Un sottomarino in paese

· Vanessa Navicelli
5,0
7 recensioni
Ebook
50
pagine
Idoneo

Informazioni su questo ebook

Cosa può succedere se uno strambo capitano (che ripete sempre “Bubbole!”), stanco di non avere guerre da combattere, se ne inventa una tutta sua?

È un giorno speciale in un piccolo paese di collina. È il giorno in cui si sposa la figlia del sindaco, e tutti sono pronti a festeggiare. Ma all’improvviso… Un sottomarino da guerra si materializza nella piazza centrale! Da dove è sbucato?! Come ha fatto ad arrivare fin lì… senz’acqua?!
Ci vorrà un po’ per capire che il responsabile è lo strambo capitano che ha deciso di dichiarare guerra al paesino di collina.
Cosa verrà fuori da questa matta situazione?
Cosa succederà quando il capitano (rimasto solo nelle profondità dei mari per tanto tempo) inizierà a conoscere gli abitanti del paese?

Una storia a sfondo pacifista, umoristica, di scoperta di sé e del mondo che ci circonda.
Buffa, tenera e surreale.

Una storia per sorridere e riflettere, parlando di amicizia, pasticcini, baci e sorrisi.
Perché un’altra vita (… un’altra via) è sempre possibile.

Per lettori dai 6 ai… 100 anni!
Una fiaba per tutti, accompagnata da 13 tavole illustrate ad acquarello e pastello.

“Non che fosse capace di pescare, ma era rilassante starsene seduto ad ascoltare il rumore dell’acqua che scorreva.
Lui, l’acqua, l’aveva sempre vista da sotto. Ma vederla da sopra… col riflesso del sole, con i profumi nell’aria e coi suoni della campagna, era tutta un’altra faccenda.”

Disponibile anche in versione inglese. E in formato cartaceo.



5,0
7 recensioni
Kikka Belacqua
13 luglio 2014
Di solito non scrivo recensioni (ammetto di essere pigra). Ma quando abbiamo finito di leggere questa storia, mio figlio (a cui è piaciuta tantissimo) mi ha detto: “Chiama la scrittrice e chiedile quando ce ne scrive un’altra!!!” Non mi era mai successo che facesse commenti simili con altre storie che abbiamo letto. L’ha letta e riletta. Ormai la sa a memoria! Anche le illustrazioni (colorate, divertenti) servono sicuramente ad attirare l’attenzione. Ho comprato anche l’ebook inglese e ora le parole preferite di mio figlio sono “Bubbole!” e “Poppycock!” Ben scritto e ben illustrato. Divertente ed educativo per i bambini. Godibilissimo anche per gli adulti (grazie all’umorismo e alla buona scrittura).
2 persone hanno trovato utile questa recensione
Hai trovato utile questa recensione?
Chiara Fadigatti
12 luglio 2014
La scrittrice è una mia amica ma devo essere sincera, il libro è molto bello e divertente, se avete bambini comprateglielo perchè è un libro che educa ai valori della pace ma scritto con le parole dei bambini.... Consigliatissimo!!!
2 persone hanno trovato utile questa recensione
Hai trovato utile questa recensione?
Saverio Maffettone
27 luglio 2015
E bello divertente e da il segno della pace(l autrice e piacentina come me)
1 persona ha trovato utile questa recensione
Hai trovato utile questa recensione?

Informazioni sull'autore

Vanessa Navicelli... sono io.

Sono nata a Vicobarone, un piccolo paese sulle colline piacentine, ma da anni vivo a Pavia. Sono cresciuta con i film neorealisti italiani, con le commedie e i musical americani, coi cartoni animati giapponesi, coi romanzi dell'Ottocento inglese e coi libri di Giovannino Guareschi (Be', sì... anche coi miei genitori).

 Nel 2012, col romanzo inedito “Il pane sotto la neve”, sono stata tra i finalisti del Premio Letterario “La Giara”, indetto dalla RAI. Sono stata selezionata come vincitrice per l'Emilia Romagna (la mia regione).
Sempre nel 2012, ho vinto la sezione “scritture per ragazzi” dello Scriba Festival, organizzato da Carlo Lucarelli.                                       

Nel 2008 e nel 2009 ho partecipato, con diverse poesie e filastrocche, ad una mostra itinerante di poesia, legata al concorso Carapacetiscrivo, organizzata per diffondere una cultura di pace e per raccogliere fondi per Amnesty International, Emergency e per il popolo Saharawi.

Mi ricarico col sole primaverile e con la neve. Le altre condizioni atmosferiche hanno su di me un effetto devastante (sonnolenza, irritabilità, istinti assassini…). Ho un cane, di nome Spank, che non sa abbaiare. Ma in fondo non lo so fare nemmeno io. 

Scrivo romanzi per adulti e ragazzi; e storie per bambini. Quando scrivo, cerco di tenere presente quattro cose: la semplicità, l’empatia, l’umorismo, la voglia vera di raccontare una storia

Credo nella gentilezza. E nell’umorismo. (Forse è umoristico credere nella gentilezza…) Frank Capra diceva: “Con humour e affetto si favoriscono, a mio avviso, i buoni istinti. Sono un tonico per il mondo intero.” Lo sottoscrivo. Io sono convinta che dal bene nasce il bene. E mi piace raccontarlo.





Valuta questo libro

Dicci cosa ne pensi.

Informazioni sulla lettura

Smartphone e tablet
Installa l'app Google Play Libri per Android e iPad/iPhone. L'app verrà sincronizzata automaticamente con il tuo account e potrai leggere libri online oppure offline ovunque tu sia.
Laptop e computer
Puoi ascoltare gli audiolibri acquistati su Google Play usando il browser web del tuo computer.
eReader e altri dispositivi
Per leggere su dispositivi e-ink come Kobo e eReader, dovrai scaricare un file e trasferirlo sul dispositivo. Segui le istruzioni dettagliate del Centro assistenza per trasferire i file sugli eReader supportati.