Steadicam. Una rivoluzione

Edizioni Falsopiano
Free sample

La Steadicam, la misteriosa "cosa" cinematografica il cui funzionamento è avvolto da molte leggende che hanno attraversato la storia del cinema. In questo libro, introdotto dal suo inventore Garrett Brown, è raccontata la rivoluzione nata dal momento della sua affermazione come strumento unico di ripresa. Dai grandi capolavori come Shining o Carlito's Way alla sua concreta realizzazione. Contiene un apparato fotografico originale e interventi di Larry McConkey, Jim Muro e Ted Churchill.
Read more

Reviews

Loading...

Additional Information

Publisher
Edizioni Falsopiano
Read more
Published on
Aug 12, 2012
Read more
Pages
268
Read more
ISBN
9788889782927
Read more
Read more
Best For
Read more
Language
Italian
Read more
Genres
Performing Arts / Film & Video / Guides & Reviews
Read more
Content Protection
This content is DRM protected.
Read more

Reading information

Smartphones and Tablets

Install the Google Play Books app for Android and iPad/iPhone. It syncs automatically with your account and allows you to read online or offline wherever you are.

Laptops and Computers

You can read books purchased on Google Play using your computer's web browser.

eReaders and other devices

To read on e-ink devices like the Sony eReader or Barnes & Noble Nook, you'll need to download a file and transfer it to your device. Please follow the detailed Help center instructions to transfer the files to supported eReaders.
David Ballerini
Edipo Re (1967) e Medea (1969) di Pier Paolo Pasolini - due dei massimi capolavori del cinema d'autore italiano degli anni '60 e '70, due film enigmatici, meravigliosi e affascinanti, scritti e diretti da uno dei pi� importanti e controversi intellettuali del '900. Due film di cui si � scritto e discusso molto, ma spesso a sproposito, superficialmente, lasciando irrisolto e inspiegato il senso di profondo mistero e di vertigine che ne accompagna la visione.‪Prendendo spunto dall'analisi di Edipo Re e Medea, questo saggio di storia della critica percorre sentieri piuttosto insoliti, al confine con la filologia, l'antropologia e la teoria del cinema vera e propria, raggiungendo risultati del tutto inaspettati che marcano una svolta e un punto di non ritorno negli studi pasoliniani. In questo libro, avvincente e ricco di scoperte e di sorprese quasi come un'indagine poliziesca, infatti, si dimostra ad esempio che:- Pasolini, in realt�, non pensava ai suoi film come a film "di poesia".- Che di questi film, paradossalmente, molte scene unanimamente indicate da tutti come fondamentali, non sono in realt� state analizzate da nessuno.- Che dietro al "sistema" semiologico di Empirismo Eretico si nasconde un "sistema" antropologico.- Che i veri precedenti di Pasolini si trovano in Pavese e negli autori pubblicati dalla famosa Collana Viola - Che all'origine dell'incomprensione e del disinteresse dimostrato dalla critica per questi film da oltre 30 anni, c'� il tentativo, sbagliato in partenza, di leggerli in chiave ideologica invece che antropologica.- Che certe opere di Pasolini hanno cos� finito con l'essere comprese molto meglio da non specialisti di cinema che dai critici cinematografici veri e propri.- Che tracciando una storia di questo malinteso si riesce a tracciare un quadro, molto pi� ampio, di storia culturale italiana dagli anni'60 ai giorni nostri.- Che alla fin fine, per una approfondita comprensione di queste opere, sarebbe bastato leggere con pi� attenzione quello che Pasolini stesso scriveva.
©2017 GoogleSite Terms of ServicePrivacyDevelopersArtistsAbout Google
By purchasing this item, you are transacting with Google Payments and agreeing to the Google Payments Terms of Service and Privacy Notice.