Racconti DOC: Denominazione d'Origine Criminale

Associazione Culturale Nero Cafè
502

quattordici storie che spaziano dal thriller classico, alle atmosfere noir, a piccoli e oscuri orrori. Laddove per orrore intendiamo quello “umano”, a volte addirittura “quotidiano”, tratto da una realtà a noi vicina che – sempre più spesso – rappresenta l’orrore più grande di tutti.
Personaggi che si improvvisano detective, vittime che si rivelano carnefici, deviazioni mentali estreme, tristi e crude vicende personali, echi di guerra, grotteschi omicidi e fenomeni a volte inspiegabili si alternano in queste pagine virtuali.
Il titolo di D.O.C. – Denominazione di Origine Criminale – vuole rappresentare l'intento più profondo della raccolta che è l’esplorazione del crimine, non certo per avallarlo quanto, al contrario, per esorcizzarlo.
All'interno troverete i seguenti racconti:
La barca di carta sul mare di Gaza di Mariagrazia Nemour
Piccolo mondo antico di Bruno Elpis
Il ragno e la mosca (Baby) di Luigi Pagano
Ratti carnivori di Matteo Gambaro
Tris di sei di Maria Grazia Domini
Una vertigine di Maria Rizzi
Non preoccuparti di Marco Scaldini
Un colpo perfetto di Giulio Roffi
Il turno di notte (non si diventa immuni allo sporco) di Riccardo Montesi
Svelarsi di Tina Caramanico
Meccanico di fiducia di Giuseppe Agnoletti
China limited editions di Cristian Leonardi
Mi amor di Tanja Sartori
Assolo con treccia di Marinella Lombardi
Read more
3.2
502 total
Loading...

Additional Information

Publisher
Associazione Culturale Nero Cafè
Read more
Published on
Oct 2, 2013
Read more
Pages
69
Read more
Read more
Best For
Read more
Language
Italian
Read more
Genres
Fiction / Anthologies (multiple authors)
Fiction / Crime
Fiction / Mystery & Detective / Collections & Anthologies
Fiction / Thrillers / Crime
Read more
Content Protection
This content is DRM free.
Read more

Reading information

Smartphones and Tablets

Install the Google Play Books app for Android and iPad/iPhone. It syncs automatically with your account and allows you to read online or offline wherever you are.

Laptops and Computers

You can read books purchased on Google Play using your computer's web browser.

eReaders and other devices

To read on e-ink devices like the Sony eReader or Barnes & Noble Nook, you'll need to download a file and transfer it to your device. Please follow the detailed Help center instructions to transfer the files to supported eReaders.
Insegnamento della Storia

 

La Scuola di Arcevia

Questo libro relativo agli atti della Scuola Estiva di Arcevia 2011 documenta le riflessioni teoriche e le possibili pratiche didattiche sugli orizzonti tematici a cui il curricolo verticale delle operazioni cognitive e le conoscenze significative si è aperto nel corso di questa settimana di formazione e di ricerca.

In dodici ore di lezione e in quattordici ore di lavoro laboratoriale sono stati proposti curricoli continuativi ed esempi di processi di insegnamento e di apprendimento che costituiscono soluzioni alle difficoltà che gli insegnanti incontrano nella gestione delle due discipline come elementi dell’area storico-geografica. Si è cercato così di rispondere anche alle esigenze di formazione degli insegnanti in relazione al rinnovarsi delle indicazioni per i piani di studio, sia nella scuola di base, sia nei bienni dei licei e degli istituti tecnici.

dalla prefazione delle curatrici Luciana Coltri, Daniela Dalola e Maria Teresa Rabitti

 

 

Indice generale

 

Presentazione

Chi ha paura della geostoria?

Parte prima Idee per l’insegnamento integrato di storia e geografia

Parte seconda Temi esemplari di storia e geografia

Parte terza Sperimentare il curricolo di geostoria

 

Gli argomenti si avvalgono di numerose immagini e schemi esplicativi.

 

 

Autori Vari

 

Maria Augusta Bertini, Giuseppina Biancini, Carla Brunelli, Cristina Carelli, Luciana Coltri, Daniela Dalola, Antonina Gambaccini, Paola Lotti, Anna Rosa Mancini, Ivo Mattozzi, Maila Pentucci, Mario Pilosu, Maria Teresa Rabitti, Sabrina Ricciardi, Stefano Rocchetti, Paolo Rovati, Livia Tiazzoldi.

 Una approfondita ricognizione nelle Basiliche Giubilari Romane: San Giovanni in Laterano, San Pietro in Vaticano, San Paolo fuori le mura, Santa Maria Maggiore, San Sebastiano fuori le mura, San Lorenzo fuori le mura, Santa Croce in Gerusalemme. Il tutto con ampie illustrazioni di Giovanni Battista Piranesi e Paul Letarouilly (60 immagini nel testo). Questi gli argomenti trattati: Le Basiliche Giubilari Romane, Il Giro delle Sette Chiese, Le Chiese di Roma dalle loro origini sino al secolo XVI, Le Basiliche Patriarcali, San Giovanni in Laterano di Diego Angeli: Facciata, Portico, Interno. Prima navata a destra, Seconda navata a destra, Navata centrale, Tabernacolo, Prima navata a sinistra, Seconda navata a sinistra, Crocera, Abside, Cappella dei canonici, Corridoio, Sacrestia antica, Sacrestia dei canonici, Sacrestia nuova, Chiostro, Portichetto laterale, San Giovanni in Laterano – Iconografia, Storia della Basilica di San Giovanni in Laterano, L'aspetto odierno della basilica, Arcipreti della Basilica di San Giovanni in Laterano, Sommi pontefici sepolti in San Giovanni in Laterano, Voci correlate, Collegamenti esterni, Ampliamento voci correlate a San Giovanni in Laterano, L’Imperatore Costantino, Costantino e il cristianesimo, Papa Silvestro I il Costruttore di San Giovanni in Laterano.

