il resto non doveva contare più nulla.

C'erano soltanto la mia storia e tutti noi che l'abbiamo vissuta insieme." Il 13 maggio del 2012 il pianeta Calcio si è fermato per celebrare uno dei suoi più grandi campioni: Alessandro Del Piero. Quello struggente, clamoroso e poetico addio si è trasformato in un bellissimo "arrivederci" a tutte le persone capaci di riconoscere nella parabola sportiva e umana dell'ex capitano juventino i tratti del fuoriclasse assoluto, in campo e fuori dal campo.

Ora, dopo le fantastiche esperienze come ambassador in Australia e in India, in questo dialogo social con i suoi fan, Del Piero svela passato, presente e futuro, confermando che la sua passione per il calcio è rimasta come quella di un bambino: perché certi amori non finiscono mai.

©2021 GoogleSite Terms of ServicePrivacyDevelopersAbout Google|Language: English (United States)All prices include VAT.
By purchasing this item, you are transacting with Google Payments and agreeing to the Google Payments Terms of Service and Privacy Notice.