Apoptosis

Renato Mite
Free sample

Un ricercatore medico, un'innovazione diagnostica rivoluzionaria, una rete digitale per la sanità pubblica e un hacker a mettere tutto in discussione... prima dell'Apoptosis.

La società HOB Medicines ha rivoluzionato la medicina con la Patoneuroscopìa, l'indagine diagnostica attraverso il sistema nervoso, e ha creato il PNS, un dispositivo per la diagnosi personale collegato alla P.A. Net, la rete digitale per la sanità pubblica.
Tutti indossano un PNS, ma alcuni dubitano della sua efficienza: George Tobell, il ricercatore che ha aperto la strada alla Patoneuroscopìa, e Matthew Jaws, un hacker ossessionato dalla HOB.
Ormai lontano dai laboratori, il ricercatore continua i suoi studi con un prototipo del PNS che gli ha causato una neuropatia e scrive un trattato che getta le prime luci sui segreti della HOB.
L'hacker vuole vederci chiaro sulla sorte degli antesignani, i leggendari malati oggetto della sperimentazione HOB, e viene in possesso del trattato di Tobell. Rischierà la sua vita per fare breccia nel sistema della HOB che gestisce i dispositivi. Dopo aver studiato a fondo la rete digitale che raccoglie i dati delle diagnosi, Matthew si farà assumere nella sala di controllo dell'HOB Building.
Nella stessa sala lavora l'analista che ha stretto un accordo con il magnate della HOB per la cattura dell'hacker.
Nei laboratori del grattacielo Jason Stemberg, un giovane ricercatore, scoprirà che chiunque usa il PNS è in pericolo.
Il parossismo dell'Apoptosis è imminente e li coinvolgerà tutti.
Read more

About the author

Renato Mite è nato con la passione per la scrittura in un giorno di Maggio del 1983.
La passione per la scrittura si manifesta prestissimo, vuole una macchina da scrivere già a sette anni e a dieci la ottiene.
I suoi genitori gli regalano una stupenda macchina Olivetti Lettera 32 verde con cui ha scritto le prime storie. Ora conserva come cimeli sia la macchina da scrivere sia le storie strampalate.
Fra i suoi interessi ci sono filosofia, scienza e tecnologia.
Programmatore per diletto grazie alla passione per l'informatica trasmessa da suo fratello maggiore, ha pubblicato nel 2016 la guida informatica "Programmare in Linguaggio Go".
Preferisce la fantascienza e ama i gialli classici, scrive storie che parlano di realtà alternative o misteri svelati.
Il suo primo romanzo "Apoptosis", pubblicato nel 2013, è nato dall'unione delle sue passioni.
Nel 2017 ha pubblicato il suo secondo romanzo: "Aporia", un thriller giallo incentrato sulle gesta di due investigatori particolari alla ricerca serrata di una ragazza scomparsa.

Read more

Reviews

Loading...

Additional Information

Publisher
Renato Mite
Read more
Published on
Sep 30, 2013
Read more
Pages
282
Read more
ISBN
9788891066619
Read more
Features
Read more
Language
Italian
Read more
Genres
Fiction / Science Fiction / Hard Science Fiction
Read more
Content Protection
This content is DRM protected.
Read more
Read Aloud
Available on Android devices
Read more

Reading information

Smartphones and Tablets

Install the Google Play Books app for Android and iPad/iPhone. It syncs automatically with your account and allows you to read online or offline wherever you are.

Laptops and Computers

You can read books purchased on Google Play using your computer's web browser.

eReaders and other devices

To read on e-ink devices like the Sony eReader or Barnes & Noble Nook, you'll need to download a file and transfer it to your device. Please follow the detailed Help center instructions to transfer the files to supported eReaders.
Renato Mite
Questa guida è pensata per tutti coloro che vogliono apprendere il linguaggio di programmazione Go, siano aspiranti programmatori o programmatori esperti.

Dopo un breve capitolo introduttivo sulle origini del linguaggio e la programmazione in generale, il capitolo "Un po' di teoria" è dedicato agli aspiranti programmatori così che possano comprendere senza difficoltà il resto della guida. Il capitolo tratta argomenti quali la progettazione dell'algoritmo, la riusabilità del codice con librerie e funzioni, la scrittura e l'ottimizzazione del codice ma non solo, descrive concetti base quali valori, costanti, variabili, oggetti, decisioni, cicli e operazioni.

Nel capitolo "Il linguaggio Go", le specifiche del linguaggio Go sono descritte con esempi di codice, in maniera dettagliata e sintetica proprio come un programmatore esperto vorrebbe.

I concetti sono affrontati in maniera graduale e le peculiarità del linguaggio sono approfondite quando il lettore ha già acquisito le basi. Fra le peculiarità trattate ci sono la relazione fra array e slice, l'implementazione delle interfacce, l'uso dell'interfaccia vuota e l'asserzione del tipo, l'uso dei puntatori, il differimento delle funzioni con l'istruzione defer, la programmazione asincrona con goroutines e canali.

La guida descrive i packages e il workspace che raccolgono il codice sorgente, i comandi Go per la compilazione e come gestire gli errori sia nella procedura di panic sia in generale per l'ottimizzazione del codice.

Il capitolo "Go all'opera" accompagna il lettore nella scrittura di un programma e due librerie approfondendo nel tragitto i temi della progettazione e dell'ottimizzazione del codice. Non si tratta di un semplice programma "Hello World!" bensì un programma più articolato che mostrerà come avvalersi delle librerie standard Go per conoscere gli argomenti della linea di comando, acquisire l'input dalla console, convalidare i dati, verificare se un file esiste, leggere e scrivere stringhe su flussi e files. Il lettore vedrà anche come definire strutture con relativi metodi e come implementare i metodi delle interfacce standard per la rappresentazione testuale nella console e per l'ordinamento degli slice con criteri personali.