San Pietro in Vaticano di Diego Angeli, La Piazza, Facciata, Portico, La Porta centrale, Interno, Prima cappella, Seconda cappella, Terza cappella, Cappella gregoriana, Cappella di san Michele, Navata Centrale, Cupola, Altare Papale, Navata di Sinistra, Cappella della Presentazione, Cappella dei Canonici, Cappella Clementina, Crocera, Sacrestia, Sacrestia dei canonici, Stanza del capitolo, Sacrestia dei Beneficiati, Sala del Tesoro, Galleria, San Pietro in Vaticano: Iconografia, La Storia della Basilica di San Pietro in Vaticano, La Porta Santa, Giulio II: Il costruttore di San Pietro in Vaticano.

San Paolo fuori le mura di Doego Angeli, Facciata, Interno, Navate Centrali, Navata, Chiostro, Sacrestia, Interno Basilica dopo incendio – Stampa di  Luigi Rossini, Iconografia, Storia della Basilica di San Paolo fuori le mura, Elenco degli Abati di San Paolo fuori le mura, Elenco degli Arcipreti di San Paolo fuori le mura (dal 2005), Gli Imperatori che fecero grande San Paolo fuori le mura, Teodosio I, Il Cristianesimo diventa Religione di Stato, Teodosio, mecenate delle arti, Graziano, Politica religiosa, Valentiniano II.

Santa Maria Maggiore di Diego Angeli, Facciata, Portico inferiore, Portico superiore, Campanile, Interno, Cappella Sistina, Navata centrale, Navata a sinistra, La cappella, Cappella Paolina, Abside, Battistero, Sacrestia, Corridoio, Scala del piano superiore, Facciata posteriore, Iconografia, Storia della Basilica di Santa Maria Maggiore, Il museo della Basilica, Il campanile, le campane e la storia della "Sperduta", Arcipreti della Basilica di Santa Maria Maggiore, Il Costruttore della Basilica di Santa Maria Maggiore: Sisto III.

Le altre Basiliche Giubilari. Basilica di San Sebastiano fuori le mura, Storia della Basilica di San Sebastiano fuori le mura

Basilica di San Lorenzo fuori le mura di Diego Angeli, Facciata, Interno, Tribuna, Sotterraneo, Chiostro, Iconografia, Storia della Basilica di San Lorenzo fuori le mura, Papa Onorio III, Quinta crociata

Basilica di Santa Croce in Gerusalemme di Diego Angeli, Facciata, Interno, Cappelle sotterranee, Iconografia, Storia della Basilica di Santa Croce in Gerusalemme.

Il cervello più poderoso del mondo, su delle gambe inerti, non è che uno
strumento di rammarico.

L’uomo è il solo animale della creazione che si regga in una posizione perfettamente verticale. Gli altri bipedi - cioè i volatili - hanno un centro di gravità affatto diverso ed assai più comodo, grazie all’inclinazione più o meno orizzontale della spina dorsale. Le scimmie antropoidi, anche quando camminano erette, non hanno mai la perfetta direzione del filo di piombo: inoltre le mani su cui si sorreggono presentano una base più estesa e flessibile di quella che comporta il piede umano. Il bambino non sa camminare, ma striscia a avanza su quattro appoggi fino a che i muscoli delle gambe non siano abbastanza forti. Il vecchio cadente non sa più reggersi sulle sole gambe e deve ricorrere all’ausilio del bastone. Insomma, l’uomo fa più fatica a star ritto di qualunque animale, e la robustezza delle gambe e dei piedi è per lui una condizione indispensabile di equilibrio e di dislocazione. Quando le gambe sono deboli, esse sorreggono malamente il corpo, e questo, privato della dose di movimento necessaria, non tarda a intossicarsi, cioè a fabbricare e trattenere dei materiali tossici, prodotti dalla stasi venosa: da qui la pinguedine addominale, la stitichezza, le varicosità, ecc. Si può quindi affermare che mentre gli esercizi delle braccia contribuiscono alla forza dell’individuo [1] quelli delle gambe contribuiscono alla sua salute.

Indice dei Contenuti

INTRODUZIONE

Influenza degli esercizi ginnastici e sportivi sullo sviluppo delle gambe

ESERCIZI

Posizione fondamentale o Posizione di partenza

Tipo di flessione anteriore

Variante: estensione-flessione

Tipo laterale. Sollevamento laterale della gamba

Proiezione del membro inferiore all’indietro

Movimento di circonduzione

Flessione accosciata

Estensione del piede
©2018 GoogleSite Terms of ServicePrivacyDevelopersArtistsAbout Google|Location: United StatesLanguage: English (United States)
By purchasing this item, you are transacting with Google Payments and agreeing to the Google Payments Terms of Service and Privacy Notice.