Nel capitolo "Rudimenti di test", il lettore apprende le basi per scrivere e eseguire test con l'uso della libreria standard testing e del comando go test.

La guida si chiude con uno sguardo allo strumento godoc per la gestione della documentazione del codice e allo strumento gofmt per la formattazione del codice, una panoramica delle librerie standard di Go e alcune utili informazioni sul playground e il supporto fornito dagli ideatori del linguaggio.
Clelia Farris
ROMANZO (288 pagine) - FANTASCIENZA - Un giallo intrigante, un romanzo di fantascienza solido e ben costruito, una scrittura limpida e affascinante, dei personaggi indimenticabili. L'opera che ha rivelato il talento di una delle migliori scrittrici italiane. Vincitore del premio Fantascienza.com

Mikhail Stefanovic Beltrami è un Ricordante: la sua mente è in grado di assimilare ricordi con una precisione superiore a quella dei computer. È nato sulla Luna, dove si è sviluppata una progenie umana algida e distaccata dalle cose terrene. In questo scenario si muove un killer che uccide le sue vittime lasciandole a morire dissanguate appese a testa in giù. Per l'esercito Mikhail è il colpevole ideale: militante di «Luna Libera», solitario, pacifista e omosessuale. Viene arrestato e accusato degli omicidi, ma l'assassino della mezzaluna colpisce ancora: e per Mikhail la caccia si fa serrata, perché il destino di sua figlia e della Luna e l'equilibrio politico del Sistema Solare sono nelle mani del killer. Solo un Ricordante può riuscire a fermarlo. Un giallo intrigante, un romanzo di fantascienza solido e ben costruito, una scrittura limpida e affascinante, dei personaggi indimenticabili. Rupes Recta è tutto questo e molto di più. Introduzione di Franco Forte

Clelia Farris, nata a Cagliari nel 1967, è laureata in psicologia con una tesi di epistemologia. Ha vinto il premio Fantascienza.com con l'acclamato romanzo "Rupes Recta" nel 2004, il premio letterario Odissea con "Nessun uomo è mio fratello" nel 2009 e il premio Kipple con "La pesatura dell'anima" nel 2010, al quale ha dato un seguito nel 2012 con "La giustizia di Iside". A questi quattro romanzi si aggiungono diversi racconti su Fantasy Magazine, Robot, Future Fiction e lo straordinario romanzo breve "La madonna delle rocce" uscito nella collana Robotica. Non ha blog e non la si trova sui social network: per sé preferisce far parlare i suoi scritti. «Se fosse statunitense probabilmente qualche critico letterario griderebbe al "miracolo" ma essendo sarda faticherà a farsi leggere.» "L'Unione Sarda"
Renato Mite
Questa guida è pensata per tutti coloro che vogliono apprendere il linguaggio di programmazione Go, siano aspiranti programmatori o programmatori esperti.

Dopo un breve capitolo introduttivo sulle origini del linguaggio e la programmazione in generale, il capitolo "Un po' di teoria" è dedicato agli aspiranti programmatori così che possano comprendere senza difficoltà il resto della guida. Il capitolo tratta argomenti quali la progettazione dell'algoritmo, la riusabilità del codice con librerie e funzioni, la scrittura e l'ottimizzazione del codice ma non solo, descrive concetti base quali valori, costanti, variabili, oggetti, decisioni, cicli e operazioni.

Nel capitolo "Il linguaggio Go", le specifiche del linguaggio Go sono descritte con esempi di codice, in maniera dettagliata e sintetica proprio come un programmatore esperto vorrebbe.

I concetti sono affrontati in maniera graduale e le peculiarità del linguaggio sono approfondite quando il lettore ha già acquisito le basi. Fra le peculiarità trattate ci sono la relazione fra array e slice, l'implementazione delle interfacce, l'uso dell'interfaccia vuota e l'asserzione del tipo, l'uso dei puntatori, il differimento delle funzioni con l'istruzione defer, la programmazione asincrona con goroutines e canali.

La guida descrive i packages e il workspace che raccolgono il codice sorgente, i comandi Go per la compilazione e come gestire gli errori sia nella procedura di panic sia in generale per l'ottimizzazione del codice.

Il capitolo "Go all'opera" accompagna il lettore nella scrittura di un programma e due librerie approfondendo nel tragitto i temi della progettazione e dell'ottimizzazione del codice. Non si tratta di un semplice programma "Hello World!" bensì un programma più articolato che mostrerà come avvalersi delle librerie standard Go per conoscere gli argomenti della linea di comando, acquisire l'input dalla console, convalidare i dati, verificare se un file esiste, leggere e scrivere stringhe su flussi e files. Il lettore vedrà anche come definire strutture con relativi metodi e come implementare i metodi delle interfacce standard per la rappresentazione testuale nella console e per l'ordinamento degli slice con criteri personali.

Nel capitolo "Rudimenti di test", il lettore apprende le basi per scrivere e eseguire test con l'uso della libreria standard testing e del comando go test.

La guida si chiude con uno sguardo allo strumento godoc per la gestione della documentazione del codice e allo strumento gofmt per la formattazione del codice, una panoramica delle librerie standard di Go e alcune utili informazioni sul playground e il supporto fornito dagli ideatori del linguaggio.
©2018 GoogleSite Terms of ServicePrivacyDevelopersArtistsAbout Google
By purchasing this item, you are transacting with Google Payments and agreeing to the Google Payments Terms of Service and Privacy Notice.